prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

mercoledì, 18 ottobre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Economia

Banchette? No, marchette

giovedì, 16 febbraio 2017, 18:37

di barbara pavarotti

Ma l’avete sentita per intero la frase di Renzi sulle banche nella direzione Pd? Quella che ben ha fatto Marcello Mancini su queste pagine a evidenziare. A leggerla integrale è esilarante.

Non vedo l’ora che parta questa commissione d’inchiesta sulle banche. Per mesi è sembrato che il problema fosse solo di due-tre banchette toscane. Ma quanto sarà affascinante e appassionante poter discutere delle banche pugliesi, della banca popolare di Bari, della 121. Ma quanto sarà interessante discutere delle banche venete, dell’acquisto di Antonveneta, della banca popolare di Vicenza. Si è fatto credere che il problema fosse di qualche banchetta territoriale. Ci sarà questa commissione d’inchiesta e potremo discuterne tutti insieme. Recuperando l’allegria! E la tranquillità, la gentilezza, la trasparenza, la voglia di costruire un partito che parli il linguaggio del futuro”.

Per chi volesse gustarsi la performance in video segnaliamo di andare sul sito del Pd, 51esimo minuto e 44 secondi.

Ma come si esprime Renzi? Crede di stare al bar sport di Rignano? Nelle “due-tre banchette toscane” non ci sono forse Monte dei Paschi di Siena e Banca Etruria? Mps così prodiga di favori: prima l’acquisizione nel 2002, a carissimo prezzo, della salentina banca 121, poi l’acquisto per 9 miliardi di Antonveneta compresi i suoi 7 miliardi di debiti. Colpo di grazia finale, tutti quei bei debitori insolventi, gente importante che ha portato la più antica banca del mondo a cumulare 47 miliardi di prestiti malati.

Insomma, non si tratta proprio di “banchette territoriali”. Ciò però che anche i più sprovveduti capiscono è che l’attacco alle banche pugliesi è un affondo diretto verso i suoi avversari. La Puglia guidata dal concorrente Emiliano in questo momento è pericolosa. Quanto alla Popolare di Bari, l’affondo sembra essere per il deputato pugliese Francesco Boccia, non renziano e presidente della commissione bilancio della Camera, che si è opposto alla riforma del governo Renzi, poi sospesa dal Consiglio di Stato, sulla trasformazione in spa delle banche popolari.

Per la 121 l’attacco è tutto per D’Alema, ritenuto – anche se lui ha sempre negato – sponsor dell’operazione.

Insomma, coltellate e veleni fioccano sotto le sembianze della disponibilità al dialogo. Quelle toscane, secondo il boy scout ridanciano, sono “banchette”, questioni da nulla. Quindi, via, allegria, come dice l’ex presidente del consiglio fan, a quanto pare, dello slogan caro a Mike Bongiorno. Ridiamoci su. Basta con queste banche toscane, il marcio è altrove, il marcio è dappertutto. Stia pur sereno Renzi, gli italiani non ne dubitano affatto. Il “linguaggio del futuro” che il Nostro auspica per il Pd? Se è questo, così approssimativo e incline alla faciloneria, aiuto. Si può tornare, cortesemente, a un po’ del linguaggio del passato? 

 


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda


Terigi auto 2014-15


Avvocato Francesconi



essegi


Altri articoli in Economia


alfrun


venerdì, 13 ottobre 2017, 16:04

Raccolta differenziata: Pietrasanta, Seravezza e Forte dei Marmi tra i comuni più virtuosi

Pubblicati i dati relativi alla certificazione delle raccolte differenziate riferiti al 2016. A scala regionale si conferma il trend positivo degli ultimi anni con la percentuale della raccolta differenziata che si attesta al 50,99 per cento, con un incremento di 1,2 punti rispetto all'anno precedente


venerdì, 13 ottobre 2017, 12:40

Corsi di formazione: Confesercenti presenta il programma autunnale

E’ un programma di corsi molto ricco quello che il Cescot Versilia, l’agenzia formativa di Confesercenti Toscana Nord, ha presentato per questo autunno. Si va da quelli obbligatori per l’accesso alle professioni, a quelli più specifici come pizzaiolo e barman


Prenota questo spazio!


giovedì, 12 ottobre 2017, 18:23

Polo Nautico, la Fiom ricorre al CDS contro il Tar sul frazionamento

Mauro Rossi, segretario Fiom Cgil provincia di Lucca, comunica che è stato notificato l'appello al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar della Toscana  in merito al frazionamento nel lotto 1 della concessione di Polo Nautico 


giovedì, 12 ottobre 2017, 15:06

Presidio dei lavoratori Azimut Benetti: "L'azienda potrebbe smantellare i cantieri di Viareggio e trasferire tutto a Livorno"

I lavoratori dei cantieri Azimut Benetti incrociano le braccia: è sciopero. Questa mattina, come preannunciato dalle Rsu aziendali, in via del Porto si è svolto un presidio dei lavoratori


mercoledì, 11 ottobre 2017, 16:16

Azimut Benetti trasferisce a Livorno gli uffici: Fiom Cgil e Uilm Uil annunciano una mobilitazione per giovedì

Fiom Cgil e Uilm Uil della provincia di Lucca denunciano la situazione di Azimut Benetti e annunciano una mobilitazione per domani, giovedì 12 ottobre, con uno sciopero e un presidio in via del Porto


lunedì, 9 ottobre 2017, 10:16

Riunione a Viareggio per le imprese di impianti termici

Con l'avvio del "Sistema informativo regionale del catasto degli impianti termici”, sono molte le novità che riguardano, in prima battuta, soprattutto le aziende che lavorano nel settore. Per questo motivo la Cna ha deciso di organizzare per il giorno 11 ottobre un incontro all’hotel Esplanade a Viareggio per informare le imprese...


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio