Anno 6°

venerdì, 18 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Alta Versilia

Torna a Seravezza il premio Michelangelo Buonarroti, il 30 novembre e il 1° dicembre due giorni di arte e cultura

martedì, 19 novembre 2019, 16:26

di chiara bernardini

Arrivato alla quinta edizione, il premio internazionale Michelangelo Buonarroti torna a casa. Saranno le Scuderie Granducali di Seravezza ad ospitare le due giornate dedicate all'arte. Il 30 novembre e il 1° dicembre saliranno sul palco i 16 artisti riconosciuti come i migliori tra i quasi 1600 iscritti. Un premio che mantiene ben saldo il valore della libera espressione: "È un contesto in cui tutti possono mettersi alla prova, chiunque può iscriversi e ogni persona viene valutata secondo una logica matematica - spiega il sindaco Riccardo Tarabella - È un fattore importante, perché il senso intrinseco dell'arte deve essere esattamente questo: potersi esprimere con totale libertà. Confido in una continuità e in un'affermazione definitiva di questo riconoscimento su Seravezza, il quale porta un valore aggiunto al territorio". Esatto, perché in un mondo che dà più rilievo ai grandi nomi che al singolo operato il premio Michelangelo fa la differenza. 

Entrando nel vivo, la cerimonia si aprirà sabato 30 novembre alle 14, occasione in cui saranno svelati i racconti, le poesie e le narrazioni che hanno fatto breccia nei cuori dei giudici competenti, per poi concludersi la domenica mattina alle 9.30 con la giornata dedicata alla pittura, alla scultura e alla fotografia. Due momenti distinti per questioni logistiche, ma legate l'uno all'altro dall'amore per la cultura: l'ha ben spiegato l'assessore Giacomo Genovesi affermando che "Per combattere la sensazione di declino che quotidianamente proviamo è necessario incentivarla con ogni mezzo disponibile. Ogni anno cerchiamo di portare innovazione per permettere la valorizzazione del territorio versiliese e il coinvolgimento di chi lo abita". Le due giornate non sarebbero possibili senza la fondatrice del premio stesso, Barbara Benedetti e non potrebbe essere più orgogliosa dell'impatto che ha avuto sulle persone: "Nel tempo ha riscosso sempre più attenzione internazionale e questo per merito di tutti coloro che costantemente mi sostengono - racconta - Lo scopo è proprio questo, il coinvolgimento. Si tratta di un premio che dà una chance a tutti, nessuno escluso ed è la caratteristica di cui vado più fiera". Ad accompagnare la competizione letteraria c'è l'inserimento di una mostra aggiuntiva inaugurata anch'essa il 30 novembre alla galleria Seravezzina e lì rimarrà fino alla metà del mese seguente. Prende il nome di "Memorie d'arte" e vede esposte diverse opere realizzate dagli ospiti del centro Alzheimer Ezio Pelù. Dipinti creati attraverso tecniche acriliche e matite su carta Magnani per rappresentare i luoghi più significativi del territorio apuano, perché - riprendendo le parole del critico d'arte Lodovico Gierut, curatore della stessa - "Nel passaggio è sempre bene lasciare una traccia". 


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda

tuscania

auditerigi

toyota


Altri articoli in Alta Versilia


venerdì, 18 settembre 2020, 09:50

Fatto brillare ordigno inesploso sulla Pania

L’ordigno, un’ogiva di piccole dimensioni, la cui presenza era stata segnalata e geolocalizzata dagli stessi soccorritori alpini, si trovava nel ripido canale centrale del Pizzo delle Saette. Video


giovedì, 17 settembre 2020, 13:21

Estate a Palazzo: bilancio positivo per la mostra di Eugenio Pieraccini

Estate a Palazzo: bilancio positivo per la mostra di Eugenio Pieraccini, con quasi 2500 ingressi complessivi e un vero exploit di visitatori nell'ultimo week-end


Prenota questo spazio!


mercoledì, 16 settembre 2020, 15:46

Valle del Serra: al via cinque interventi di ripristino funzionale e valorizzazione in chiave escursionistica dei sentieri storici

Sono i cinque interventi di ripristino funzionale e valorizzazione in chiave escursionistica che partiranno a breve nella Valle del Serra


mercoledì, 16 settembre 2020, 14:19

Il Parco approva le "linee guida" sulla sistemazione ambientale dei cantieri difformi e sul recupero ambientale dei siti estrattivi

Il Consiglio Direttivo del Parco delle Alpi Apuane ha approvato le Linee guida ed istruzioni tecniche per gli interventi di sistemazione ambientale e di riduzione in pristino nei siti estrattivi


martedì, 15 settembre 2020, 19:52

Verona: “Il Parco diventi una opportunità per il territorio e non un freno allo sviluppo”

A seguito dell’inizio del percorso amministrativo del Piano Integrato del Parco Regionale delle Alpi Apuane e a seguito del colloquio intervenuto con il presidente del Parco Alberto Putamorsi, il sindaco di Stazzema Maurizio Verona interviene


martedì, 15 settembre 2020, 18:16

Torna Stazzema è cultura con il racconto dei 18 paesi del territorio di Stazzema

Torna domani sulla pagina Facebook del Comune di Stazzema la rubrica Stazzema è cultura che sta raccontando i 18 paesi che compongono il territorio: un territorio tutto da scoprire


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!