prenota

Anno 6°

domenica, 1 novembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

gesamgaseluce


Ce n'è anche per Cecco a cena


Ce n'è anche per Cecco a cena

Processano Salvini, ma se ci fosse stato lui al Governo i tre cristiani francesi sarebbero ancora vivi

venerdì, 30 ottobre 2020, 09:31

di aldo grandi

Processano Matteo Salvini (sul Covid troppo defilato: che abbiano terrorizzato anche lui?) per aver fatto quello che ogni italiano in quanto tale avrebbe fatto - chi sta a Sinistra, oggi e da almeno un ventennio, non è italiano - ma non hanno il coraggio, la dignità, l'onestà intellettuale di ammettere e riconoscere che se ci fosse stato lui al ministero dell'Interno e non quell'ectoplasma della Lamorgese, la donna decapitata a Nizza e gli altri due suoi compagni di sventura, assassinati da un ventenne tunisino sbarcato a Lampedusa, in gita premio a Bari, fuggito e in vacanza per tutta la penisola prima di approdare a Nizza, sarebbero ancora vivi. Sinceramente, se fossimo Macron - altro soggetto capace di pensare al lockdown estremo per i suoi connazionali e incapace di produrre altro che parole, ritiri di ambasciatore e cacasotto - saremmo molto, ma molto incazzati con i cugini  bianco rosso e verdi. Non è un mistero che dal nostro colabrodo chiamato Italia passano tutti i terroristi che vogliono recarsi in Europa e compiere attentati. Ovvio che da noi non si fermano a compiere attentati, altrimenti come farebbero a trovare via libera per raggiungere il nord Europa? Sappiamo tutti di chi è la colpa, di chi sono le responsabilità per questa invasione senza senso che nessuno riesce a fermare perché al Governo abbiamo dei traditori, gente senza spina dorsale, eunuchi nel vero senza della parola, tutti persi dietro alle loro battaglie civiche di cui frega niente a nessuno e intenti a massacrare economicamente le classi medie e i lavoratori che non siano i parassiti come loro a stipendio garantito...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Squilli di rivolta

lunedì, 26 ottobre 2020, 22:39

di aldo grandi

Lo abbiamo sempre detto. Da anni stiamo predicando, invano, che andando avanti di questo passo, con frontiere aperte a cani e porci e italiani considerati alla stregua di ospiti indesiderati in casa propria, con misure coercitive degne di una repubblica sudamericana e sistematicamente destinate a mettere in croce le classi medie e lavoratrici in proprio e dipendenti, si sarebbe andati a passo di carica verso la guerra civile. Non ci hanno ascoltato ed era inevitabile. La Gazzetta di Viareggio è un quotidiano on line perso, probabilmente, nel buco di culo del mondo. E Aldo Grandi, il suo (ir)responsabile direttore non è il profeta del gol né, tantomeno, un profeta tout court. Tuttavia, siamo convinti che se qualcuno avesse perso qualche minuto a leggere quel che andiamo scrivendo da tempo, forse a questo punto di non ritorno non ci saremmo arrivati. Sì, cari lettori, siamo giunti al momento in cui un Governo di parassiti sta portando avanti misure omicide nei confronti degli operatori commerciali e delle partite Iva, ma, soprattutto, non ha alcuna intenzione di fare retromarcia. Anzi. E' diventata una questione di principio quindi, attendiamoci uno stato fortemente repressivo che si avvarrà, come ha sempre fatto, di carabinieri e polizia oltre alle altre forze militari, esercito compreso, per schiacciare ogni forma di ribellione. E' chiaro che l'urto repressivo dello Stato falsamente democratico non lo possono reggere, da soli, commercianti, ristoratori, gestori di pubblici esercizi, imprenditori, partite Iva...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Trovato l'unico vaccino efficace contro il Covid-19: smettere di guardare la Tv e di leggere i giornali

martedì, 6 ottobre 2020, 09:42

di aldo grandi

Il vero, unico vaccino contro questa epidemia lo ha scovato chi cerca di andare oltre l'apparenza e, soprattutto, si occupa di curare i danni che questi dementi elevati a sapienti hanno provocato e stanno provocando. Gli psicologi e gli psichiatri, almeno quelli che hanno la schiena dritta, autonomia di pensiero e indipendenza di giudizio, hanno scoperto che c'è un solo modo per difendersi dal virus: smettere di guardare la televisione e di leggere i giornali, soprattutto quelli istituzionali o istituzionalizzati. E' una ricetta che, alla luce dell'esperienza maturata in questi mesi, ha dato i suoi frutti con pazienti che, sia pure a fatica, si sono liberati di fobie, paure, ansie, frustrazioni e limiti alla propria capacità di giudizio. Si tratta di una cura che richiede, certamente, applicazione, ma che, come ha spesso sottolineato la nostra psicologa del Das, Manuela Giuliani, produce effetti positivi e liberatori. E' stato, cioè, appurato che, specialmente durante il lockdown, ma anche adesso, rimanere davanti alla Tv che bersaglia costantemente le menti e la vista con servizi sulla emergenza Covid-19 provenienti da tutto il mondo, altro non fa che aumentare i livelli di ansia e di negatività. Non più di dieci minuti al giorno bisognerebbe stare ad ascoltare notizie sul Coronavirus, oltre si rischia il black-out e il soffocamento da ansia cronica...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Il Tirreno a rischio cessione: i giornali cartacei possono vivere solo con contributi, sostanziosi, dello stato

domenica, 4 ottobre 2020, 10:49

di aldo grandi

Quando abbiamo appreso dello sciopero, non certo il primo né, pensiamo, l'ultimo, che il comitato di redazione del quotidiano Il Tirreno aveva deciso in risposta alla sua possibile vendita da parte dell'attuale proprietà, ci è venuto in mente l'amico e collega da una vita Luca Tronchetti. Non che l'avesse previsto, ma l'aveva, sicuramente, temuto. Era prevedibile che, prima o poi, in un mondo dove il cartaceo ha gli anni contati o quasi, qualcuno pensasse di disfarsi di ciò che, fino a un decennio fa, rendeva non poco e non male. In fondo, anche l'informazione fa parte, a tutti gli effetti, dell'universo economico capitalista: o produce profitti o chiude i battenti. Se fino ad ora ciò, per molte testate e periodici, non è accaduto, è per i contributi statali a pioggia che sono stati stanziati con forme parassitarie da mettersi le mani nei capelli. Non è stato, questo, il caso del quotidiano livornese che dagli anni settanta agli anni novanta e oltre ha dimostrato di essere un valore aggiunto per chi lo ha posseduto. Oggi, tuttavia, non è più così ed è inutile far finta di niente. Oggi sono i quotidiani di Agnelli ex Caracciolo-De Benedetti, domani saranno altri e non si tratta solamente di una questione economica, ma anche di libertà... 


tuscania

Avvocato Francesconi

toyota

auditerigi


Ultime notizie brevi


sabato, 31 ottobre 2020, 15:18

Forte dei Marmi: spesa a domicilio e consegna farmaci per persone in quarantena o anziani

Il sindaco Bruno Murzi e l'assessore alle politiche sociali e  salute, Simona Seveso rendono noto che è stato ripristinato, grazie alla disponibilità della Croce Verde e della Misericordia  il servizio di spesa a domicilio e consegna farmaci per le persone che si trovano in quarantena o persone anziane senza rete...


sabato, 31 ottobre 2020, 14:33

Emergenza Covid-19, 100 mila euro di contributi straordinari a famiglie con soggetti disabili

100 mila euro di contributi straordinari per aiutare le famiglie pietrasantine con soggetti disabili in condizioni di gravità. Secondo un monitoraggio del Comune di Pietrasanta sono circa una novantina i nuclei famigliari potenziali beneficiari del contributo che potrà essere al massimo di 900 euro.


Prenota questo spazio!


sabato, 31 ottobre 2020, 14:09

Forte dei Marmi celebra il Giorno dell'Unità Nazionale - Giornata delle Forze Armate

L'amministrazione comunale, mercoledì 4 novembre in occasione del Giorno dell'Unità Nazionale Giornata delle Forze Armate" , alle ore 12.00 provvederà alla deposizione della corona presso il Monumento ai Caduti di tutte le guerre in Piazza Dante.


venerdì, 30 ottobre 2020, 19:33

As.ia, U.s.B e la brigata mutuo sociale per l'abitare: "Serve un reddito fisso e la disponibilità alla sanità pubblica"

"Servono misure economiche per tutta la popolazione, lockdown veri e totali, mezzi sanitari sufficienti per la cura di tutti": sono le parole di As.i.a, U.s.b e la brigata mutuo sociale per l'abitare di fronte alla limitazione delle attività di ristorazione, palestre e teatri i quali inoltre chiedono "Al più presto...


venerdì, 30 ottobre 2020, 16:50

Massarosa, tornano a tuonare contro il sindaco i consiglieri di minoranza Rosi, Barsotti, Natali, Mauro e Simonetti

Tornano a tuonare contro il sindaco i consiglieri di minoranza Rosi, Barsotti, Natali, Mauro e Simonetti. Commentando i primi atti successivi all'ultimo consiglio comunale, l'opposizione continua a sottolineare "l'incompetenza e l'attitudine a mentire della giunta Coluccini". 


venerdì, 30 ottobre 2020, 16:36

Stop al ristagno d'acqua in via Tolmino ed altre strade, in arrivo fognatura e asfalto nuovi

Stop al ristagni d'acqua e pozzanghere pericolose quando piove in via Tolmino a Focette. Via libera alla realizzazione dell'atteso collettore fognario per le acque meteoriche. L'intervento costerà circa 60 mila euro e consentirà di porre rimedio ai persistenti ristagni di acqua più volte segnalati dai residenti. 


venerdì, 30 ottobre 2020, 13:25

Asfaltatura di via Italica a Capezzano Pianore partirà il 10 novembre

Slittano di 7 giorni i lavori di asfaltatura di via Italica a Capezzano Pianore, nel tratto compreso tra le rotatorie con via SR439 Sarzanese e SP1 Provinciale.


venerdì, 30 ottobre 2020, 13:08

Celebrazioni a porte chiuse per il 2 novembre

Il sindaco di Forte dei Marmi, Bruno Murzi, in accordo con Don Piero Malvaldi, Parroco della Chiesa di Sant’Ermete, e Padre Francesco Maria Cecchetto, della Chiesa di San Francesco a Vittoria Apuana, comunica alla cittadinanza che lunedì 2 novembre, giorno della Commemorazione dei Defunti, la celebrazione liturgica, con la tradizionale...


venerdì, 30 ottobre 2020, 12:54

Hop Frog Tv Produzioni, eletto il nuovo cda

È stato eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione della cooperativa Hop Frog Tv Produzioni di Viareggio. Il nuovo CDA è composto da:


venerdì, 30 ottobre 2020, 12:32

Baccelli alla Casina dei Ricordi: “Il mio nuovo impegno non poteva che partire da qui”

“Per me è naturale e doveroso essere qui. Scegliere questo luogo come meta per la mia prima uscita pubblica in veste di assessore regionale ai trasporti. Non avrebbe potuto essere diversamente”. A dirlo Stefano Baccelli - al quale il presidente della Toscana Eugenio Giani ha assegnato le deleghe a trasporti, urbanistica...


Ricerca nel sito


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!