prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

sabato, 21 ottobre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Pietrasanta

Salmoni e... Volponi all'enoteca Marcucci

domenica, 10 maggio 2015, 19:13

di aldo grandi

Il re dei salmoni e il re delle calzature. Può apparire strano, ma l'altra sera, all'enoteca di Michele Marcucci in via Garibaldi a Pietrasanta, l'obiettivo della sua Nikon, Fiorenzo Sernacchioli lo ha utilizzato centrando due personaggi che, sia pure in ambiti differenti, rappresentano eccellenze di questo Paese. The king of salmons, al secolo Claudio Cerati, trovandosi al Cinquale per l'inaugurazione di una gastronomia, ha pensato bene, prima di fare ritorno alla sua Parma, di passare a salutare amici e commensali all'enoteca che lo ha ospitato l'anno scorso in occasione del lancio del suo Upstrea, ovvero il salmone più buono, parola di chi scrive, mai assaggiato nella sua lunga vita di gaudente della cucina di tutti i tipi e di tutti i livelli.

Assaggiare o divorare a seconda dell'appetito e della voracità degli istinti fagici, il salmone affumicato di Claudio Cerati è una esperienza che tutti, almeno una volta nella vita, dovrebbero provare. Esagerazione? Macché, pura e semplice evidenza al palato. Sì, perché quando ci si imbatte in una delizia di questo genere, l'unica cosa che si può fare è inchinarsi al suo ideatore con tanto di, per dirla alla francese, chapeau! La confezione di salmone Upstream di Claudio Cerati merita, da sola, l'acquisto, con il suo colore grigio simile, molto simile ad uno splendido yacht da crociera, lunga e affusolata sia pure nella sua forma rettangolare. Un chilo di salmone o giù di lì, sottovuoto e con la sua immancabile foglietta di alloro, un colore arancione che più arancio non si può, una tenerezza della carne a prova di qualunque taglio e un sapore talmente delicato e appetibile che l'orgasmo gastronomico è sempre, costantemente, in agguato. Almeno per chi, nella sua esistenza, riesce a vivere anche orgasmi di questo tipo.

E' vero, il salmone di Cerati costa, si trova solo in determinati negozi di prestigio, non nella grande distribuzione, ma quest'uomo capace di insegnare agli irlandesi come si prepara un salmone da urlo, merita tutto il nostro compiacimento e la nostra gratitudine perché è la rappresentazione, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che noi, in Italia e a dispetto di questa classe dirigente di idioti senza spirito imprernditoriale e con il cervello votato all'ammasso, esiste il Genio con la g maiuscola. 

Seduto a una tavola, insieme ad alcuni amici estremamente gelosi della sua presenza, un uomo che, se a Forte dei Marmi esistesse il sentimento della riconoscenza, avrebbe già ricevuto il giusto e meritato riconoscimento. Nel 1983 fondò il suo primo negozio nel cuore del Forte, poi, nell'arco di pochi anni, raddoppiò e triplico il suo punto vendita. Oggi, senza dubbio e a dispetto dei santi e di coloro che vivono nell'invidia, Mauro Volponi rappresenta, per questa città, una eccellenza da coltivare, conoscere, apprezzare, coccolare. Le sue scarpe fanno tendenza da oltre trent'anni, a Firenze, nel centro storico, c'è un edificio di tre piani che ospita i suoi prodotti, fatti con passione, realizzati con classe, venduti con sapienza e capacità relazionali indiscusse. "Se al Forte avessero la stessa attenzione per il turismo che hanno sulla Costa Azzurra - dice - Non ce ne sarebbe per nessuno. Nella loro pochezza, i francesi sdanno fare quello che noi cui ostiniamo a non voler nemmeno provare. Io amo Forte dei Marmi, ma vorrei che tutti si rendessero conto che il futuro di questa nostra Versilia dipende solo ed esclusivamente da noi".

La MV di Volponi è, ormai, un must del settore del lusso e non solo. Purtroppo anche lui, come noi, come tutti coloro che odiano la mediocrità e il parassitismo di una classe politica e amministrativa senza spina dorsale ossia senza palle, si domanda se la ricchezza, prodotta onestamente, sia da considerarsi una malattia e se i nostri politicanti da strapazzo e in Italia si tratta di specie tutt'altro che in via di estinzione, vogliono allontanare chi viene da noi per conoscere ed apprezzare cultura, paesaggio, artigianato e cucina.

 

www.fotofiorenzo.it

Fotofiorenzo Sernacchioli


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda


Prenota questo spazio!



Terigi auto 2014-15


prenota_spazio


Altri articoli in Pietrasanta


alfrun


sabato, 21 ottobre 2017, 14:06

Conti (Pd): "Smaltimento rifiuti, come fare campagna elettorale sulla pelle dei cittadini"

Nicola Conti, in qualità di ex consigliere comunale, interviene sullo smaltimento dei rifiuti e attacca la destra di Pietrasanta di portare certi temi allo scontro politico per propri tornaconti elettorali


sabato, 21 ottobre 2017, 13:35

Teatro comunale, al via la campagna abbonamenti della stagione di prosa 2017/2018

Inizia lunedì 23 ottobre la campagna abbonamenti del Teatro comunale di Pietrasanta per la stagione dei prosa 2017/2018 firmata da Massimiliano Simoni e organizzata da Fondazione Versiliana in collaborazione con comune


Prenota questo spazio!


venerdì, 20 ottobre 2017, 17:59

Libropolis: primo festival dell'editoria e del giornalismo indipendenti

Mettete la suggestiva piazza del Duomo di Pietrasanta, l'ancor più affascinante Chiostro di Sant'Agostino e un amore sviscerato per la letteratura: ed ecco che salta fuori Libropolis, il primo festival dell'editoria e del giornalismo indipendenti


venerdì, 20 ottobre 2017, 14:40

“Senti chi parla”… del Carnevale di Viareggio

Domenica secondo appuntamento con “Senti chi parla” il talk show a misura di bambino : al MuSA si parla di maschere e carri in cartapesta con i protagonisti del Carnevale. A seguire il concerto-illustrato “Little Pier”


venerdì, 20 ottobre 2017, 12:41

Kan Yasuda celebra 25 anni del suo museo in Giappone sulle note di Madama Butterfly

Una grande Festa quella organizzata dalla Città di Bibai, in Giappone  per celebrare i 25 anni del Museo Arte piazza Bibai nella città natale dello scultore giapponese Kan Yasuda. Un grande Parco che ospita oltre 40 opere monumentali di Kan Yasuda, realizzate quasi esclusivamente nel laboratorio  Giorgio Angeli di Pietrasanta


venerdì, 20 ottobre 2017, 11:55

Nuovi giochi, gazebo e panchine in otto plessi scolastici

Nuovi giochi ma anche gazebo, panchine ed altri arredi e materiali per otto plessi scolastici cittadini che ospitano le scuole dell'infanzia. E' lunga la lista di interventi eseguiti dall'amministrazione uscente di Pietrasanta prima di tutto che sono andati a potenziare le aree esterne, come i giardini, ed interne con la dotazione di...