prenota

prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

martedì, 18 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

gesamgaseluce


Ce n'è anche per Cecco a cena


Ce n'è anche per Cecco a cena

Vescovo anguilla, ma dubbi, perplessità e amarezze su papa Bergoglio restano e sono destinati ad aumentare

lunedì, 17 giugno 2019, 13:36

di aldo grandi

Se monsignor Italo Castellani era seguace di papa Bergoglio, il suo successore, monsignor Paolo Giulietti da Perugia, nuovo vescovo della diocesi di Lucca, ne è il segugio. Le sue risposte alle nostre domande, in una interSvista vis à vis senza limiti né obblighi o censure, ne sono la testimonianza più fedele e spiegano anche, in un certo senso, i complimenti e l'attestato di fiducia che papa Francesco aveva speso per lui poco dopo il suo insediamento. A noi monsignor Giulietti, nel poco tempo che abbiamo avuto a disposizione, ci è sembrato senza dubbio, probabilmente non soltanto per via dell'età, ma anche come approccio, decisamente più propositivo, convinto e tecnologicamente all'avanguardia del suo predecessore monsigno Italo Castellani. La facilità e la velocità con cui tratta il suo pc-tablet e le relative funzioni del sistema operativo dimostrano che a Lucca, questa volta, hanno mandato l'avanguardia d'Oltretevere decisi a presidiare e difendere le posizioni acquisite nel corso dei secoli - e ultimamente, invero, se non perdute, sicuramente smarrite - in un territorio da sempre, per tradizione, carattere e volontà, vicino alle cose di chiesa. A noi - da non confondere, per cortesia e riferito alla sinistra nostalgica della guerra civile, con l'A noi! grido dei fascisti mussoliniani di un secolo fa - pur riconoscendogli una dialettica piacevole e impostata, le risposte del nuovo vescovo di Lucca non ci sono piaciute...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Va, se ci riesci, dove ti porta il cuore

giovedì, 13 giugno 2019, 10:35

di aldo grandi

Era la fine degli anni Novanta. Oreste del Buono, un mito dell'editoria e non solo, propose a questo scribacchino di provincia con aspirazioni nazionali, di pubblicare con Baldini&Castoldi la biografia di Ruggero Zangrandi. Chi scrive, allora, si recò a Milano dove ebbe anche modo di conoscere personalmente Alessandro Dalai, l'editore, colui che nell'ambiente veniva chiamato lo squalo, ma che aveva indubbiamente messo a segno alcuni dei colpi più clamorosi e interessanti, culturalmente parlando, degli ultimi anni. Era lui che amava spiegare come anche i libri apparentemente privi di spessore culturale, meritavano di essere pubblicati per ragioni puramente di carattere economico, poiché era con quegli incassi che si potevano, poi, pubblicare anche i libri veri e propri, quelli di saggistica biografie comprese. Fu in quella occasione che il sottoscritto rimase sconvolto apprendendo quanti milioni di copie aveva venduto una sua 'collega' ben più famosa alla Baldini&Castoldi, Susanna Tamaro, con il best-seller Va dove ti porta il cuore. Così si fece dare il libro e, durante il viaggio di ritorno in treno, iniziò a leggerlo per capire come fosse possibile che un libro avesse avuto così tanto successo. Alla fine la ragione di questo incredibile riscontro planetario apparve in tutta la sua chiarezza: la gente aveva letto il libro perché rimaneva affascinata e anche qualcosa di più dalla scelta della protagonista di seguire il proprio sentimento contro ogni evidenza e convenzione sociale. A pensarci bene, però, la stragrande maggioranza delle persone, nel corso della propria vita, non sempre anzi, di rado, va dove le porterebbe il cuore...   


Ce n'è anche per Cecco a cena

A Massarosa il Pd si lecca le ferite

lunedì, 3 giugno 2019, 16:48

di aldo grandi

Pare che questa sera, a Massarosa, ci sia un'assemblea del Pd per affrontare ed individuare le ragioni di una sconfitta elettorale che ha condotto ad essere sindaco Alberto Coluccini da Pian di Mommio. Che cosa, in realtà, ci sia e ci sarà da dire in questo incontro non è dato saperlo, ma quello che più ci sconvolge anziché preoccuparci, è che per capire le ragioni di una sconfitta ci sia anche bisogno di indire un'assemblea tra l'altro, a quanto pare, senza nemmeno aver fissato in precedenza, un ordine del giorno. Una mano, in proposito, proveremo a darla anche noi, che con il Pd, per fortuna, non abbiamo mai avuto niente a che spartire e che anche con gli avversari, è risaputo, non siamo mai stati pappa e ciccia. Abbiamo visto che in altre località, in provincia di Lucca e di Pistoia ad esempio, a fronte di elevate percentuali per la Lega alle Europee, alle amministrative la sinistra è riuscita a mantenere il potere. A Massarosa, invece, è successo diversamente e la giunta guidata da Franco Mungai per dieci anni, ha preso un sonoro schiaffo. Vero che Mungai non poteva ricandidarsi, vero anche che il candidato del Pd, Francesco Mauro, non era particolarmente quotato, ma riuscire a perdere il municipio è stato, davvero, un atto di autolesionismo. Non si capisce, infatti, per quale ragione non ci sia stata continuità nel formulare il candidato Pd anche se Mungai aveva finito i mandati. Altrove, proprio la ricandidatura del sindaco uscente ha permesso al Pd di mantenere numerosi comuni. A Massarosa sarebbe stato sufficiente affidare le sorti del centrosinistra nelle mani di Damasco Rosi...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Massarosa non è Media Valle né Garfagnana: l'effetto Marcucci si ferma sul Quiesa

martedì, 28 maggio 2019, 00:48

di aldo grandi

Quando, nel tardo pomeriggio di ieri, abbiamo letto il comunicato diffuso da Aldo Rosati, portavoce, scudiero, braccio destro e, pare, anche sinistro del capogruppo al Senato Andrea Marcucci, abbiamo subito pensato che l'effetto omonimo - effetto Marcucci - se ha avuto il solito, prevedibile esito in Media Valle e Garfagnana, tradizionali feudi sotto la sua influenza, si era, però, forse a causa dello scarso vento, fermato ai piedi del monte Quiesa senza riuscire, nonostante l'impegno e la mobilitazione, a salire i tornanti che da Lucca conducono a Massarosa. Qui, infatti, il centrosinistra del post Franco Mungai, ha perso le elezioni amministrative così come, a livello provinciale, il Pd del capogruppo al Senato ha perso le europee. Di Massarosa conserviamo la memoria di un comune guidato da un personaggio come Mungai, persona seria e competente, con qualche infiltrazione da parte di sacerdoti in vena di ospitalità generalizzata sia che si trattasse di persone da redimere sia che si parlasse di immigrati da accogliere più o meno indiscriminatamente. Tutti, o quasi, non avrebbero scommesso un euro sulla vittoria di Coluccini, candidato che, a suo vantaggio, ha avuto, nel corso degli anni, una pazienza infinita nell'opporsi, a torto o a ragione, allo strapotere della giunta verniciata di rosso. Gli elettori, questa volta, gli hanno dato ragione e, finalmente, avrà la possibilità di governare il suo comune cosa ben più difficile che fare, sistematicamente, opposizione...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Industriali ed imprenditori désengages

giovedì, 23 maggio 2019, 11:08

di aldo grandi

Una volta, alle origini del capitalismo italiano, notoriamente cresciuto non solo per meriti propri, ma anche grazie all'apporto di capitali stranieri, c'erano famiglie che, come nel resto del mondo occidentale, vivevano la propria condizione sociale non tanto come un diritto o un privilegio, ma come una sorta di compito assegnato dalla dea fortuna o da qualcun altro più in alto e, comunque, ne deducevano il dovere, quando non anche l'obbligo, di fare qualcosa per gli altri. Questi ultimi erano i più bisognosi ed è indubbio che questa concezione filantropica faceva a cazzotti con le interpretazioni del marxismo, fosse esso quello scientifico o quello utopistico. Fatto sta che le grandi famiglie della borghesia milanese e piemontese, erano soliti allevare i figli al fine di cooptarli nelle proprie imprese e, per quelli meno adatti, ossia più tendenti al dolce far niente, era quasi certa la destinazione romana dove dedicarsi alla politica considerata, giustamente, all'epoca, una materia per cerebrolesi o, comunque, per gente che non aveva granché da fare. Chi scrive, ad esempio, ha pubblicato, nell'anno 2000, la biografia di Giangiacomo Feltrinelli, la cui dinastia è stata, realmente, alle origini del capitalismo italiano e il cui padre, Carlo, fu uno dei personaggi più importanti e rappresentativi del sistema economico-finanziario dei primi anni Venti del Novecento...


prenota_spazio


Avvocato Francesconi


prenota_spazio


auditerigi


Ultime notizie brevi


martedì, 18 giugno 2019, 17:52

Il pd di Pietrasanta interviene in merito alla conferenza paesaggistica

Il Pd interviene in merito alla delibera numero 157 del 14 giugno scorso presa dalla giunta Giovannetti sul piano attuativo: “La conferenza paesaggistica regionale ha bocciato l’orrendo piano che il sindaco aveva ricevuto da investitori privati e accettato senza niente aggiungere o togliere, da bravo passacarte.


martedì, 18 giugno 2019, 15:54

Marina di Pietrasanta, Palp: "La chiusura dei passi al mare serve solo a spostare il problema"

"Anche quest'anno, l'amministrazione di Pietrasanta a guida Giovannetti individua nella tutela esclusiva dei concessionari delle nostre spiagge la soluzione ad ogni problema concernente la stagione estiva, facendo il bis, e anche di meglio, con la chiusura notturna di ben 14 passi a mare, sugli 11 dello scorso anno - esordisce...


Prenota questo spazio!


martedì, 18 giugno 2019, 11:16

Disabili, dalla regione 400 mila euro per favorire la mobilità individuale

Acquisto di autoveicoli nuovi o usati, adattati o da adattare, modifica degli strumenti di guida, per il trasporto delle persone con disabilità, conseguimento delle patenti di guida delle categorie A, B e C speciali. A tutto questo è destinato il contributo di 400.000 che la Regione mette a disposizione per...


martedì, 18 giugno 2019, 10:15

I complimenti del presidente del consiglio a Elisabetta Salvatori per il nuovo racconto “L’Ernestina” al 12° appuntamento con il Forum Internazionale della Cultura del vino

Elisabetta Salvatori, ospite al 12° Forum Internazionale della Cultura del vino a Roma con il suo nuovo racconto “L’Ernestina”, ha ricevuto i complimenti dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha assistito alla rappresentazione. Una giornata intensa, quella di sabato per l’attrice autrice fortemarmina, che è stata inserita nel fitto...


lunedì, 17 giugno 2019, 15:52

Teatro Estate, nella pineta di Ponente lo spettacolo “La sposa sono io” della Compagnia pisana “La Tartaruga”

Appuntamento con la commedia brillante questa sera MERCOLEDI 19 GIUGNO al Teatro Estate nella pineta di ponente a Viareggio. “La sposa sono io” è il titolo dello spettacolo che la Compagnia pisana “La Tartaruga” porta in scena e che partecipa al concorso “1.a Rassegna di Teatro Amatoriale”, che si svolge...


lunedì, 17 giugno 2019, 15:50

Mercoledì a Villa Argentina la presentazione in anteprima nazionale il volume Il 1917 in Toscana. Proteste e conflitti sociali

Mercoledì 19 giugno, alle ore 17,30, presso Villa Argentina, verrà presentato in anteprima nazionale il volume Il 1917 in Toscana. Proteste e conflitti sociali, curato da Roberto Bianchi ed Andrea Ventura per Pacini. L'iniziativa rientra nell’ambito della rassegna organizzata dalla provincia di Lucca in collaborazione con l’Istituto storico della Resistenza...


lunedì, 17 giugno 2019, 15:49

Forte dei Marmi: il sindaco Bruno Murzi presenta a Milan la prima edizione del Festival di Satira Politica

Sarà presentata a Milano alla stampa nazionale, mercoledì 19 giugno alle ore 11.30, presso il Santeria Social Club, la prima edizione del Festival di Satira Politica, che si terrà a Forte dei Marmi tra il 9 e il 13 luglio.


lunedì, 17 giugno 2019, 14:57

Versilia: nei prossimi giorni interventi per sostituire le tv nelle stanze di degenza

L'Azienda USL Toscana nord ovest comunica che nei prossimi giorni, indicativamente a partire dal 20 giugno 2019, inizieranno all'ospedale "Versilia" gli interventi per la sostituzione degli impianti televisivi all'interno delle stanze di degenza, a seguito di cambio di gestione dell'appalto.


lunedì, 17 giugno 2019, 13:24

Massarosa: prorogata scadenza per iscrizioni ai servizi scolastici per la scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado

È stata prorogata al 30 giugno la scadenza per le iscrizioni ai servizi scolastici per la scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado nel Comune di Massarosa. Pertanto il Comune di Massarosa invita i genitori/tutori dei bambini e delle bambine che frequentano le scuole del territorio e che ancora...


lunedì, 17 giugno 2019, 12:05

Bilancio farmacia comunale e manovra da 2,5milioni di euro per aprire nuovi cantieri: convocato il consiglio comunale a Pietrasanta

Il bilancio di esercizio della rinata azienda speciale farmaceutica comunale e la variazione al programma delle opere triennali con la manovra per finanziare 2,5 milioni di euro di opere pubbliche tra cui l'avvio dei lavori del Museo Mitoraj, il rifacimento di Piazza Carducci, la messa in sicurezza delle miniere di Valdicastello, la sistemazione del...


Ricerca nel sito


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!