prenota

prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

domenica, 16 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

Alla Versiliana anche questa estate le 'passerelle' per i politici?

martedì, 19 marzo 2019, 19:29

di aldo grandi

Marco Bernardini, nipote di Sergio e collega, nel corso della conferenza stampa di presentazione della stagione della Bussola, ha spiegato che i suoi incontri con personaggi di spessore culturale e non solo, non faranno concorrenza alla Versiliana poiché ce ne sarà uno solo a settimana e anche perché non sono stati contemplati personaggi politici evitando quelle che, a tutti gli effetti, ogni anno possono essere considerate vere e proprie 'passerelle' dove la politica non viene criticata né attaccata, bensì messa in mostra. Noi lo abbiamo sempre pensato, anche e, soprattutto, dopo aver assistito ad alcuni incontri politici organizzati per l'estate della Versiliana a Marina di Pietrasanta. Se si chiamano dei politici per fare una intervista in piena estate, ebbene non è il massimo assistere a interviste che evitano accuratamente di mettere in seria e reale difficoltà il personaggio politico in questione il quale, probabilmente e altrimenti, non si farebbe certo vivo con il rischio di essere passato al setaccio dall'intervistatore politicamente non corretto. Purtroppo funziona così. I politici non gradiscono di essere messi 'in mezzo' e gli organizzatori non vogliono guastarsi le feste con interviste senza limiti che non siano quelli dettati dal buongusto e dal buonsenso. Alcuni anni fa l'ex direttore artistico della Versiliana, all'epoca stretto collaboratore dell'allora sindaco Massimo Mallegni, propose al sottoscritto di presentare il libro Biografia di un fascista su Giorgio Almirante proprio alla Versiliana come, del resto, già altre volte aveva fatto. Non si dovette attendere molto per ricevere la risposta che non era quello il momento di crearsi nemici o fare casino presentando un libro su Giorgio Almirante. Ecco, proprio qui sta il problema: si va sempre sul sicuro, evitando ipotetici imprevisti e affidandosi ad altrettanto certe probabilità.

Con il risultato, effettivamente, che sia i giornalisti che intervistano sia i politici intervistati, fanno un bagno di popolarità che accontenta tutti nel fresco della pineta versiliese. Non abbiamo dubbi che anche quest'anno funzionerà allo stesso modo. Ed è un peccato, perché è vero che durante i caldi pomeriggi estivi non si ha voglia di pensare, ma proprio a causa del relax e della disponibilità ad ascoltare, si potrebbero mettere in atto incontri più vivaci e, perché no?, anche più 'aggressivi'.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


Avvocato Francesconi


prenota_spazio


auditerigi


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


giovedì, 13 giugno 2019, 10:35

Va, se ci riesci, dove ti porta il cuore

Era la fine degli anni Novanta. Oreste del Buono, un mito dell'editoria e non solo, propose a questo scribacchino di provincia con aspirazioni nazionali, di pubblicare con Baldini&Castoldi la biografia di Ruggero Zangrandi. Chi scrive, allora, si recò a Milano dove ebbe anche modo di conoscere personalmente Alessandro Dalai, l'editore,...


lunedì, 3 giugno 2019, 16:48

A Massarosa il Pd si lecca le ferite

Pare che questa sera, a Massarosa, ci sia un'assemblea del Pd per affrontare ed individuare le ragioni di una sconfitta elettorale che ha condotto ad essere sindaco Alberto Coluccini da Pian di Mommio. Che cosa, in realtà, ci sia e ci sarà da dire in questo incontro non è dato...


Prenota questo spazio!


martedì, 28 maggio 2019, 00:48

Massarosa non è Media Valle né Garfagnana: l'effetto Marcucci si ferma sul Quiesa

Quando, nel tardo pomeriggio di ieri, abbiamo letto il comunicato diffuso da Aldo Rosati, portavoce, scudiero, braccio destro e, pare, anche sinistro del capogruppo al Senato Andrea Marcucci, abbiamo subito pensato che l'effetto omonimo - effetto Marcucci - se ha avuto il solito, prevedibile esito in Media Valle e Garfagnana, tradizionali...


giovedì, 23 maggio 2019, 11:08

Industriali ed imprenditori désengages

Una volta, alle origini del capitalismo italiano, notoriamente cresciuto non solo per meriti propri, ma anche grazie all'apporto di capitali stranieri, c'erano famiglie che, come nel resto del mondo occidentale, vivevano la propria condizione sociale non tanto come un diritto o un privilegio, ma come una sorta di compito assegnato...


sabato, 18 maggio 2019, 20:09

Barra dritta e avanti tutta

Chi, come il sottoscritto, fa questo lavoro di merda da trent'anni, ha, ormai, compreso quali sono i meccanismi in base ai quali funziona il sistema di quella che, pomposamente, viene definita libertà di informazione. Ci sono insegnanti, giornalisti, editori che si sciacquano la bocca cercando di spiegare ai ragazzi delle...


lunedì, 13 maggio 2019, 15:03

Sinistra, Chiesa e poteri forti contro il popolo. Chi sente di essere italiano non può stare dalla loro parte

E' incredibile. Allucinante, terribilmente, maledettamente serio. Quello che sta accadendo in Italia a livello politico è un tentativo di colpo di stato strisciante messo insieme non dai fascisti, come suggeriscono e vorrebbero gli imbecilli verniciati di rosso, ma dalle élites intellettualoidi della sinistra radical chic choc.


Ricerca nel sito


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!