Anno XI 
Venerdì 27 Gennaio 2023
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
A. Versilia
07 Dicembre 2022

Visite: 223

Sarà presentato domenica (11 dicembre) alle ore 17, nella sala Cosimo I a Palazzo Mediceo, il libro "Gian Lorenzo Berti da Seravezza, teologo del '700" di Massimo Tarabella.

Parteciperanno alla presentazione, a cura di Francesco Parasole, il sindaco Lorenzo Alessandrini, il direttore della Fondazione Terre Medicee Davide Monaco, Luigi Santini dell'Istituto storico lucchese – sezione Versilia storica e l'autore stesso.

La ricerca sul teologo Berti ha lo scopo di portare alla luce un personaggio storico di Seravezza, la cui vicenda umana e intellettuale è pressoché sconosciuta alla comunità stessa e alla Versilia.

Nella prima metà del '700 si riaccendono in Europa questioni teologiche rimaste latenti dal Rinascimento. La quaestio sulla salvezza diventa oggetto di scontro tra gesuiti e i giansenisti: i primi sostengono il libero arbitrio nella soluzione della salvezza; i secondi quello della grazia a vantaggio dei predestinati: quest'ultima tesi però è molto affine alla tesi protestante ed è già stata condannata. Benedetto XIV è preoccupato che lo scontro teologico porti ad una divisione in seno alla Chiesa. L'ordine agostiniano, fedele alla sua tradizione, allora dà incarico al suo più autorevole teologo, Gian Lorenzo Berti da Seravezza, di redigere un nuovo manuale che risolva la questione dottrinaria secondo la lettura ortodossa di Sant'Agostino. Ma l'operazione si rivela complessa.

La dottrina del Berti, pur con gli sforzi di distinguersi dal giansenismo, ne condivide la matrice agostiniana e i gesuiti, in forza di questo la denunciano a sua volta di filogiansenismo, prefigurando la condanna.

Ciò segna l'inizio delle avversità per il Berti, chiamato a difendere se stesso e l'ordine agostiniano in un contenzioso dialettico duro. Assolto dalle accuse di filo-giansenismo tuttavia i Gesuiti non demordono. Il frate di Seravezza ormai è un personaggio scomodo: specie da quando è sostenuto dall'autorevole rivista "Le Novelle letterarie" di Firenze, e per giunta da quando il suo nome circola tra i candidati alla porpora. La disputa ora non è più una speculazione intellettuale d'accademia, ma lotta di potere. Ed i Gesuiti, meglio ammanicati nei palazzi, faranno calare il sipario sulla prospettiva della candidatura del Berti a cardinale.

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Un nuovo tentativo di truffa ai danni di un utente è stato sventato nella frazione Valdicastello Carducci…

"Il Mit ha dato il via libera alla concessionaria Salt per rendere gratuita dal 1 febbraio la bretella nel tratto…

Spazio disponibilie

Pubblicata la graduatoria per il sostegno economico straordinario a sostegno…

Si terràvenerdì 27 gennaio l’assemblea regionale che la Cna terrà a Viareggio per parlare dei balneari in merito alla direttiva…

Spazio disponibilie

Un appuntamento da non perdere quello di martedì 31 gennaio alle 21 per la presentazione in esclusiva di Lullaby, il…

"A Sinistra da capo" è il titolo del libro di Goffredo Bettini, che verrà presentato sabato 28 gennaio, alle ore…

Per tracciare i segni indicanti gli spazi assegnati ai concessionari della fiera patronale…

Secondo Silvia Noferi, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, uno strano silenzio è calato sull’attraversamento della Lecciona da parte…

Spazio disponibilie

Le temperature particolarmente rigide di questi giorni hanno messo a dura prova gli impianti di riscaldamento degli edifici scolastici,…

Prosegue su gran parte della Toscana interna il codice giallo per neve per la giornata di oggi, lunedì 23, a cui…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie