prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

martedì, 17 luglio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Alta Versilia

Protezione civile: informazione e coinvolgimento della popolazione per ridurre i rischi in caso di calamità

martedì, 19 giugno 2018, 16:33

Conoscenza del territorio, nuove tecnologie, informazione capillare. Sono i capisaldi della moderna Protezione Civile, delineata ieri a Querceta nel partecipato convegno promosso dal comune di Seravezza nel 22° anniversario dell'alluvione in Versilia. Una giornata di ricordo, ma anche di analisi e di proposta sulla gestione delle emergenze, sulle drammatiche esperienze passate e sull'organizzazione attuale della complessa macchina della Protezione Civile regionale e locale. A fare gli onori di casa l'assessore alla protezione civile Dino Vené e il funzionario responsabile del settore Roberto Orsini; relatori l'ex sindaco (e oggi funzionario del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile) Lorenzo Alessandrini, i dirigenti della Protezione Civile della Regione Toscana Riccardo Gaddi e dell'Unione dei Comuni della Versilia Domenico Di Nardo e la rappresentante della società ComunicaItalia, Nicoletta Frugoli, fornitrice del sistema Alert System adottato dal Comune di Seravezza per la comunicazione d'emergenza. Presenti anche gli amministratori Enrico Ghiselli e Luigi Trapasso in rappresentanza del Comune di Forte dei Marmi, il vicesindaco di Stazzema Egidio Pelagatti, l'assessore alla Protezione Civile del Comune di Camaiore Carlo Alberto Carrai, il funzionario della Protezione Civile del Comune di Pietrasanta Giuliano Guicciardi.

Se la tecnologia di cui oggi disponiamo è fondamentale per raccogliere, ordinare e analizzare i dati relativi alle evoluzioni meteo e se la conoscenza approfondita del territorio è determinante per interpretare le informazioni alla luce delle specifiche aree d'intervento, né l'una né l'altra ci consentono tuttavia di modificare il corso di un evento naturale potenzialmente catastrofico. È dunque attraverso l'informazione e la formazione dei cittadini che si possono limitare i danni e, soprattutto, salvaguardare l'incolumità delle persone. «Il nostro obiettivo è rendere il più possibile consapevole la popolazione su come affrontare le emergenze: una popolazione resiliente in un certo senso si protegge da sola perché conosce i meccanismi e le prassi da adottare in caso di pericolo». dichiara l'assessore Dino Vené. «Punto fondamentale di questa politica è l'informazione, che il Comune di Seravezza – tra i primi in Europa – ha scelto di gestire attraverso Alert System, un sistema multicanale (telefono, SMS, App e TV satellitare) di diramazione delle allerte».

Alert System ha un'altissima rapidità: può raggiungere infatti 36 mila contatti telefonici contemporaneamente con messaggi audio relativi ad allerte meteo, interruzioni della viabilità, chiusura straordinaria delle scuole ed ogni evento sul quale la Protezione Civile ritiene che l'intera popolazione, o parte di essa, debba essere tempestivamente informata. Il sistema dispone anche di un numero telefonico interattivo, lo 0584 437766, chiamando il quale si ottengono in qualsiasi momento e in modo automatico informazioni utili e ufficiali da parte della Protezione Civile comunale. Per iscriversi e ricevere le allerte telefoniche al recapito fisso o sul cellulare è necessario registrarsi attraverso l'apposito modulo disponibile nella homepage del sito web del Comune di Seravezza. Introdotti di recente anche una App gratuita per smartphone con info utili e notifiche di emergenza, un numero verde gratuito (800180028) al quale può rivolgersi chi non dispone di smartphone di ultima generazione e il canale televisivo 618 del digitale terrestre, visibile in tutta la Toscana, che in caso di emergenza può diffondere in tempo reale i messaggi delle autorità alla popolazione.

 


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda


Prenota questo spazio!


Terigi auto 2014-15


Prenota questo spazio!


Altri articoli in Alta Versilia


lunedì, 16 luglio 2018, 10:47

GrIG: "Il Parco Apuane blocchi sul serio le cave"

Stefano Deliperi del Gruppo d'Intervento Giuridico onlus giudica un atto dovuto la decisione di non autorizzare alcuna nuova cava sul Pizzo d'Uccello e lancia un invito ad escludere l'intera area del Monte Tambura dalla zona estrattiva


domenica, 15 luglio 2018, 17:11

Vandali alla colonia marina, ipotesi ripristino per la sorveglianza notturna

Festicciola non autorizzata la notte scorsa sulla spiaggia della colonia comunale di Seravezza a Vittoria Apuana. Ignoti – si pensa a un gruppo di giovani – si sono introdotti nell'area ed hanno bivaccato all'esterno del capannone che ospita i servizi sporcando, danneggiando alcuni arredi e lasciando sui tavoli una gran quantità di bottiglie di bibite e...


Prenota questo spazio!


sabato, 14 luglio 2018, 16:48

"Cara Merkel ti scrivo..."

Il sindaco di Stazzema Maurizio Verona scriverà in questi giorni alla Cancelliera della Repubblica Federale Tedesca Angela Merkel: 'La Germania ci aiuti a creare un ostello per i giovani a Sant'Anna di Stazzema'


sabato, 14 luglio 2018, 16:46

Un'edizione da record per il Seravezza Blues Festival

La kermesse internazionale (ad ingresso gratuito) si svolgerà dal 20 al 22 luglio nel giardino di Palazzo Mediceo. Dan Nash, Nick Becattini e Zac Harmon i super ospiti


venerdì, 13 luglio 2018, 13:20

Settimane verdi nel Parco per imparare e vivere le Alpi Apuane

Terminano i soggiorni estivi organizzati dal Parco delle Apuane e arrivano le Settimane Verdi. Grazie alle sinergie avviate con la Cets (la Carta Europea per il Turismo Sostenibile) definite nell'azione "Estate nel Parco", sono molte le proposte per vivere le Apuane


venerdì, 13 luglio 2018, 10:07

Si perde di notte sul Monte Fiocca: interviene il soccorso alpino

Avventura a lieto fine per un 34enne escursionista originario di Viareggio. Intorno alle 20 di ieri sera la richiesta di aiuto è arrivata alla stazione di Querceta del soccorso alpino Toscano: le squadre si sono messe in cammino ed hanno raggiunto l'escursionista che è stato messo in sicurezza e ricondotto lentamente...