prenota

Anno X

giovedì, 9 dicembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Ce n'è anche per Cecco a cena

Meglio un Del Ghingaro in casa che una Vietina a Palazzo dei Bradipi

domenica, 24 ottobre 2021, 18:47

di aldo grandi

Ora, anche i muri sanno che la Ilaria Vietina non rientra, proprio, tra le nostre simpatie politiche e ideologiche. Ciònonostante nulla e nessuno potranno impedirci di pubblicare i suoi interventi perché e anche questo è certo e sacro, alla Gazzetta trovano spazio tutti meno gli imbecilli e i prepotenti. Fatta questa doverosa premessa, tuttavia, non possiamo esimerci dal chiedere alla candidata a sindaco di Lucca di prestare maggiore attenzione alla nostra professionalità e alla sua campagna elettorale. Oggi abbiamo ricevuto un comunicato stampa - ne manda, ormai, anche uno al giorno - che definirlo tale è una offesa per i comunicati stampa e per chi è abituato a redigerli come professione. Si tratta, in realtà, di una specie di volantino-manifesto-proclama dove la parola politica è ripetuta non si sa bene quante volte in maniera imperativa e con la P maiuscola. Il tutto per chiedere a tutti gli intervenuti in questa 'campagna' di rispettare la scadenza delle primarie del Pd.

La Vietina, come al solito, non si chiede come mai alla maggior parte delle persone frega niente delle primarie. No, parte dall'assunto opposto, che freghi a tutti meno che a chi non le vuole. Quindi, ad esempio, a Giorgio Del Ghingaro che, giustamente, lui alle primarie non solo non ci crede, ma nemmeno vuole né vorrà mai partecipare qualora si dovesse candidare a sindaco di Lucca.

Incredibile che i calci in bocca a Giorgione arrivino, sia pure metaforicamente, dalla Sinistra, ossia dalla parte che più, almeno stando alla logica e alla evidenza dei fatti, dovrebbe essergli vicina. Invece manco per niente. Il Pd lucchese, così come il Pd viareggino, non lo sopportano, non lo vogliono, non lo tollerano, ma, soprattutto, ne hanno paura. Politicamente ed elettoralmente parlando, è ovvio. Ecco perché, in primis, a noi, invece, sta così tanto simpatico e se si candiderà a Lucca gli daremo volentieri il nostro appoggio. Meglio un Del Ghingaro in casa che una Vietina a Palazzo dei Bradipi.

Tornando alla comunicazione politica, ci dispiace ribadire, come già abbiamo fatto in passato anche, ad esempio, con il candidato Maurizio Marchetti ad Altopascio, un recente passato, che quando si vuole giocare e, magari, anche vincere, oggi come oggi si deve aspirare al top in fatto di capacità gestionale dell'immagine e, soprattutto, di ciò che quell'immagine vuole rimandare ai potenziali elettori e destinatari.

Marchetti, a nostro avviso, ha sbagliato proprio sotto il profilo della comunicazione e la Vietina dovrebbe comprendere che, così come sta facendo affidandosi, cioè, a dei volontari, rischia di fare lo stesso errore e di mancare di rispetto. Noi, cara Vietina, non siamo volontari, ma professionisti che fanno questo lavoro per passione, convinzione e anche bravura e ci perdoni l'immodestia. Quindi, quando riceviamo un testo da pubblicare, pretendiamo che sia ai limiti della decenza e, soprattutto, che non sia frutto di dilettantismo allo sbaraglio sia pure condito dalla massima disponibilità e da altrettanta vocazione politica.

Se lei chiede un servizio al nostro giornale - e lo chiede, tanto più che si tratta di un servizio gratuito, dovrebbe mettersi e metterci nelle condizioni di svolgerlo nel migliore e più semplice dei modi. Redigere un comunicato non significa fare un tema scolastico o 'vomitare' in prima persona quello che le-ci passa per la testa. Significa metterci competenza, conoscenza, buonsenso. Marcello Petrozziello lo aveva capito e per questo era il migliore.

A proposito. La sua ex compagna di partito Sara D'Ambrosio, questo concetto lo aveva già compreso parecchio tempo fa e per questo si era affidata, proprio, a Petrozziello e alla sua Clip Comunicare. Giusto?, sbagliato?, non spetta a noi dirlo. Evidentemente, però, ha fatto la scelta giusta, ma, in particolare, ha messo noi, i destinatari dei suoi mess aggi, nella condizione di lavorare bene.

Lei, per favore, da ora in avanti e mancano parecchi mesi, faccia altrettanto perché comunicati come quello che abbiamo ricevuto oggi, sulle nostre pagine, nemmeno a pagarli.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

Avvocato Francesconi

auditerigi


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


mercoledì, 8 dicembre 2021, 19:35

'La Gazzetta di Viareggio' giornale non vaccinato: non è che prima o poi servirà il Super Green Pass anche per leggerla?

Siamo immersi nella più grande repressione delle libertà individuali che sia mai stata applicata durante questa cosiddetta Repubblica delle banane sorta dalla Resistenza. Dal 6 dicembre i soloni della politica nostrana, gente che guadagna, minimo, 12 mila euro al mese indipendentemente dai lockdown che applica ai poveri disgraziati, hanno deciso...


mercoledì, 24 novembre 2021, 19:06

Uomini o caporali?

Occhi di cernia, al secolo Mario Draghi, il Dragopardo, insieme alla sua truppa di aggrappa-poltrone ha deciso: dal 6 dicembre al 15 gennaio non basterà più essere il Green Pass per poter vivere, ma servirà, addirittura, il Super Green Pass o, come lo chiamano i tedeschi, popolo di nefasta e...


Prenota questo spazio!


martedì, 23 novembre 2021, 09:08

Livia Maria Frati ha toccato quota 107: grazie di esistere

Avendo la grande fortuna di essere padroni del nostro tempo dopo tanti anni passati a essere dipendenti da quello degli altri, poco fa, a notte abbondantemente avviata, in attesa di andare a dormire ché, tanto, domattina possiamo svegliarci quando vogliamo, nel percorrere i sei indirizzi di posta elettronica corrispondenti alle...


mercoledì, 3 novembre 2021, 09:08

L'infettivologo Bassetti vuole distruggerci la vita e se diciamo che siamo come gli ebrei durante il fascismo ce ne dicono di tutti i colori

Basta accendere una televisione qualsiasi per essere colti da improvvisi e ripetuti conati di vomito. Ecco perché chiediamo a coloro che vogliono mantenersi lucidi e indipendenti, di non accendere mai la Tv o, se proprio non ce la fate, a tenerla accesa per massimo una decina di minuti a meno...


martedì, 19 ottobre 2021, 14:33

La Lega fa capolino? No, fa Caporetto... Il tavolo del centrodestra può servire, al massimo, per un pic-nic

Da più parti ci giunge voce che Matteo Salvini abbia manifestato il desiderio per non dire l'ordine che Lucca torni al centrodestra a tutti i costi. Vista la figura di merda rimediata a questa tornata elettorale e visti anche i recenti movimenti in chiave elettorale nella nostra città, c'è da...


sabato, 9 ottobre 2021, 23:38

Le Gazzette da sole contro il Green Pass: no pasaran

Quello che sta accadendo e che sta per accadere in Italia è qualcosa di raccapricciante e nessuno, tra i giornalisti e gli intellettuali a un tanto al chilo prezzolati dei e dal mainstream sembrano volersene accorgersene.


Ricerca nel sito


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!