Anno 6°

sabato, 19 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Alta Versilia

MemoFest: tutto in una lunga sera di mezza estate

mercoledì, 5 agosto 2020, 14:49

MemoFest: tutto in una lunga sera di mezza estate. Il festival italiano della Memoria torna sabato 8 agosto in edizione straordinaria. Già sold out l'incontro con lo scrittore Fabio Genovesi e il concerto di Bobo Rondelli

Tutto in una lunga sera di mezza estate. Così è (e ci piace) l'edizione numero sei di MemoFest, la quarta nel bellissimo scenario del sito Unesco di Palazzo Mediceo a Seravezza, in Versilia. Sabato 8 agosto, in un 2020 che sicuramente si farà ricordare, il primo e unico festival italiano dedicato alla Memoria torna con una formula ultraconcentrata: un solo giorno, due appuntamenti, due cavalli di razza – lo scrittore Fabio Genovesi e il musicista Bobo Rondelli –, tanti spunti per divertirsi riflettendo sul mondo d'oggi.

«Questa per noi è davvero un'edizione straordinaria di MemoFest», dice la direttrice artistica Alessandra Evangelisti. «Straordinaria perché si svolge in un anno particolare e che tutti ricorderemo. Straordinaria perché in primavera ci eravamo arresi all'idea di rimandare tutto al prossimo anno. Straordinaria perché il nostro pubblico ha risposto in un modo che non ci aspettavamo. La serata è già sold out per entrambi gli appuntamenti in programma, ovvero la presentazione alle 19:00 del libro "Cadrò, sognando di volare" di Fabio Genovesi e il concerto spettacolo "Giù la maschera" del cantautore Bobo Rondelli, previsto alle 21:30. Il tutto si svolgerà, nel totale rispetto delle regole anti-Covid, nel giardino di Palazzo Mediceo».

Ad aprire MemoFest 2020 sarà dunque lo scrittore Fabio Genovesi, premio Strega giovani 2015, autore per Mondadori di fortunati romanzi come "Esche vive" (2011), "Versilia Rock City" (2012), "Chi manda le onde" (2015), "Il mare dove non si tocca" (2017) e, appunto, il recentissimo "Cadrò sognando di volare" che sarà al centro dell'incontro di sabato. Di casa in Versilia – è di Forte dei Marmi – e grande appassionato di ciclismo, Genovesi riesce sempre benissimo a coinvolgere il suo pubblico in modo semplice, divertente e diretto, pur affrontando temi che toccano la dimensione più intima di ognuno.

Dopo una pausa che consentirà di godere della bellezza del luogo, visitare la mostra "Il diavolo e l'acqua santa" dedicata all'artista Eugenio Pieraccini in corso al piano nobile di Palazzo Mediceo o di gustare un aperitivo o una cena nel complesso dell'Area Medicea, sarà la volta di Bobo Rondelli, in tour dopo i mesi di forzato stop per la pandemia con uno spettacolo intimo e leggero, pensato appositamente per quest'estate di ritorno alle cose semplici e ai valori importanti della vita. Il concerto, dal titolo "Giù la maschera", lo vedrà sul palco con il pianista e tastierista Claudio Laucci. Perfetto interprete dello spirito beffardo, malinconico, orgoglioso della sua Livorno – fondata, come ama raccontare, "da ladri, prostitute e prigionieri politici" – Rondelli è uno degli ultimi maledetti della canzone e della poesia italiana. Il cantautore livornese ha scritto e continua a scrivere di amori difficili, storie tragicomiche, sentimenti struggenti e drammi esistenziali, ma soprattutto continua a fare del palco il suo vero habitat, mescolando, da insospettabile performer, comicità grossolana e sottile provocazione, suggestioni poetiche e ballate che sanno toccare l'anima.

In occasione di Memofest saranno eccezionalmente esposte a Palazzo Mediceo due grandi opere dell'artista Emanuele Giannelli, mentre i pittori del gruppo "La Seravezziana" daranno vita a una vivace estemporanea lungo il viale che attraversa il grande giardino dell'Area Medicea unendo le Scuderie Granducali al Palazzo.

MemoFest è organizzato dall'Associazione culturale "Il Giardino delle Parole" in collaborazione con il Comune di Seravezza e la Fondazione Terre Medicee e con il supporto di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Unicoop Tirreno. Per ogni ulteriore informazione: www.memofest.it.

 


Questo articolo è stato letto volte.


il Panda

tuscania

auditerigi

toyota


Altri articoli in Alta Versilia


venerdì, 18 settembre 2020, 09:50

Fatto brillare ordigno inesploso sulla Pania

L’ordigno, un’ogiva di piccole dimensioni, la cui presenza era stata segnalata e geolocalizzata dagli stessi soccorritori alpini, si trovava nel ripido canale centrale del Pizzo delle Saette. Video


giovedì, 17 settembre 2020, 13:21

Estate a Palazzo: bilancio positivo per la mostra di Eugenio Pieraccini

Estate a Palazzo: bilancio positivo per la mostra di Eugenio Pieraccini, con quasi 2500 ingressi complessivi e un vero exploit di visitatori nell'ultimo week-end


Prenota questo spazio!


mercoledì, 16 settembre 2020, 15:46

Valle del Serra: al via cinque interventi di ripristino funzionale e valorizzazione in chiave escursionistica dei sentieri storici

Sono i cinque interventi di ripristino funzionale e valorizzazione in chiave escursionistica che partiranno a breve nella Valle del Serra


mercoledì, 16 settembre 2020, 14:19

Il Parco approva le "linee guida" sulla sistemazione ambientale dei cantieri difformi e sul recupero ambientale dei siti estrattivi

Il Consiglio Direttivo del Parco delle Alpi Apuane ha approvato le Linee guida ed istruzioni tecniche per gli interventi di sistemazione ambientale e di riduzione in pristino nei siti estrattivi


martedì, 15 settembre 2020, 19:52

Verona: “Il Parco diventi una opportunità per il territorio e non un freno allo sviluppo”

A seguito dell’inizio del percorso amministrativo del Piano Integrato del Parco Regionale delle Alpi Apuane e a seguito del colloquio intervenuto con il presidente del Parco Alberto Putamorsi, il sindaco di Stazzema Maurizio Verona interviene


martedì, 15 settembre 2020, 18:16

Torna Stazzema è cultura con il racconto dei 18 paesi del territorio di Stazzema

Torna domani sulla pagina Facebook del Comune di Stazzema la rubrica Stazzema è cultura che sta raccontando i 18 paesi che compongono il territorio: un territorio tutto da scoprire


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!