Anno X

giovedì, 9 dicembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Camaiore

Insulti e minacce di morte ai proprietari del "Mulino": tutto in mano alla procura

sabato, 23 ottobre 2021, 12:31

di veronica dati

Com’è possibile accusare qualcuno di essere fascista e poi inviare minacce di morte alla sua famiglia? Questo renderebbe migliori coloro che non si espongono, coloro che non ci mettono la faccia, tutti coloro che si nascondono dietro ad uno schermo o ad un pezzo di foglio lasciato fuori da un locale innescando il terrore di un uomo che ha sempre lavorato onestamente?

La vicenda, innescata dalla sinistra camaiorese e dal giornalista Lorenzo Tosa, riguarda la pizzeria ‘’Il Mulino’’, storico locale vicino al centro di Camaiore.

Elio D’Alessandro, proprietario dell’immobile, gestisce da anni la sua pizzeria con l’aiuto della moglie e della figlia. "La mia pizzeria è sempre stata ricca di cimeli che ricordano il periodo storico della seconda guerra mondiale, da qui a parlare di fascismo ci passa un treno e poi anche un altro - dichiara Elio - come dico sempre io i colori sono belli ma se mischiati viene fuori solo un pastrocchio e qua sembra tanto che si divertano a fare di tutta l’erba un fascio. Stanno distruggendo una famiglia, i sacrifici di una vita e tanto per sottolineare il fatto che di fascismo qua non ci sia neanche l’ombra basti pensare quante persone di colore vengano a gustarsi una delle mie famose pizze o ancor meglio basti vedere come mia figlia si sia accompagnata con un ragazzo moldavo, ben accolto da me e da mia moglie. Siamo stanchi - prosegue D’Alessandro - stanchi di ricevere insulti, offese, minacce, adesso è tutto in mano alla procura che, mi auguro, farà il suo lavoro. Non abbiamo mai creato problemi a nessuno, siamo persone pacifiche e proprio per questo ho deciso di spaccare tutti i quadri, di smontare ciò che avevo all’interno della pizzeria e questo non significa arrendersi o piegarsi al volere altrui ma, semplicemente, la voglia di tornare a fare il nostro lavoro, in santa pace, come sempre abbiamo fatto".

Il locale, a tema, rappresenta ed espone cimeli del Duce e degli anni in cui fu al potere. Niente di scandaloso, oserei dire, è semplicemente una parte di storia che riguarda il Bel Paese, storia che ha da insegnare alle generazioni future, storia che va studiata, raccontata e tramandata ma quando lo fa un piccolo imprenditore all’interno del proprio locale allora no, a quel punto va lapidato, magari in pubblico, con un sasso scagliato da parte di ciascun cittadino.

Folle, folle è ciò a cui, parti politiche, si appigliano per rovinare il lavoro secolare di un semplice imprenditore che, senza offendere, incitare alla violenza o denigrare, tira avanti il proprio gruzzolo familiare.

Ignoranza ed idiozia sono, invece, le caratteristiche che portano un popolo di pecore a seguire il primo pastore che gli si presenta davanti e che, magari, è proprio lui a condurle nella bocca del lupo.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

il Panda

auditerigi

calimero

maxibazar


Altri articoli in Camaiore


mercoledì, 8 dicembre 2021, 18:06

Versilia: la 71^ giornata del ringraziamento alla Badia di San Pietro, agricoltura in festa

Il programma: messa, benedizione dei prodotti della terra e la sfilata dei trattori. Appuntamento domenica 12 dicembre a Lido di Camaiore


martedì, 7 dicembre 2021, 08:59

Gran concerto augurale a Camaiore

Mercoledì 8 dicembre, Gran Concerto Augurale della filarmonica Giacomo Puccini diretta dal maestro Emanuele Lovi. Ospite internazionale il trombettista Luca Pieraccini


Prenota questo spazio!


lunedì, 6 dicembre 2021, 18:46

Il Pd di Camaiore celebra il suo congresso: lanciata la corsa per le amministrative 2022

Il Pd di Camaiore celebra il suo congresso: lanciata la corsa per le amministrative 2022. Menchetti confermato segretario dell'Unione Comunale; Bianchi, Donati e Antogiovanni alla guida dei circoli territoriali


lunedì, 6 dicembre 2021, 18:16

Rifiuti speciali: continua il lavoro di controllo della polizia municipale che denuncia un viareggino senza patente e senza assicurazione

Continua l'attività di controllo della polizia municipale di Camaiore per contrastare il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti. Questa volta gli agenti hanno fermato a Capezzano Pianore un 55enne di Viareggio. All'interno del furgone sono stati trovati dei rifiuti speciali derivanti da demolizione edilizia


domenica, 5 dicembre 2021, 21:09

Articolo Uno a convegno su Versilia, sviluppo e sostenibilità

Si è tenuta nella mattinata di ieri presso la Misericordia di Lido di Camaiore l'iniziativa promossa da Articolo Uno Versilia dal titolo "La Versilia tra Sviluppo, coesione sociale e sostenibilità: Gli orizzonti futuri e le opportunità del PNRR"


mercoledì, 1 dicembre 2021, 12:47

A Camaiore è già aria di Natale

A Camaiore si respira già aria di Natale. Sbarca infatti sabato 4 dicembre in piazza XXIX Maggio la casa di babbo Natale. Alloggiata nel grande truck griffato Al.So Eventi, ospiterà laboratori creativi per bambini, che avranno anche l'occasione per consegnare la letterina a Babbo Natale, ricevendo subito un simpatico omaggio


Ricerca nel sito


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!