Anno XI 
Martedì 28 Giugno 2022
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Notizie brevi
18 Giugno 2022

Visite: 125

I coordinamenti di “No Asse” e “La Lecciona non si tocca” tornano a contestare le dichiarazioni del sindaco di Viareggio Del Ghingaro in merito all’ormai “leggendaria” questione della realizzazione dell’Asse di penetrazione, ossia della strada per il porto che il comune vuole a sud dello stadio dentro la pineta.

Secondo i due coordinamenti “i discorsi del sindaco sono solo proclami, privi di dati, imprecisi o addirittura non corrispondenti vero” e per questo motivo chiedono un incontro aperto a tutta la cittadinanza per spiegare in che modo la soluzione risulti conveniente per la città ed i suoi abitanti.

Relativamente alla questione del regolamento urbanistico citata dal sindaco, i due coordinamenti rispondono affermando che “Il regolamento urbanistico adottato nel 2020 non è entrato nel merito del tracciato dell’Asse perché è tuttora vigente il Piano Strutturale del 2004 che prevede il percorso a nord dello stadio utilizzando la viabilità esistente, poiché dallo Studio d’Incidenza risulta più economico e di minor impatto ambientale, e non prevede l’abbattimento di case e lo sventramento della pineta. E’ peraltro ancora pendente un ricorso al TAR presentato dagli inquilini della palazzina che dovrebbe essere “sacrificata”.

le questioni da chiarire sarebbero anche altre rivolte direttamente al sindaco rispetto al suo operato:

“chiediamo al Sindaco perché, nei suoi ormai sette anni di (in)contrastato domino della città:
1. non abbia preso in considerazione il percorso a nord che ha costi notevolmente più bassi, non  abbatte casamenti, non sventra la pineta. Perché non va bene?


  1. Che risultati hanno dato gli studi, che immaginiamo abbia commissionato, relativamente ai flussi di traffico e alle reali esigenze economico-urbanistiche dell’Asse di penetrazione?

  2. Perché non si è ancora messo mano alle opere che potrebbero considerevolmente risolvere il problema del traffico in Darsena: i sottopassi ciclopedonali all’altezza di Via San Francesco e della
    Stazione Vecchia per collegare le periferie al centro, i relativi parcheggi scambiatori?

  3. Perché non è stato fatto un piano di riorganizzazione e potenziamento dei mezzi pubblici per un agevole e veloce collegamento fra i diversi quartieri cittadini?

  4. Perché non si vuole tener conto del progetto partecipativo, finanziato dalla Regione Toscana, nel quale i cittadini hanno chiesto la realizzazione del Piano Urbano per la mobilità dolce?”

Inoltre, sempre sulle recenti posizioni di Confindustria “No Asse” e “La Lecciona non si tocca” chiedono di” rendere noti alla città i dati economici su cui basa la sua richiesta, fatta a gran voce, dell’Asse; se concorda che l’Asse potrebbe essere ricavato da una diversa organizzazione della viabilità già esistente; se non crede che le esigenze economiche delle categorie dovrebbero trovare conciliazione con gli equilibri del Parco e della città.”

Per finire,  il Gruppo Urbanistico del Coordinamento NO ASSE da tempo ha messo a punto un progetto, presentato ben due volte alla città, ma fanno notare, non è mai riuscito a sottoporlo all’amministrazione.

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIMI ARTICOLI

Spazio disponibilie

Una cena indimenticabile con sei grandi chef, la emozionante cerimonia delle premiazioni e l'uscita della nuova edizione della Guida Ristoranti

Il nuovo spettacolo è pronto per ripartire e girare l'Italia durante l'estate dopo il successo in teatro degli scorsi mesi

Spazio disponibilie

Un festival dedicato al mondo del cantautorato femminile, oltre le generazioni, le mode e il tempo, guardando al futuro delle nuove voci. Sarà tutto questo e non solo "Cantautrici coraggiose", il Festival a ingresso gratuito che si aprirà venerdì (1° luglio) alle ore 21.30 in piazza Carducci a Seravezza, da un'idea di Giulia Mutti in collaborazione con comune e Fondazione Terre Medicee

Accordo di provincia di Lucca e comuni della Versilia con Autolinee Toscane per ridurre il traffico privato nei collegamenti notturni lungo la costa. Servizi straordinari per collegare Garfagnana e alta lucchesia al mare

Spazio disponibilie

Quattro compagnie per un unico grande spettacolo nel segno della danza contemporanea. Il DAP Festival, giunto al suo sesto anno grazie alla brillante direzione artistica di Adria Ferrali, presenta Interconnection, lo spettacolo che mercoledì 29 giugno al Chiostro di Sant'Agostino creerà una straordinaria connessione di danzatori provenienti da tutto il mondo sullo stesso stage

Il progetto “Vivere e Ricordare” ha l’obiettivo di promuovere il welfare di comunità attraverso la realizzazione di decorazioni murali da parte di un gruppo di persone diversamente abili

Evento storico a Viareggio. I 32 neo Consiglieri saranno chiamati ad eleggere il Presidente dell’Ente che prenderà il testimone da Lucca, Massa-Carrara e Pisa. I numeri mettono l’Ente camerale ai primi posti a livello regionale e nazionale

Prosegue la stagione culturale promossa dall'Associazione La Seravezziana Eventi. Giovedì 30 giugno, alle ore 19, presso il caffè La Seravezziana (via Roma 23 a Seravezza) avrà luogo un incontro per conoscere ed approfondire il profilo creativo degli scultori e pittori ospiti dell'evento

Spazio disponibilie

E' successo ieri sera, intorno alle 22.30, nella cucina del ristorante Bernardone, a Camaiore: una delle cameriere dello staff, di origini marocchine, Jihane, è stata punta da un'ape. Il ritardo di mezz’ora dell’ambulanza le è quasi costato la vita

Nikita Gale, Lorenza Longhi e Himali Singh Soin hanno vinto la quinta edizione del Premio Internazionale di Scultura Henraux in memoria di Erminio Cidonio, promosso e organizzato dalla Fondazione Henraux

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie