prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 3°

venerdì, 24 febbraio 2017 - Recte agere nihil timere

FacebookTwitterYouTubeFeed RSS degli articoli

prenota

Cultura

Al via la 4° edizione della Viareggio Art Project: l'arte contemporanea in mostra a villa Paolina

giovedì, 19 luglio 2012, 14:00

di Cristina Di Benedetto

Sono due eccellenze viareggine, due volti noti dell'arte contemporanea, Nicola Domenici e Maurizio Marco Tozzi, i curatori della mostra d'arte, appunto, contemporanea che aprirà le porte al pubblico domani alle 17. Per il quarto anno consecutivo il gruppo Vap, Viareggio Art Project, ha dato vita a questo grande spazio, inserito nello splendido scenario di villa Paolina, dedicato interamente all'arte. Si tratterà, come di consueto, di una grande rassegna dedicata al supporto di giovani artisti, organizzata, come espresso dall'assessore alla cultura e vice-sindaco Ciro Costagliola, “da una delle associazioni più dinamiche e attive a livello locale, nazionale e ora anche internazionale”. A testimonianza dell'importanza che ha assunto nello scenario artistico la Viareggio Art Project sta il fatto che, a breve, uno dei curatori della mostra giunta ormai alla quarta edizione, Nicola Domenici, si trasferirà a Parigi dove una famiglia di “mecenati” ha deciso di mettergli a disposizione un appartamento/laboratorio dove potrà intraprendere, finalmente, la carriera di scultore a tempo pieno, portando alto anche in Francia il nome della Vap e della Versilia tutta.

Una iniziativa, quella messa in piedi dall'associazione artistica viareggina, che ha riscosso molto successo e che ha permesso agli organizzatori di operare una selezione degli artisti in mostra. “Da cinquanta nomi che erano all'inizio – ha spiegato Domenici – siamo arrivati a trenta, operando una selezione e un'attività di ricerca, svolta on line, che permettesse all'iniziativa di crescere di livello e di qualità. Se abbiamo iniziato con artisti anche dilettanti, da quest'anno saranno esposte solo opere di professionisti”. All’esposizione saranno presenti opere di pittura, scultura, video arte, installazioni, arte virtuale ed ambienti interattivi, realizzati da artisti provenienti da Italia, Francia, Giappone, India e Germania. Attesissimi i video in anteprima italiana dell'indiano Vijay Raghavan, mentre fra i graditi ritorni, ci sono quello di Maria Luisa Grimani. Altro nome di rilievo è quello di Matteo Alfanotti, il campione italiano di body painting che, insieme alla sua modella, si esibirà in una performance mozzafiato. Presenti anche istallazioni dal richiamo anni sessanta: sono infatti stati creati, dopo le difficoltà presentate nelle scorse edizioni, gli ambienti polisensoriali. “Il fruitore – ha spiegato il curatore – entrerà in una stanza che prenderà vita”. Un po' come dire che l'opera d'arte esiste solo se esiste lo spettatore. Aperta fino al 12 agosto, la mostra è visitabile tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 18 alle 23. resterà aperta fino al 12 agosto, tutti i giorni tranne il lunedì, dalle 18 alle 23. Come nelle edizioni precedenti è possibile visitare la mostra anche dal proprio pc, attraverso il canale streaming: http://www.livestream.com/nmartchannel.




Questo articolo è stato letto 765 volte.



gesam2016


salani

fondazione carilu


Carismi


prenota_spazio


prenota_spazio


Terigi auto 2014-15


Altri articoli in Cultura


giovedì, 23 febbraio 2017, 13:32

Appuntamento di Carnevale a Villa Argentina su Egisto Malfatti

Sabato 25 febbraio alle 17.30 alla libreria La nuova Vela (Corso Garibaldi, Viareggio) si presenta il libro "Il tempo non esiste. Quattro nonni si raccontano" di Dario Danti


giovedì, 23 febbraio 2017, 13:24

Con quattro nonni in libreria

Conoscete un quarantenne che ha la fortuna di avere ancora tutti e quattro i nonni ancora in vita?! E come si interfaccia un uomo di oggi con questi nonni che non sanno nemmeno accendere un cellulare e hanno fatto la guerra e patito la fame?


alfrun


mercoledì, 22 febbraio 2017, 11:46

Giovanni da Monreale: discorsi sul mestiere d'artista

L'Urban Artist Giovanni da Monreale (al secolo Sardisco), si è decisamente distinto in questi ultimi anni, con tenacia, forza delle idee e coraggio, nel panorama artistico non solo locale. Famosi i suoi blitz...


martedì, 21 febbraio 2017, 12:58

E' Beatrice Venezi il direttore principale ospite del Festival Puccini

Un incarico prestigioso per Beatrice Venezi che oltre alla direzione d'orchestra, avrà  il compito di sviluppare il progetto della Fondazione Festival Pucciniano per riscoprire un grande operista dimenticato, profondamente legato al nostro territorio come Giovanni Pacini


Prenota questo spazio!


Ricerca nel sito


outlet-sport


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!