prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

sabato, 22 luglio 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

L'evento

Tatuaggio dermopermanente. la soluzione per truccarsi una volta sola

lunedì, 17 luglio 2017, 09:11

Yelena Molnar, diplomata in tatuaggio dermapermanente. In che cosa consiste? Si chiama anche microblending ed è una tecnica del tatuaggio esclusivamente riservata al volto e, in particolare, alle labbra, alle sopracciglia e agli occhi. In sostanza si tratta di disegnare attraverso dei pigmenti colorati permanenti le labbra, le sopracciglia e gli occhi. 

Yelena compone dei tatuaggi specifici che servono a mettere in risalto le sopracciglia donando loro la forma desiderata così come, per le labbra, si può avere la giusta forma colorata come se si fosse usato il rossetto. Quindi le labbra restano disegnate come vuole la persona per un anno circa e non c'è più bisogno di truccarle perché il disegno ottenuto è permanente e non si cancella. Questo vale anche per le sopracciglia. 

Non è una tecnica invasiva, bensì una sorta di arte del tatuaggio riservata all'aspetto puramente estetico del viso. Questo modo di truccare il volto è, spesso, utilizzato anche da coloro che, per una serie di motivi, si trovano a dover necessariamente ridisegnare sopracciglia che sono state cancellate. L'effetto è assolutamente identico a quello naturale, impossibile accorgersene ad occhio nudo. 

Con questa tecnica di tatuaggio il viso, occhi compresi, assume un aspetto più giovanile e, soprattutto, è come se fosse permanentemente truccato non essendoci il bisogno di ricorrere tutti i giorni al trucco consuetudinario. Ad esempio, svegliarsi la mattina e avere il volto perfettamente a posto: una lavata al viso e niente perdita di tempo per truccarsi.

Per ottenere un risultato ottimale sono necessarie due sedute a distanza di un mese l'una dall'altra. Non ci sono limiti di età se non l'aver compiuto i 18 anni. 

Il risultato è sorprendente: ciglia e labbra sono assolutamente perfette, disegnate e colorate come se fossero state appena truccate nel migliore dei modi. La differenza è fondamentale: il trucco non va via se non dopo un anno. Niente più trousse al seguito e niente più bisogno di perdere tempo davanti allo specchio ogni momento della giornata. 

Quanto alle ciglia, Yelena le allunga e le arrotonda verso l'alto lavorando esclusivamente su quelle naturali Niente, quindi, ciglia finte. Al termine del lavoro, che dura circa 40 minuti, le ciglia sono perfette e restano tali per un mese e mezzo. Ecco, quindi, che abbinando il tatuaggio alle sopracciglia e alle labbra e la tecnica per le ciglia, si arriva ad avere un trucco permanente che non ha nessuna sbavatura durante tutto il periodo considerato. 

Per informazioni si può telefonare al 380/1893842


Questo articolo è stato letto volte.



prenota_spazio


prenota_spazio


directo web agency


Prenota questo spazio!


Altri articoli in L'evento


alfrun


giovedì, 20 luglio 2017, 17:12

La Toscana omaggia George Romero: arriva l’happening cinematografico collettivo de “La notte dei morti viventi”

Operazione Paura Film Festival promuove l’iniziativa che si terrà Venerdì 21 Luglio tra Firenze, Tirrenia e la Versilia


giovedì, 20 luglio 2017, 15:14

L'artista viareggino Vittorio Simonini espone a Venezia, e si racconta

L'artista viareggino Vittorio Simonini, insieme ad altri artisti di fama nazionale ed internazionale espone nella prestigiosa rassegna d'arte contemporanea MetArt " L'immagine nell'immagine" dal 15 al 29 luglio presso palazzo Zenobio a Venezia


Prenota questo spazio!


lunedì, 17 luglio 2017, 15:56

Sabato "Light parade", uno straordinario viaggio di luci nella storia di Viareggio e del Carnevale

Lo spettacolo, con inizio alle ore 22, ingresso libero, è firmato da Animation Lights Project, un gruppo di lavoro interdisciplinare tra arte e narrazione, tra visual, coreografia, scenografia, suono, luce. Elementi che si fondono insieme e daranno vita a straordinarie e coinvolgenti videoscenografie multimediali, video e performances live


sabato, 15 luglio 2017, 12:13

Viareggio, Bagni di Lucca e il loro casinò

Chi crede che la storia italiana dei casinò sia prerogativa esclusiva del secolo corrente si sbaglia di grosso. La storia delle fastose sale da gioco nostrane ha radici ben più profonde e lontane che vale la pena scalzare e svelare


venerdì, 14 luglio 2017, 16:26

Recuperata l'antica tradizione della "gazzarra dei mascoli"

Hanno recuperato una tradizione antichissima perduta nel tempo, tipica dei paesi che affacciano sulla costa mediterranea, e osservata nel passato anche nei nostri paesi. Quella della "gazzarra", ovvero dello scoppio dei "mascoli"


venerdì, 14 luglio 2017, 15:42

Rifiuti zero: i massimi esperti in convegno a villa Paolina

Strategia Rifiuti Zero: Paul Connet di nuovo a Viareggio. L’appuntamento è per domenica 16 luglio alle 21, nel giardino di Villa Paolina