prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

lunedì, 20 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Alta Versilia : seravezza

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: le iniziative

martedì, 21 novembre 2017, 14:46

Uno spettacolo, un concorso, un dibattito: programma fitto di iniziative quello promosso dalla Commissione Consiliare Pari Opportunità del Comune di Seravezza per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Gli eventi non si limiteranno al solo 25 novembre, ma interesseranno anche il giorno successivo. «Anche quest’anno un occhio di particolare riguardo lo riserviamo ai giovani, per favorire una loro presa di coscienza sul problema e una riflessione sulla pari dignità tra uomo e donna, per far sì che maturi una mentalità nuova e si ponga fine al terribile fenomeno della violenza di genere», spiega Vanessa Bertonelli, presidente della Commissione.

La mattina di sabato 25 novembre presso le Scuderie Granducali andrà in scena lo spettacolo “Vietato Morire” rivolto ai ragazzi della sede associata di Seravezza dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. Marconi”. L’attrice Francesca Leonardi reciterà tre piccoli monologhi riassumendo i contorni di una tipica violenza domestica ai danni di una donna. Tre momenti diversi rappresentati dal buio di una vita passata a subire, da uno specchio in frantumi, quando la violenza raggiunge l’apice mettendo seriamente a rischio la vita della protagonista e poi, finalmente, da uno specchio ricomposto in cui l’immagine torna a riflettersi: è il raggiungimento della consapevolezza della propria condizione. La donna ritrova la forza per denunciare l’uomo, per liberarsi dalle sue catene e tornare libera di poter vivere appieno la propria esistenza: vietato non riconoscersi, vietato scomparire, vietato – appunto – morire. La rappresentazione è a cura della Consulta del Volontariato del Comune di Seravezza in collaborazione con Associazione Acat Versilia. Introdurrà lo spettacolo la segretaria della Consulta Marina Marrai ed interverranno le psicologhe M. Letizia Orsi (“Associazione Sabine” di Montignoso), Lucia Giannelli (“Casa delle Donne” di Viareggio) e Sara Angelini (“Donne per le donne” di Forte dei Marmi).

Sempre sabato 25 novembre, presso la Sala Cope di Querceta con inizio alle ore 15:30, si terrà la premiazione dei migliori elaborati realizzati dai ragazzi delle classi terze medie dell’Istituto comprensivo “E. Pea” nell’ambito del concorso indetto su iniziativa della Commissione Pari Opportunità. Il bando chiedeva di realizzare una locandina che avesse come tema “la violenza contro le donne”. Con le quattordici opere selezionate tra le numerose pervenute è stata realizzata la locandina diffusa sul territorio per pubblicizzare gli eventi del 25 e 26 novembre. Tutti gli elaborati saranno anche esposti per alcuni giorni presso la Sala Cope e in occasione dell’inaugurazione i ragazzi potranno descrivere l’idea che li ha portati alla realizzazione delle opere.

Domenica 26 novembre alle 16 la Casa dei Giovani di Querceta ospiterà un dibattito dal titolo “Violenza sulle donne: realtà, pregiudizi e linguaggi a confronto” al quale parteciperanno le giornaliste freelance Cristiana Bedei e Claudia Torrisi, la giornalista professionista e fotografa Stefania Prandi e la psicologa e psicoterapeuta Sara Angelini. Si analizzeranno alcuni degli stereotipi e dei pregiudizi più comuni utilizzati per raccontare la violenza sulle donne. Sarà l’occasione per riflettere su come questi promuovano un’idea distorta della violenza, ma soprattutto per elaborare e proporre riferimenti alternativi per produrre un radicale cambiamento nella società.


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda


Prenota questo spazio!


auditerigi


Prenota questo spazio!


Altri articoli in Alta Versilia


lunedì, 20 gennaio 2020, 15:48

Da Seravezza al Mugello per le verifiche di agibilità degli edifici lesionati dal recente terremoto

Nell'ambito degli accordi di cooperazione tra enti locali nel settore della protezione civile un tecnico qualificato del Comune di Seravezza ha partecipato in Mugello alle attività di mappatura degli edifici lesionati dal recente terremoto


domenica, 19 gennaio 2020, 16:58

Oltre 200 persone per “Cave Cavem” di Alberto Grossi

Dopo Carrara, Napoli nel quadro dell’XI^ Edizione del Festival del Cinema dei Diritti Umani e Massa, anche a Seravezza un pubblico numerosissimo, partecipe e concretamente interessato ai temi ambientali, sociali ed economici, ha gremito il Cinema Scuderie Granducali


Prenota questo spazio!


sabato, 18 gennaio 2020, 15:55

Finanziamento per il campo sportivo di Retignano. Verona: 'Nel 2020 impegno per lo sport con una commissione dedicata'

100mila euro per il Campo sportivo di Retignano, 50 mila di risorse proprie del Comune di Stazzema 50 mila grazie ad un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che ha creduto nel progetto dell'amministrazione per tutta una serie di lavori sulla più importante infrastruttura sportiva del territorio


sabato, 18 gennaio 2020, 13:47

A Palazzo Mediceo Lorenzo Marcuccetti presenta il secondo capitolo della saga storica dedicata al "popolo delle montagne splendenti"

Lo scrittore e studioso versiliese Lorenzo Marcuccetti presenta sabato 25 gennaio a Seravezza il secondo volume del suo romanzo storico "Il popolo delle montagne splendenti" ambientato all'epoca della lunga e sanguinosa guerra che oppose Roma alle popolazioni liguri-apuane


sabato, 18 gennaio 2020, 13:01

Teatro: la grande letteratura italiana alle Scuderie Granducali con "Fontamara", il capolavoro di Ignazio Silone nell'adattamento drammaturgico di Francesco Niccolini

Una storia di dispotismo e di libertà negate. Di popolazioni sopraffatte dall'arroganza di un regime. È "Fontamara", il capolavoro di Ignazio Silone, che alle Scuderie Granducali di Seravezza va in scena giovedì 23 gennaio alle 21.15 nell'adattamento drammaturgico di Francesco Niccolini e con la regia di Antonio Silvagni


venerdì, 17 gennaio 2020, 10:04

Il cuore grande dell'associazione Mattei: donati 3 mila 600 euro all'Opa con il ricavato del Seravezza Blues Festival

Il cuore grande della musica. E di chi la promuove. L'associazione culturale Alexandre Mattei ha devoluto parte del ricavato della quinta edizione del Seravezza Blues Festival all'Ospedale del Cuore (meglio conosciuto come Opa) di Massa


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!