prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

sabato, 22 luglio 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Alta Versilia

12 nuovi migranti in arrivo ad Azzano di Seravezza

lunedì, 17 luglio 2017, 16:01

di riccardo cavirani

Nuovi migranti in arrivo in Versilia. Una struttura privata, in questo caso una casa sfitta, accoglierà alcuni profughi nel giro di breve tempo: per la precisione, si tratterebbe di un immobile situato nella frazione di Azzano, nel comune di Seravezza. La voce in paese si è già diffusa velocemente, visto anche il numero degli ospiti, che dovrebbe essere di circa 10-12 unità: un numero elevato in rapporto agli abitanti della frazione di Azzano.
La prefettura è infatti alla continua ricerca di immobili per sistemare i profughi: ogni comune della Versilia e della provincia di Lucca dovrà fare la sua parte ed accogliere una certa quota di richiedenti asilo, il ministero dell'interno ha alzato l'asticella portando il rapporto a quasi tre migranti ogni mille abitanti circa.

Quasi tutti i comuni della Versilia saranno quindi obbligati ad ampliare il numero di profughi accolti al momento, anche perché altrimenti il sistema rischia il collasso: le amministrazioni comunali non hanno quasi nessun potere in merito e vengono regolarmente scavalcate in un rapporto che avviene direttamente tra prefettura, associazioni di volontariato e cooperative e proprietari di strutture private.
La situazione è di totale emergenza ed i numeri sono in continua crescita: stando ad alcuni dati in provincia di Lucca alla metà del 2017 era già presente un numero di profughi pari al totale del numero di migranti accolti nella provincia nel 2016. E gli sbarchi continuano. Per questo il 2 maggio 2017 è stato emanato dalla prefettura un secondo documento per ampliare la ricerca di immobili dal titolo "avviso di manifestazione di interesse per l'individuazione di strutture da destinare alla prima accoglienza di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale".

Nel nuovo avviso si legge che la prefettura, non trovando ancora un adeguato numero di strutture per ospitare il flusso di migranti che arrivano in Italia, continua l'opera di reperimento di nuovi immobili: "tutti gli interessati a rendere disponibili stabili potenzialment idonei ad ospitare i suddetti cittadini stranieri possono rendere nota la loro disponibilità contattando i soggetti (associazioni e/o cooperative sociali) [...] che già operano con questa prefettura. Si precisa al riguardo che saranno oggetto di interesse immobili anche di piccole dimensioni (possibilmente con entrata indipendente) in grado di ospitare 5-10 persone, ovvero stabili di medie dimensioni (palazzine con più appartamenti, case coloniche, strutture ricettive, ex uffici) da destinare all'ospitalità di nuclei di persone più numerosi. Gli immobili potranno essere indifferentemente ubicati all'interno di aree urbane o extraurbane, purchè siano raggiungibili con automezzi di uso comune, e dovranno essere preferibilmente situati nei seguenti comuni della provincia di Lucca: Altopascio, Barga, Borgo a Mozzano, Camaiore, Careggine, Capannori, Forte dei Marmi, Fosciandora, Massarosa, Montecarlo, Pietrasanta, Porcari, San Romano in Garfagnana, Seravezza, Villa Collemandina e Viareggio".

Non più solamente grandi strutture ricettive od immobili di proprietà di associazioni di volontariato: ormai il business dell'accoglienza punta sempre di più ad ingolosire anche il privato cittadino. In tempi di magra, con il peso di una casa sfitta che costa qualche centinaio di euro di tasse, perché non mettere a disposizione della prefettura e delle cooperative il proprio immobile per fare cassa con qualche decina di euro a migrante?



Questo articolo è stato letto volte.


il Panda


Prenota questo spazio!


Terigi auto 2014-15


Prenota questo spazio!


Franco Mare


Altri articoli in Alta Versilia


alfrun


sabato, 22 luglio 2017, 19:18

Studi di vulnerabilità sismica degli edifici rilevanti e strategici: in corso le verifiche

Entro fine anno saranno noti gli indici di rischio sismico di tutti gli edifici scolastici comunali, del municipio e del Palazzo Mediceo di Seravezza e del Palazzo Civico di Querceta e si avranno indicazioni precise riguardo agli interventi eventualmente necessari


sabato, 22 luglio 2017, 19:15

Tutto pronto per la seconda edizione di Cibart

A Seravezza l’arte vive, sprizza energia e contagia di vitalità l’intero centro storico del capoluogo. Queste le premesse della seconda edizione di Cibart, in programma il prossimo fine settimana: da venerdì 28 a domenica 30 luglio


Prenota questo spazio!


sabato, 22 luglio 2017, 19:00

"Troppo alto il volume": momenti di tensione durante la Notte Arcobaleno

Momenti di tensione durante la "notte arcobaleno" a Querceta.A rovinare la serata, come testimonia anche un video postato sui social, è stato qualche momento di tensione


sabato, 22 luglio 2017, 17:06

Frontale in via della Sipe: grave una donna, richiesto l'intervento del Pegaso

Terribile scontro questo pomeriggio intorno alle 14 su via della Sipe poco dopo il cimitero di Querceta. Uno scontro frontale tra due auto, la cui dinamica è ancora al vaglio della polizia municipale di Seravezza


giovedì, 20 luglio 2017, 00:35

Celebrato a Querceta il 25° anniversario della strage di via D'Amelio

Una cerimonia essenziale per ricordare il 25° anniversario della strage di via D'Amelio a Palermo, commemorato stamani presso il monumento di Piazza Falcone, Borsellino e Caponnetto a Querceta


mercoledì, 19 luglio 2017, 18:08

Tarabella sui migranti ad Azzano: "Nessuno spazio di manovra per il comune da parte della prefettura; no a strumentalizzazioni politiche da parte delle opposizioni"

Il primo cittadino di Seravezza, Riccardo Tarabella, fa il punto sulla vicenda migranti, che sono arrivati alla chetichella ad Azzano nei giorni scorsi tra la sorpresa della popolazione