prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

lunedì, 18 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Camaiore

Bargagna (Corpo Guardie di Città): "Se la guardia giurata avesse assistito all’aggressione, e non fosse intervenuta, sarebbe stata passibile di denuncia"

mercoledì, 10 ottobre 2018, 14:20

A seguito dell’aggressione subita dall’infermiera dell’ospedale Versilia a Camaiore, la Asl ha evidenziato che non può provvedere alla sicurezza con le guardie giurate, perché le guardie hanno compiti di ammonimento ma non possono intervenire fisicamente.

L’intervento, hanno dichiarato dall’azienda sanitaria, è questione che riguarda le forze dell’ordine. Alessandro Bargagna, security manager dell’Istituto di vigilanza privata Corpo Guardie di Città, ha puntualizzato: “Quanto dichiarato dall’Asl è vero perché le guardie giurate svolgono esclusivamente compiti di tutela del patrimonio e, qualora intervengano al di fuori delle loro attribuzioni istituzionali, non possono assumere la qualità di incaricati di pubblico servizio ovvero di pubblici ufficiali come le Forze dell’Ordine (polizia, carabinieri e guardia di finanza ). Detto ciò potrebbe sembrare che la guardia giurata in servizio all’ospedale Versilia se avesse assistito all’aggressione e non fosse intervenuta si sarebbe attenuta al suo ruolo/qualifica ma così non è. Le circostanze di fatto - prosegue Bargagna -, avrebbero dovuto portare all’intervento della guardia giurata perché rientra nei compiti d’istituto a lei affidati. La guardia giurata, nel caso concreto, aveva un incarico ricompreso nell’attività di vigilanza e di custodia del patrimonio dell’ospedale Versilia, dal momento che il luogo dove è avvenuta l’aggressione era minacciato dall’azione dell’aggressore, azione che si è rivolta verso l’infermiera ma che poteva portare anche ai danneggiamenti delle proprietà dell’Ospedale, ne consegue che, in questo caso specifico, per la guardia giurata deriva la qualità di incaricato di pubblico servizio perché l’intervento rientra nei compiti di istituto. In questo caso specifico non è solo una questione di qualifica di guardia giurata o mansioni più o meno riconducibili all’attività svolta ma anche di civiltà e soprattutto una questione penale. Girare la testa dall’altra parte davanti ad una richiesta di aiuto fatta da una persona in pericolo viene considerata, a tutti gli effetti, un’omissione di soccorso e questo atteggiamento è punito dall’art. 593 del codice penale - spiega il security manager. Per il codice penale, l’omissione di soccorso è un reato contro la persona, e più concretamente, contro la vita e l’incolumità individuale. Se la guardia giurata in servizio all’ospedale Versilia avesse assistito all’aggressione e non fosse intervenuta sarebbe stata passibile di denuncia per il reato omissivo, con la possibilità di subire la pena aumentata perché dal comportamento omissivo derivano delle lesioni personali. Concludo e ribadisco, visto che mi corre doveroso precisarlo nuovamente, a scanso di equivoci, che le guardie giurate possono essere destinate, previa autorizzazione prefettizia, soltanto alla vigilanza e alla custodia di entità patrimoniali ( beni mobili ed immobili), rivestendo la qualifica di incaricato di pubblico servizio allorché svolgano attività complementare a quella istituzionalmente loro affidata” conclude.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


il Panda


q3


Altri articoli in Camaiore


giovedì, 14 febbraio 2019, 15:27

Protocollo d’intesa per il progetto di contrasto all’evasione fiscale tra i comuni di Camaiore, Massarosa, Seravezza e Stazzema

La giunta comunale ha approvato la bozza di protocollo d’intesa con i comuni di Massarosa, Seravezza e Stazzema per la realizzazione del progetto “Integrazione delle basi informative del territorio: un’opportunità per il contrasto all’evasione fiscale”, presentato dal comune di Camaiore, in qualità di ente capofila, e vincitore di un bando...


giovedì, 14 febbraio 2019, 14:34

Protocollo d’intesa triennale per la Gran Fondo della Versilia

La Gran Fondo della Versilia vedrà il suo centro nevralgico a Lido di Camaiore anche per il prossimo triennio. Questo in sintesi il contenuto del protocollo d’intesa che sarà siglato nei prossimi giorni tra l’amministrazione comunale di Camaiore e l’ASD Gran Fondo della Versilia Ciclismo e Solidarietà, associazione che organizza...


Prenota questo spazio!


giovedì, 14 febbraio 2019, 10:06

Da Lido di Camaiore a Milano: Arianna Giannecchini tra i violini dell’Accademia Teatro alla Scala

Il maestro Arianna Giannecchini, docente di violino dell’Accademia Musicale della Versilia, in Tournée con la più ambita orchestra giovanile al mondo. Dopo aver partecipato ad una importante selezione, il Maestro Giannecchini è risultata idonea tra i violini di fila dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano


mercoledì, 13 febbraio 2019, 22:01

Quattro giovanissimi camaioresi alla "Hungarian Dance Academy"

Una settimana di studio alla prestigiosa Hungarian Dance Academy: da sabato 16 febbraio, quattro giovanissimi allievi del Centro Studi Danza Le Muse di Camaiore avranno l'opportunità di sperimentare l'educazione al balletto classico e moderno in uno dei più autorevoli istituti ungheresi


mercoledì, 13 febbraio 2019, 10:42

Quattro giovanissimi camaioresi alla "Hungarian Dance Academy"

Alessandro Brocchini, Brenno Gianardi, Alice Puicea ed Emily Raffi, tutti camaioresi e di età compresa fra 11 e 13 anni, sono stati selezionati in un'audizione dal maestro Francesco Testoni, ballerino a Budapest presso la scuola Allami Ballet Intezet (Istituto di balletto statale)


martedì, 12 febbraio 2019, 10:11

Del Dotto: “Per i balneari serve una legge sul demanio marittimo, non promesse elettorali”

Il sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto interviene sul tema delle concessioni demaniali marittime dopo le notizie trapelate dagli ambienti regionali


Ricerca nel sito


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!