prenota_spazio

Anno 6°

sabato, 20 luglio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cronaca

"Voi sfrattate, noi occupiamo"

venerdì, 28 giugno 2013, 18:45

di Letizia Tassinari

Fumogeni e striscioni, ed ex caserma dei carabinieri, in piazza Mazzini all'angolo con via Ugo Foscolo, occupata, simbolicamente, da Unione Inquilini e Brigata Anti Sfratto oggi a metà pomeriggio. Alla fine la rabbia è esplosa, di nuovo. Sono le 18 circa quando gli attivisti tentano di occupare l’ex caserma dell'Arma. Una ventina, o poco più, "armati" di striscioni, “Voi sfrattate, noi occupiamo”, fumogeni e piedi di porco, per un gesto – dicono - simbolico: un atto di forza e un grido di allarme all’amministrazione Betti.

"La gente viene sfrattata quasi ogni giorno – spiegano dall’Unione Inquilini – ma qua ci sono edifici pubblici abbandonati e inutilizzati".

Ma il tentativo di occupazione fallisce: non per l’arrivo della Polizia di Stato né della Municipale. Il portone della struttura pubblica, infatti è blindato dall’interno, ormai da anni, fu la Polizia Provinciale, con lo stesso comandante Marco Martini, a sigillare gli accessi,  e impedisce agli attivisti di entrare, come accaduto invece il 12 maggio scorso al collegio Colombo, dove tutt’ora risiedono numerosi nuclei familiari non autorizzati. L’occupazione si trasforma così in presidio e in corteo di protesta, al termine di una giornata convulsa sul fronte sociale.

In mattinata, infatti, in via Rosmini si è consumato l’ennesimo sfratto esecutivo (Via Rosmini blindata, eseguito uno sfratto) per una famiglia di quattro persone, rinviato per sette volte. A sgomberare l’appartamento gli uomini del commissariato di polizia intervenuti coi mezzi blindati e i Carabinieri. Rabbia e disperazione per la signora, una rumena in Italia dal 2003, che adesso si trova in mezzo a una strada.  Sul posto anche il neo-assessore al sociale Rossetti e il dirigente dell’ufficio casa Marlia che hanno descritto un quadro sempre più preoccupante. Da oggi al 20 luglio saranno eseguiti altri 7 sfratti per un totale di 24 persone. La giunta Betti ha chiesto il blocco degli sfratti, ma la situazione resta delicatissima.

“Trovo assurdo che Antonio Cima, consigliere comunale del Pdl, dica che la giunta Betti sta giocando allo scaricabarile: la passata amministrazione guidata da Luca Lunardini, di cui lo stesso Cima faceva parte, aveva la possibilità di entrare nella Fondazione Casa. Questa istituzione, attuata a livello interprovinciale, grazie a un contributo della Fondazione della Cassa di Risparmio di Lucca compra immobili, li ristruttura e li mette a disposizione dei Comuni per far fronte all’emergenza abitativa. Lunardini aveva questa opportunità, ma se l’è lasciata miseramente sfuggire. E allora Cima, quando vuole intervenire su certe questioni, parli con cognizione di causa.

“Noi, intanto, ci stiamo adoperando per trovare delle soluzioni, come polemicamente sollecita l’ex candidato sindaco del Pdl: venerdì 5 luglio ci incontreremo con il Prefetto di Lucca e in quella sede chiederemo il blocco degli sfratti esecutivi per il periodo estivo. Stiamo, inoltre, operando una ricognizione di tutti gli edifici pubblici dismessi per arginare tutta questa serie di sfratti esecutivi.

“La nostra intenzione, poi, è quella di ricostruire un tessuto di relazioni con tutte le associazioni che si occupano dell’emergenza casa a Viareggio.”

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota_spazio


alfrun


autotecnica


il Panda


auditerigi


prenota_spazio


Altri articoli in Cronaca


venerdì, 19 luglio 2019, 14:56

Il 5G e l'impatto sulla salute delle persone

In piazza Campioni dalle 21 alcuni rappresentanti dei vari comitati ed associazioni sull'elettrosmog esporranno, in una campagna di informazione, le ultime ricerche sull'inquinamento elettromagnetico ed il 5G e le conseguenze che hanno sulla salute di tutti


venerdì, 19 luglio 2019, 14:09

Nasconde oltre dieci chili di droga dentro la ruota di scorta per piazzarla nelle località turistiche della Versilia: arrestato 45enne

La polizia stradale di Arezzo ha arrestato un uomo che, al volante di una Renault Capture, stava trasportando oltre dieci chili di droga, tra cocaina e hashish, per piazzarla nelle località turistiche della Versilia


Prenota questo spazio!


venerdì, 19 luglio 2019, 13:41

Peschereccio affonda vicino al Cinquale, salvato equipaggio

Un peschereccio iscritto a Marina di Carrara (Carrara), ma facente base nel porto di Viareggio (Lucca) è affondato intorno alle 6 a circa tre miglia da Cinquale (Massa Carrara). I due componenti dell'equipaggio, che sono stati tratti in salvo dal pattugliatore della guardia di finanza di Carrara coordinato dalla capitanerie...


venerdì, 19 luglio 2019, 13:24

Commette una serie di furti nei negozi, arrestato tunisino

I carabinieri della sezione operativa della compagnia di Viareggio hanno arrestato Derbali Ramzi, tunisino, 38 anni, già noto alle forze dell’ordine, poiché individuato quale responsabile di una serie di furti in esercizi commerciali, avvenuti a Viareggio tra il 19 e il 23 maggio


venerdì, 19 luglio 2019, 13:21

Qualità: confermata la certificazione per l'Azienda USL Toscana nord ovest

Prosegue sul territorio dell’Asl Toscana nord ovest il percorso di miglioramento continuo della qualità, che permette di far crescere gli standard dei servizi erogati e di fornire risposte sempre più adeguate ai cittadini


venerdì, 19 luglio 2019, 11:54

Viareggio omaggia Mario Tobino

Sabato 20 e domenica 21 nella bella dimora storica di Villa Borbone due giornate-evento dedicate ad un grande personaggio cittadino: Mario Tobino