prenota

prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

mercoledì, 24 luglio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

Dimissioni di Veronesi, un 'giallo': chi ha bloccato la notizia?

domenica, 14 luglio 2019, 13:13

di aldo grandi

Era già tutto previsto. Addirittura, in tarda mattinata, sarebbe stato diffuso un comunicato dalla Fondazione Festival Pucciniano, emanazione dell'amministrazione comunale di Viareggio, per confermare le voci sulle dimissioni rassegnate ieri durante la seduta del consiglio di amministrazione della Fondazione dal maestro e presidente della medesima Alberto Veronesi. A dire il vero ci aveva già pensato il consigliere comunale della Lega Alessandro Santini a fare un po' di casino presentando una interrogazione urgente alla quale, evidentemente, nessuno, in casa Del Ghingaro, ha sentito il bisogno di rispondere. Perfino Rossella Martina, ex vice-sindaco di Viareggio durante il 'primo' mandato di Giorgino, ex assessore e ex consigliere comunale una volta fedelissima di King George, sul suo profilo facebook ha commentato la notizia giudicandola 'strana' visto che, proprio nell'ultima seduta di consiglio comunale, assessore alla cultura e sindaco si erano sperticati in lodi per Veronesi notoriamente vicino al sindaco capannorotto. Convinti di ricevere il comunicato stampa con l'annuncio e la spiegazione ufficiali delle dimissioni, abbiamo atteso fino a quando, la notizia, non l'abbiamo letta sulle edizioni on line di alcuni quotidiani a tiratura nazionale, Rai compresa. A quel punto ci è sfuggito qualcosa. Perché non è arrivata la nota stampa del festival pucciniano come ci era stato anticipato? Chi ha bloccato la diffusione della notizia che, però, evidentemente, è fuoriuscita da qualche buco? Forse Giorgino ci può dire qualcosa e, magari, raccontarci che cosa è accaduto in queste ultime ore.

La sensazione è che questa sia una di quelle storie nelle quali, per dirla alla lucchese, più rumi, più puzza. Allora, pare che le dimissioni di Veronesi siano intervenute per ragioni di carattere personale ossia, sembra che il ruolo di presidente della Fondazione fosse divenuto troppo oneroso sotto il profilo degli impegni e della possibilità di farvi fronte. Ciònonostante alcune voci di corridoio suggeriscono che Veronesi sia stato dimesso nell'ambito di un percorso già programmato nell'ambito di ristrutturazione delle fondazioni a Viareggio. Insomma, quale delle due versioni è quella giusta?

Come al solito Giorgino tace. Oggi, forse, sarà al mare, magari proprio a Viareggio, ma di intervenire sulla questione, a nostro avviso, non ci pensa neppure. Che le dimissioni di Veronesi siano una bufala? E allora perché annunciare, addirittura, un comunicato stampa? Qualcuno ha rotto le uova nel paniere a qualcun altro? A noi - oddio, occhio alla denuncia per apologia di fascismo - tuttavia, frega poco o niente delle diatribe interne al comune e alle sue diramazioni. A noi - ariecco un'altra denuncia - interessa conoscere chi ha bloccato la diffusione del comunicato stampa già previsto. Ce lo dice Giorgino o dobbiamo indagare da soli?


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


Avvocato Francesconi


prenota_spazio


auditerigi


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


martedì, 23 luglio 2019, 13:31

Matteo Renzi al Ciocco per formare la nuova classe digerente

Incredibile, ma vero. Al Ciocco, regno più o meno incontrastato del feudatario targato Pd Andrea Marcucci, dal 21 al 24 agosto sarà di scena, nelle vesti di insegnante di politica e democrazia, nientepopodimeno che Matteo Renzi.


martedì, 16 luglio 2019, 21:48

Dimissioni in fondazione, ma che meravigliosa figura di merda

Noi non sappiamo se nel linguaggio del Pensiero Unico Dominante la parola merda è bandita alla pari di tante altre per cui, alla fine, rischieremo anche questa volta l'esposto o la denuncia. Nel linguaggio della gente comune, quella generalmente accusata di essere sovranista, populista, razzista e, inevitabilmente, fascista, la parola...


Prenota questo spazio!


venerdì, 5 luglio 2019, 20:09

Barista aggredito in Passeggiata da tre immigrati. Ma Giorgino dov'era? Al mare?

Dicono che il problema dell'Italia non sia l'immigrazione indiscriminata e selvaggia e hanno ragione. Il problema anzi, il cancro sono gli immigrati che sono stati fatti sbarcare e che stanno ancora sbarcando illecitamente nel nostro Paese grazie al buonismo dei compagni radical chic e degli idioti verniciati di rosso che,...


martedì, 2 luglio 2019, 12:57

(S)Carola, altrimenti detta indivia

Ci scuseranno i lettori se per alcuni giorni ci siamo disinteressati-disintossicati dal piacere di scrivere la solita, ormai, consueta rubrica che tanti guai, ma anche tante soddisfazioni ci ha portato in questi nove anni di attività.


lunedì, 17 giugno 2019, 13:36

Vescovo anguilla, ma dubbi, perplessità e amarezze su papa Bergoglio restano e sono destinati ad aumentare

Se monsignor Italo Castellani era seguace di papa Bergoglio, il suo successore, monsignor Paolo Giulietti da Perugia, nuovo vescovo della diocesi di Lucca, ne è il segugio. Le sue risposte alle nostre domande, in una interSvista vis à vis senza limiti né obblighi o censure, ne sono la testimonianza più fedele e...


giovedì, 13 giugno 2019, 10:35

Va, se ci riesci, dove ti porta il cuore

Era la fine degli anni Novanta. Oreste del Buono, un mito dell'editoria e non solo, propose a questo scribacchino di provincia con aspirazioni nazionali, di pubblicare con Baldini&Castoldi la biografia di Ruggero Zangrandi. Chi scrive, allora, si recò a Milano dove ebbe anche modo di conoscere personalmente Alessandro Dalai, l'editore,...


Ricerca nel sito


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!