Anno XI 
Lunedì 23 Maggio 2022
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Notizie brevi
14 Maggio 2022

Visite: 141

L’assessore alle politiche culturali del comune di Viareggio, Sandra Mei, interviene in risposta alle polemiche riguardo Villa Borbone.

«La magnifica Villa Borbone - afferma - è una dimora storica che si trova tra Viareggio e Torre del Lago, a circa metà del Viale dei Tigli. Arrivò al Comune da una donazione della famiglia Barsanti, che chiese di destinarla alla città e farne oggetto di attività culturali.

Per valutare che si adempisse correttamente al mandato del donatore si costituì un comitato formato dal Sindaco ( o suo delegato), da un membro della famiglia, dal Sovrintendente delle belle arti di Lucca, dal rettore dell’Università di Firenze e dal cosiddetto “rappresentante del

Popolo” nominato dal consiglio comunale. Questo comitato, convocato dal Comune, si riunisce almeno una volta l’anno.

Dentro le nobili mura di Villa Borbone hanno sede: l’Accademia Maria Luisa di Borbone, Casa Europa, associazione Dimore Storiche della Versilia, CNR  di Pisa e ISYL.

E fin qui tutto bene. Poi invece in questo ultimo periodo assistiamo ad una serie di notizie false su Villa Borbone riportate a più riprese sempre dai soliti personaggi che evidentemente hanno particolari interessi personali e politici per smuovere così in malo modo le acque.

E’ chiaro che se accadesse quello che loro sperano, cioè la decadenza della donazione che fece Barsanti alla città e per la quale va il nostro ringraziamento, ci sarà qualche persona fisica, non più il popolo di Viareggio, che di questa azione ne godrà, principalmente da un punto di vista economico.

E’ per questo motivo che è arrivato il momento di mettere nero su bianco le cose che sto seguendo con attenzione rispetto alle volontà del donante con il comitato e soprattutto con un solo interesse: che la Villa sia centro indiscusso di attività culturali.

Molto discussione, inutile, c’è stata su l’assegnazione di alcune sale alla scuola di alta formazione della nautica ISYL: la Villa ora è frequentata da ragazzi che si formano a Viareggio e poi prenderanno il mare, con un bagaglio di conoscenze acquisito in uno dei distretti nautici più importanti al mondo, lo dico con profondo orgoglio.

La scelta di concedere alcune sale ad ISYL ha chiaramente un fine di pubblica utilità: la scuola riconosciuta da Regione Toscana e Ministero, è meta ormai di ragazzi che arrivano da tutta Italia per apprendere qui, dove c’è l’arte e la maestria nautica, quello che poi servirà loro nelle carriera.

 

La scuola prima era ospitata presso l’istituto nautico, poi con l’arrivo della pandemia gli spazi non erano più sufficienti e l’Amministrazione, per il bene della città e delle sue eccellenze, ha inteso ospitare questa bellissima realtà di conoscenza e di futuro all’interno della Villa che già ospita l’Accademia Maria Luisa di Borbone, molto simile ad ISYL per ciò che riguarda la formazione e il coinvolgimento di studenti.

Il sogno per la città è quello che la Provincia di Lucca, che ha la delega specifica alle scuole superiori ed è proprietaria dell’immobile, decida di mettere a disposizione la ex caserma dei carabinieri in piazza Mazzini in modo tale che ISYL ma anche altre realtà culturali per la formazione specifica, possano trovare il luogo ideale dove sviluppare progetti per la collettività. La ex caserma di piazza Mazzini è  un luogo da recuperare e da far vivere e grazie all’interessamento della consigliera provinciale Chiara Consani siamo riusciti a sottoporre all’attenzione delle istituzioni sovracomunali questo tema così importante per la città di Viareggio che vede nel recupero di quell’immobile la risoluzione al degrado che ora c’è e l’opportunità di sviluppo del territorio.

L’assegnazione degli spazi ad ISYL è stata trattata nel comitato di gestione del 2021 senza che i partecipanti a quella riunione stessa muovessero una sola eccezione. Quello che dico chiaramente è verificabile nel verbale di quella riunione redatto per comodità dal rappresentate del popolo di Viareggio, fra Giovanni Scarabelli, mio professore ai tempi del liceo, al quale mi lega affetto sincero e al quale mi rivolgo per i vari problemi che alla villa possono accadere.

Questo signor Bargellini io non lo conosco; sono sicura che se telefonasse all’Amministrazione e non all’opposizione capirebbe che sta facendo un gran polverone per nulla.

La scorsa settimana si è tenuto infatti una riunione del comitato di gestione della Villa (seconda riunione dall’inizio dell’anno) alla presenza di tutti e a seguire io stessa ho accompagnato la sovrintende Angela Acordon a fare un sopralluogo alla villa.

Stamani leggo che addirittura l’Amministrazione non avrebbe risposto al consigliere Santini: è falso. Ho scritto io la risposta al consigliere e gliel’ho recapitata, tramite pec dalla segreteria del consiglio, nei 30 giorni utili come stabilito dal regolamento. Dire che non l’ha ricevuta è semplicemente falso. Come dire che insieme alla consigliera Paci sono stati “sbattuti fuori” dalla riunione del comitato: a mia richiesta di uscire dalla sala perché non invitati e perché senza titolo a rimanere, e di fronte al loro rifiuto, tutti i componenti del comitato hanno deciso di cambiare sala, lasciando al loro destino i due consiglieri dove pretendevano di stare. Non li ho sbattuti fuori, tutto il comitato li ha lasciati soli. Ed è diverso da ciò che I due consiglieri hanno raccontato.

La bagarre di Villa Borbone è una delle tante che dobbiamo affrontare ogni giorno, con attacchi sguaiati al sindaco e all’Amministrazione, da persone che, interessate ad altro che al bene della città e al suo buon nome, sono pronte a tutto.

Io credo che nei 200 anni dall’edificazione della Villa Borbone, uno dei nostri centri culturali più importanti sul territorio, debba essere festeggiato come si deve. Per questo abbiamo richiesto un finanziamento Pnrr per la tutela dei parchi e dei giardini e siamo in attesa di conoscere gli esiti. La Villa necessità di restauri importanti, su questo si dovrebbe concentrare la Lega con i suoi consiglieri: non a cercare di fare una bagarre inutile che abbiamo già visto non li ha portati da nessuna parte se non a sbattere.

L’estate è alle porte, a breve la Villa sarà il luogo dove incontrarsi sarà sempre un gran piacere».

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIMI ARTICOLI

Spazio disponibilie

Margherita Caravello, 34 anni, è partita da Carrara con un sogno: studiare teatro a Roma. Laureata in arti e scienze dello spettacolo, specializzanda in scienze cognitive della comunicazione, oggi affronta una tournée nazionale con lo spettacolo "Indagine su Alda Merini" tratto dal suo omonimo libro

Tutti in piedi al Teatro Manzoni di Massarosa per applaudire lo spettacolo "Indagine su Alda Merini" con Giorgia Trasselli e Margherita Caravello: il ritratto appassionato di una donna che non fu mai addomesticabile

Spazio disponibilie

Si chiama Fabio Isola, ha 40 anni giusti giusti, vive a Brescia ma è originario della Sicilia. Dieci anni fa,…

Nella sede del nuovo Marco Polo Sports Center di Viareggio (ingresso da via Aurelia Nord adiacente al campo da calcio) il 26 maggio alle ore 18, si terrà  l’incontro organizzato dal Lions Club Viareggio Versilia Host sulle esperienze di lavoro e studio all’estero come opportunità di formazione per i giovani, nei vari campi e professioni

Spazio disponibilie

Altro interessante corso di giornalismo organizzato dal Gruppo Stampa Versilia in collaborazione con Fondazione e Ordine dei Giornalisti Toscana: una trentina di colleghi si sono dati appuntamento a Capezzano Pianore per confrontasi sul tema “Social media e diritto: un codice di condotta” alla presenza di avvocati

Ultima serata della stagione del teatro Jenco. La musica di Astor Piazzolla introduce un’atmosfera ricercata. I tacchi delle donne, con i capelli freschi di messa in piega e i primi vestiti svolazzanti di seta leggera donano al piccolo teatro la dignità di un grande palcoscenico

Il corpo senza vita di un uomo è stato trovato questa mattina, intorno alle 6, in acqua nei pressi di una zona corrispondente alla Bussola di Focette. Non si sa niente di lui, non aveva addosso vestiti

Palla in campo per il 17° memorial Matteo Valenti al beach stadium di Viareggio, dal 30 giugno al 4 luglio, 5 giorni di eventi, che spazieranno dal calcio allo spettacolo

Spazio disponibilie

Cancellata a Marina di Pietrasanta la "non idoneità" alla balneazione decretata giovedì nell'area di campionamento "Fiumetto Sud", per valori microbiologici non conformi rilevati da Arpat con i prelievi effettuati martedì 17 maggio

Lido di Camaiore e Bird, leader nel settore del trasporto elettrico ecologico, si uniscono per portare nella cittadina costiera le biciclette a pedalata assistita in sharing

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie