prenota

Anno 6°

domenica, 24 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

La tata è come il primo amore, non si scorda mai. Beau geste dei Marcucci

sabato, 8 febbraio 2020, 22:07

di aldo grandi

Sgombriamo subito il terreno dai dubbi o dalle sicure perplessità che albergheranno in coloro che leggeranno la notizia che pubblichiamo di apertura ossia il compleanno, i 100 anni addirittura, di Maria Gianfranceschi a Montignoso. La signora Maria è stata la tata della famiglia Marcucci e, tra gli altri, ha allevato il senatore Andrea. Ebbene, oggi pomeriggio, alla festa organizzata presso la casa di riposo a Montignoso, hanno voluto essere presenti tutti e tre i fratelli Marcucci, con Marialina che si è portata dietro, addirittura, Burlamacco da Viareggio. Noi abbiamo seguito con la collega Donatella Beneventi l'evento e non lo abbiamo certamente fatto per piaggeria, non avendo mai noi dimenticato, ma perdonato sì, la causa da 180 mila euro che il senatore e la famiglia ha intentato contro di noi qualche anno fa. Al di là di questo, però, se abbiamo deciso di seguire questa festa è stato perché ci è piaciuto il gesto. In fondo non è da tutti, è vero, avere una tata, ma nemmeno, se la si è avuta, seguirla fino al compimento dei 100 anni di età e andare, addirittura, ricordandosene, alla celebrazione. Un punto, quindi, a favore di tutti e tre i big brothers della Media Valle e della Garfagnana che hanno mostrato, effettivamente, non solo di avere un  cuore, ma anche di saperlo usare.

Non sapevamo nulla della ricorrenza, ma in mattinata il sindaco di Montignoso aveva diffuso una breve comunicazione in cui annunciava il centenario, la festa e l'arrivo del senatore che aveva avuto un legame affettivo profondo con la signora Maria Gianfranceschi. 

Ci è parsa subito una notizia, se un senatore per di più capogruppo del Pd - anche se, da quando se ne è andato Matteo Renzi, è sceso in un imperscrutabile silenzio - si ricorda e va a festeggiare il centenario non di un familiare stretto, ma di una tata che lo ha allevato, è bene dirlo, per tutta l'infanzia e l'adolescenza o quasi. Così abbiamo mandato la Dony e quando abbiamo visto le foto che ha scattato siamo stati ancora più convinti di aver fatto la scelta giusta. 

La riconoscenza non è, in fondo, dovuta e, casomai, spesso è ricercata proprio là dove dovrebbe esserci e non c'è. Invece Andrea, Paolo e Marialina hanno dedicato una mezza giornata del proprio prezioso tempo per stare insieme a chi aveva dato loro molto più di qualcosa riuscendo a non farsi mai dimenticare. Non è facile, né da una parte, né dall'altra. Quindi, e sempre specificando la nostra proverbiale e rinomata antipatia per la galassia Pd e della Sinistra in genere, apprezziamo il gesto e facciamo, anche noi, tanti auguri a nonna Maria.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

Avvocato Francesconi

toyota

auditerigi


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


mercoledì, 13 gennaio 2021, 00:21

Ristoratori d'Italia (e non solo): disobbedienza o morte

Venerdì prossimo, 15 gennaio, decine di migliaia di ristoratori di ogni parte d'Italia - ad eccezione, a quanto pare, di Lucca (e Versilia, Garfagnana e Massa Carrara?) dove non ce n'è nemmeno uno o così pare, apriranno i battenti per non chiudere più in spregio, giustificato, ai ridicoli e inconcludenti...


sabato, 9 gennaio 2021, 23:17

Covid-19, la paura ci ha annebbiato il cervello: siamo diventati tutti pecore e piccioni

Prima di redigere un altro Cecco a cena, visto lo stato d'animo da cui siamo pervasi e la pioggia di querele ed esposti disciplinari che ci vengono mossi contro soltanto perché abbiamo il coraggio di dire ciò che pensiamo, ma, soprattutto, di scriverlo, ci siamo presi una pausa.


Prenota questo spazio!


venerdì, 1 gennaio 2020, 17:43

Hanno fatto della follia la normalità e ridotto la normalità a follia

L'anno vecchio è finito nel peggiore dei modi e quello nuovo è cominciato allo stesso modo. Sono stati capaci di trasformare la normalità in follia e far sì che quest'ultima divenisse normalità a tutti gli effetti, accettata supinamente da milioni di esseri umani le cui esistenze, ormai, assomigliano molto a...


venerdì, 25 dicembre 2020, 11:29

Se questo è un Natale...

Chi scrive pensa che dovrebbe, ormai, essere chiaro a tutti che qualcosa, in questa faccenda del virus, non quadra. Esploso in Cina, pare adesso che la Cina sia il Paese, l'unico o quasi, indenne mentre l'Occidente - solo l'Occidente o quasi - sarebbe flagellato.


sabato, 19 dicembre 2020, 14:19

I disobbedienti: il vaccino fatevelo voi

In attesa di comparire nell'aula del tribunale di Lucca in via Galli Tassi lunedì alle 12 per rispondere dell'accusa di diffamazione nei confronti di Laura Boldrini, attuale parlamentare e, all'epoca dei fatti, terza carica dello stato nonché presidente della camera dei deputati, assistiamo, increduli e disgustati a quanto sta avvenendo...


martedì, 15 dicembre 2020, 20:46

Caso Serinper, il sindaco di Massarosa l'unico capace di fare quel che tutti avrebbero dovuto fare: controllare le strutture e, nel caso, chiuderle. E il Pd continua a criticarlo...

Lo diciamo senza timore. Il partito democratico che, con le liste civiche della stessa area politica ha governato per dieci anni Massarosa, ci ha, letteralmente, frantumato gli attributi. Ogni giorno, anche due volte al giorno, l'opposizione in consiglio comunale attacca il sindaco Alberto Coluccini dandogli dell'incompetente, oggi al più tardi,...


Ricerca nel sito


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!