prenota_spazio
prenota_spazio

Anno X

martedì, 27 luglio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Confcommercio

Bozza decreto, bocciatura senza appello di Confcommercio e Fipe

mercoledì, 21 aprile 2021, 12:53

E’ una stroncatura netta e senza appello quella di Confcommercio Imprese per l’Italia – Province di Lucca e Massa Carrara e del suo sindacato Fipe ristoratori, in merito alla bozza del decreto che il donsiglio dei ministri dovrebbe licenziare oggi e che riguarda il cosiddetto piano delle riaperture.

“Una serie di misure – afferma Confcommercio – che penalizzano una volta di più in maniera sempre più assurda e incomprensibile una precisa categoria, che è quella dei ristoratori. Indicati nei fatti, una volta ancora, come i principali colpevoli della pandemia, da colpire e danneggiare di conseguenza, impedendo loro di lavorare, oltre ogni logica. Pensare di aspettare il primo giugno per consentire la riapertura dei locali al chiuso, consentendo nel frattempo pranzi e cene in zona gialla solo all’aperto, è una cosa folle. Sia perché penalizza chi non disponga di spazi all’aperto, sia perché in questo periodo in cui regna ancora l’incertezza climatica come da tradizione della primavera, cenare soltanto all’aperto è una opzione che molte persone non gradiscono, preferendo di conseguenza rimanere a casa”.

“A mio avviso – dice Antonio Fava, uno dei due vicepresidenti di Fipe ristoratori – sono 3 i punti da mettere in evidenza. Primo: diciamo no con forza a qualsiasi discriminazione fra ristoranti con spazi all’aperto e ristoranti senza. La pandemia sta avendo effetti devastanti per tutti gli imprenditori, senza distinzioni. E’ una battaglia che ci vede tutti sulla stessa barca. Ragion per cui è giusto che anche chi non abbia suolo pubblico possa lavorare. Secondo: il coprifuoco alle 22 è assurdo e impedisce di fatto alle persone di uscire fuori a cena. Essere a casa alle 22 significa alzarsi da tavola alle 21,30, ma è ovvio che chi decida di uscire a cena non voglia farlo con l’ansia dell’orologio che corre e il rischio di una multa. Il coprifuoco va spostato subito, alle 23 o alle 24. Terzo: stop con questa continua altalena di colori per le regioni, che impedisce qualsiasi tipo di programmazione per un settore, il nostro, che di programmazione invece vive. Non è possibile continuare a lavorare oggi, senza sapere cosa accadrà fra una settimana: ci sono ordini da fare, personale da avvisare, prenotazioni da registrare. Tutti aspetti che non possono essere stravolti da un giorno all’altro”.

“Questa bozza di decreto – afferma invece Simona Del Ry, l’altra vicepresidente di Fipe ristoratori – è da bocciare in toto perché è una colossale presa in giro che annuncia riaperture che sono in realtà false riaperture. Inaccettabile che fino al primo giugno non ci sia consentito di lavorare al chiuso. E ancora più inaccettabile che questa misure crei disparità all’interno della nostra stessa categoria, fra chi dispone di tavoli all’aperto e chi no. Ai nostri colleghi costretti a rimanere chiusi da questi assurdi provvedimenti va tutta la nostra piena e convinta solidarietà. Per non parlare poi dell’assurdità di voler confermare il coprifuoco alle 22, impedendo di fatto alle persone di uscire e godersi con la dovuta calma una cena fuori. In tutti questi mesi la nostra associazione e i nostri imprenditori hanno sempre tenuto un comportamento leale, corretto, trasparente e rispettoso nei confronti della politica e delle istituzioni. Vista la moneta con cui siamo stati ripagati e continuiamo ad essere ripagati, ci domandiamo anche noi se sia ancora la linea giusta. I nostri locali hanno adottato protocolli di sicurezza da oltre 1 anno e siamo gli unici che hanno una precisa tracciabilità. Questo è l’unico strumento idoneo che non viene sfruttato dalla sanità che non riesce per altre cause a farlo in modo idoneo e sufficiente . Non è mai stato dimostrato che siano i nostri locali oggetti di assembramenti divulgazione di covid”.


Questo articolo è stato letto volte.


toyota

prenota_spazio

auditerigi

il Panda


Altri articoli in Confcommercio


martedì, 13 luglio 2021, 16:33

Grazia Casanova confermata presidente del gruppo terziario donna

"Orgogliosa di questa grande squadra, pronte con entusiasmo per affrontare le tante sfide che il mondo del commercio post covid ci pone davanti"


venerdì, 2 luglio 2021, 16:21

Saldi estivi al via, l'appello di Lanza: "Fate acquisti nei negozi tradizionali"

Prendono il via domani in Toscana i saldi estivi. Un'occasione, questa, che offre lo spunto per alcune considerazioni a Federico Lanza, presidente interprovinciale di Federmoda Confcommercio province di Lucca e Massa Carrara


Prenota questo spazio!


giovedì, 24 giugno 2021, 15:26

Sagre, Bertolani: "Settore da rivedere, vanno ridotte per numero e durata"

Con la ripresa di molti eventi all'aria aperta, il presidente di Confcommercio Viareggio Piero Bertolani coglie l'occasione per alcune considerazioni sulla questione sempre attuale delle sagre estive che, per quanto riguarda l'area della Versilia, si concentrano soprattutto sul territorio di Massarosa


giovedì, 24 giugno 2021, 15:09

Cerri su discoteche ancora chiuse: "Trattati come figli di un dio minore"

Così il presidente del Silb-Fipe Lucca e Massa Carrara, Emiliano Cerri, sulle discoteche ancora chiuse


martedì, 22 giugno 2021, 16:35

Confcommercio: "Malamovida problema sociale, non c'entra la riapertura dei pubblici esercizi"

Franco Corfini, titolare del bar Sirena e associato storico di Fipe Confcommercio, dall'alto della sua esperienza più che quarantennale ha le idee chiare in merito ai problemi della cosiddetta malamovida


mercoledì, 16 giugno 2021, 15:46

Silb-Fipe: "Si balla ovunque... tranne che in discoteca. Qualcuno ci dica perché"

Commenta così la situazione delle discoteche Emiliano Cerri, presidente di Silb-Fipe province di Lucca e Massa Carrara, il sindacato italiano dei locali da ballo aderente a Confcommercio, la più importante associazione italiana di categoria che raduna il 90% delle imprese del comparto


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio