prenota

Anno 6°

sabato, 8 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

Massarosa, il paese delle porcate

domenica, 12 luglio 2020, 20:15

di aldo grandi

Quello che sta accadendo a Massarosa, piccolo comune della provincia di Lucca nemmeno tanto importante e, in fondo, nemmeno tanto noto, è qualcosa di nauseante. Lo scontro politico ha assunto livelli di mediocrità e di astio impensabili e tra la maggioranza di centrodestra al governo e la minoranza di centrosinistra è guerra aperta da sempre, dal momento in cui Alberto Coluccini è riuscito a strappare, dopo dieci anni, lo scettro del comando alla Sinistra e al Pd guidati da Franco Mungai, ma non solo. L'ultima 'perla' in questa atmosfera da lunghi coltelli che, fortunatamente, si è sempre mantenuta sul fronte verbale, riguarda la denuncia di un consigliere comunale di maggioranza, tale Brocchini, il quale ha raccontato di essere stato contattato telefonicamente e di aver ricevuto l'offerta di settemila euro più o meno per non recarsi alla prossima seduta consiliare così da determinare la caduta della giunta Coluccini. Nel comunicato, Brocchini e il suo movimento civico hanno anche detto di aver presentato denuncia ai carabinieri della stazione di Massarosa. E così è. A questo punto non resta che attendere per conoscere la persona che ha effettuato la telefonata la quale, a quanto ci risulta, è perfettamente rintracciabile se non, addirittura, già individuata.

Ha fatto bene l'opposizione di sinistra a intervenire immediatamente con i suoi rappresentanti in consiglio comunale, Damasco Rosi in testa, chiedendo che venga fatta immediatamente luce su questa vicenda che ha, sicuramente, del torbido. Sembra di essere, davvero, al mercato delle vacche e menomale che non siamo in periodo di elezioni amministrative, altrimenti sai che casino ne veniva fuori. Ha fatto bene, dicevamo, il centrosinistra, a protestare chiedendo subito chiarezza perché, è indubbio, qualcuno ha subito pensato che la richiesta potesse venire dalle fila dell'opposizione interessata, in primis, a veder cadere la giunta Coluccini la quale sta viaggiando, da mesi, in un mare che definire burrascoso sarebbe un  eufemismo.

Lo scontro tra Sinistra e Destra a Massarosa ha assunto dimensioni apocalittiche o quasi con la prima che non perde occasione per accusare la seconda di ogni manchevolezza e la seconda che non manca di tirare in ballo la prima ad ogni piè sospinto per buchi e disavanzi di vario genere. Che la gestione economica della precedente amministrazione comunale sia stata, quantomeno, superficiale e approssimativa ci sembra possibile, che sia stata in malafede assolutamente no. Si dovrebbero abbassare i toni e cercare di ragionare, ma, a quanto pare, questa è facoltà smarrita a queste latitudini.

Noi pensiamo che con la telefonata e il presunto tentativo di corruzione del consigliere comunale Brocchini l'opposizione di centrosinistra non c'entri alcunché. E se avessimo ragione, allora, la figura di merda sarebbe ancora più grande per chiunque abbia digitato il numero di cellulare del consigliere Brocchin i e profferito quelle parole da lui denunciate.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

Avvocato Francesconi

toyota

auditerigi


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


lunedì, 20 luglio 2020, 22:38

Barbara Paci, una Barbie che parla e che può far paura

Un esponente della maggioranza, per di più una donna, avrebbe definito la candidato a sindaco del centrodestra Barbara Paci, una Barbie bionda e stupida. E poi saremmo noi i sessisti e maschilisti. Se questo esponente della maggioranza avesse le palle - non fisicamente è ovvio - dovrebbe venire alla luce...


mercoledì, 8 luglio 2020, 09:39

Gioventù bruciata? No, maturità senza spina dorsale

Innanzitutto chiediamo scusa per questa prolungata assenza, ma anche Cecco a cena, a volte, sente il bisogno di mettersi a... dieta (si fa per dire) e riflettere. Torniamo, quindi, dopo aver guazzabugliato un po' in riva al mare ed aver fatto scorta di pazienza per non incazzarci ad ogni piè sospinto...


Prenota questo spazio!


venerdì, 12 giugno 2020, 16:20

Summer Festival, la Lucca dei lunghi coltelli: stop al linciaggio

Noi non abbiamo, per fortuna, l'abitudine di frequentare facebook se non, ogni tanto, per postare un nostro articolo o una nostra immagine. I social sono, a tutti gli effetti, un boomerang devastante e nel momento in cui diventano una schiavitù, assumono la forma di una dipendenza ossessiva.


martedì, 9 giugno 2020, 15:15

Gli arredi dell'ex profumeria Ristori devono tornare dov'erano: parola di Aldo Grandi

Chi conosce la Gazzetta di Lucca e, per sua sfortuna o fortuna, il sottoscritto che ne è il direttore (ir)responsabile, sa che quando prende una posizione non si cura di guardarsi le spalle. Se sono - e se siamo - convinti della giustezza di una battaglia, andiamo avanti a dispetto...


sabato, 30 maggio 2020, 11:00

Mascherine sul viso? No, mutande di latta

Non gli basta averci terrorizzato, ridotti alla fame, allontanati gli uni dagli altri, insinuato negli animi e nei cuori oltreché, purtroppo, nei cervelli la paura di un virus che agisce a mezzo servizio e uccide soltanto in determinate circostanze.


martedì, 26 maggio 2020, 21:20

Pd commissariato, Simona ci fai specie

E' passata, stranamente, sotto silenzio la vicenda che ha visto protagonisti il segretario regionale toscano del partito democratico Simona Bonafè - fino a qualche tempo fa e forse, chissà, ancora oggi, renziana di ferro - e la sezione viareggina del partito stesso, commissariata perché non si è voluta piegare agli...


Ricerca nel sito


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!