prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

mercoledì, 20 giugno 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Alta Versilia

Comunicare l'emergenza: un convegno sulla protezione civile nel 22° anniversario dell'alluvione in Versilia

mercoledì, 13 giugno 2018, 13:51

Una riflessione a tutto tondo sul ruolo e sul funzionamento della protezione civile, con particolare riferimento agli sviluppi operativi degli ultimi vent'anni, all'organizzazione attuale e alle prospettive di potenziamento di questa importante funzione. È su questo tema che ci si confronterà lunedì 18 giugno a Querceta nel convegno "Cosa è cambiato nella Protezione Civile dall'alluvione del 1996 ad oggi" promosso dal Comune di Seravezza nel ventiduesimo anniversario dell'alluvione in Versilia. Il convegno si terrà nel salone della Protezione Civile, al primo piano del Palazzo Civico di piazza Matteotti, con inizio alle ore 17:30. I cittadini e gli amministratori versiliesi e i responsabili delle associazioni che operano sul territorio sono invitati a partecipare.

Il convegno si aprirà alle 17:30 con la proiezione di un documentario dedicato ai tragici eventi che sconvolsero la Versilia il 19 giugno 1996. Dopo il saluto delle Amministrazioni Comunali di Seravezza, Pietrasanta, Forte dei Marmi e Stazzema e dell'Unione dei Comuni interverrà Lorenzo Alessandrini, sindaco di Seravezza all'epoca dell'alluvione ed oggi funzionario del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile. Alessandrini traccerà un quadro degli eventi dell'epoca lasciando poi la parola a Riccardo Gaddi, dirigente della Protezione Civile della Regione Toscana, che parlerà su "La Protezione Civile oggi". A seguire, l'intervento di Nicoletta Frugoli dedicato ad Alert System, la App adottata dal Comune di Seravezza per informare puntualmente i cittadini in caso di emergenze e criticità. Le conclusioni saranno affidate a Domenico Di Nardo, responsabile della Protezione Civile dell'Unione dei Comuni della Versilia. A chiusura, buffet offerto a tutti i presenti.

«Sarà un'interessante occasione non soltanto per ricordare i fatti e per raccontare come la Protezione Civile operò nel 1996, ma anche per seguire l'evoluzione del settore e, soprattutto, per illustrare le modalità con cui la Protezione Civile agisce oggi, soprattutto a livello locale», dichiara l'assessore al ramo Dino Vené. «Una parte importante del convegno sarà dedicata agli aspetti della comunicazione, alle procedure adottate dal Comune di Seravezza per informare la popolazione in caso di emergenza. Nozioni utili per tutti. Per questo invito caldamente tutti i cittadini e gli operatori a non mancare l'appuntamento».

Nella giornata del convegno, dalle 15 alle 20, le associazioni del volontariato che aderiscono al sistema di Protezione Civile Comunale (Muttley's Group Versilia, Radio CB Nuova Azzurra, Croce Rossa di Ripa e Misericordia di Seravezza) esporranno i loro mezzi e le loro attrezzature in piazza Pellegrini e distribuiranno materiale informativo ai cittadini interessati.

L'iniziativa rientra nel programma promosso dalle Amministrazioni Comunali della Versilia Storica nell'anniversario dell'alluvione. Interesserà il territorio seravezzino anche la tradizionale Staffetta della Memoria che alle ore 20:10 circa di martedì 19 giugno farà tappa a Marzocchino dove, presso la locale scuola primaria (che fu sede del coordinamento delle operazioni di soccorso), verrà deposta una corona alla targa che ricorda Valeria Guidi, una delle vittime dell'alluvione.

 


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda


Prenota questo spazio!


Terigi auto 2014-15


Prenota questo spazio!


Altri articoli in Alta Versilia


martedì, 19 giugno 2018, 16:33

Protezione civile: informazione e coinvolgimento della popolazione per ridurre i rischi in caso di calamità

Conoscenza del territorio, nuove tecnologie, informazione capillare. Sono i capisaldi della moderna Protezione Civile, delineata ieri a Querceta nel partecipato convegno promosso dal comune di Seravezza nel 22° anniversario dell'alluvione in Versilia


sabato, 16 giugno 2018, 12:15

Edilizia: attività in crescita nei primi cinque mesi dell’anno. Effetti positivi dalle varianti urbanistiche adottate

Edilizia in ripresa nel comune di Seravezza. Lo certificano i dati forniti dagli uffici municipali, che testimoniano una crescita di oltre il 60 per cento nel numero di segnalazioni certificate di inizio attività, sanatorie e permessi a costruire presentati nei primi cinque mesi del 2018 rispetto ai corrispondenti periodi dei...


Prenota questo spazio!


venerdì, 15 giugno 2018, 18:26

Al palazzo della cultura di Stazzema la personale di Gianfranco Bianchi “I cambiamenti climatici”

Gianfranco Bianchi è nato a Massa, ha 56 anni ed abita a Pistoia. Ha iniziato a creare opere nel 2009 seguendo gli sviluppi dell’arte italiana e internazionale, pittorica e concettuale. Un’altra tecnica a lui molto cara è il dripping, ovvero quadri con colori sgocciolati, di cui questa mostra è ricca


venerdì, 15 giugno 2018, 16:29

E' deceduto Luigi della Latta, superstite della strage di Sant'Anna di Stazzema

E' deceduto ieri, giovedì 14 giugno Luigi della Latta, 85 anni, superstite della strage di Sant'Anna di Stazzema. La cerimonia funebre si svolgerà domani, 16 giugno, alle ore 15:40 partendo dall'obitorio dell'ospedale Versilia per la chiesa Parrocchiale di Capezzano Pianore dove, alle 16 verrà celebrata la S. Messa


giovedì, 14 giugno 2018, 15:40

Colonia marina: boom di iscrizioni nel mese di luglio. Priorità ai residenti, ma posti garantiti a tutti

La colonia marina del comune di Seravezza apre per la prima volta ai bambini non residenti e le iscrizioni fanno boom nel mese di luglio. Delle 246 domande pervenute per gli alunni delle scuole primarie, infatti, ben 162 sono state quelle relative ai primi due turni della colonia (2-14 luglio e 16-28 luglio) a fronte dei...


mercoledì, 13 giugno 2018, 13:49

Cave, proroga di un anno per i Piani attuativi dei bacini estrattivi

Prorogati di un anno, con scadenza al 5 giugno 2019, i termini per l'approvazione dei piani attuativi dei bacini estrattivi, strumenti previsti dalla legge regionale urbanistica 65/2014 e dal piano paesaggistico regionale per assicurare la pianificazione delle attività estrattive e garantire una programmazione che, in un'ottica di insieme, tenga conto...