Anno X

martedì, 27 luglio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Cronaca

Arrestato a Viareggio e messo in cella l'omicida di Rossano Bastianelli

mercoledì, 6 novembre 2013, 00:00

di Letizia Tassinari

I carabinieri della stazione di Viareggio lo hanno arrestato oggi, in ottemperanza ad un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Firenze. Pasquale Tivella, un pensionato, era già agli arresti domiciliari a Viareggio ed è stato ritenuto responsabile dell’omicidio volontario di un assistente capo della polizia penitenziaria di Lucca avvenuto il 31 agosto 2009 a Santa Maria a Colle, per il quale dovrà scontare la pena residua di 18 anni e 10 mesi di reclusione.

Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Massa.

Lo scorso capodanno l'omicida fu denunciato per evasione. La voglia di festeggiare era stata troppo forte, ed era evaso dai domiciliari. I carabinieri del Radiomobile di Viareggio lo avevano denunciato a piede libero.

Il 31 agosto del 2009, come si ricorderà. Pasquale Tavella, 74enne, coniugato, pensionato, aveva ucciso, sparandogli dopo un diverbio, Rossano Bastianelli, assistente capo della polizia penitenziaria al carcere di San Giorgio e suo vicino di casa. Sottoposto al regime degli arresti domiciliari, era stato sorpreso all’interno della discoteca “Trocadero” in pineta di ponente a Viareggio mentre era intento a ballare nella notte del capodanno. I militari avevano fatto irruzione nel locale, il dj aveva fermato la musica ed il soggetto era stato identificato e allontanato in sicurezza. Riportato nella sua casa era rimasto in attesa che l'autorità giuduziaria adottasse altre eventuali decisioni.

L'omicida, dopo il delitto avvenuto nella frazione di Santa Maria a Colle, si era costituito ai carabinieri di Pistoia. Pasquale Tavella, all'epoca 71enne, secondo quanto ricostruito nell'immediato dagli inquirenti aveva esploso tre colpi di pistola per poi allontanarsi su una Opel Zafira. Un crimine inspiegabile, consumatosi in pochi attimi, poco prima dell'ora di cena: Tavella stava andando a casa, percorrendo la strada a senso unico, quando passando davanti all'abitazione di Bastianelli, in servizio al carcere di San Giorgio, si era fermato, era sceso dalla sua vettura, estratto la sua Beretta calibro 9 corto e sparato  tre colpi alla sua vittima, colpendolo con uno, fatale, al torace. Le prime ad uscire di casa, uditi i colpi, erano state la moglie e la figlia, ma per l'agente carcerario fu vano ogni tentativo di soccorso. Morto sul colpo.

La Corte d’Assise d’Appello di Firenze gli ridusse la pena inflitta in primo grado per il reato di omicidio volontario aggravato da futili motivi - la vittima gli aveva solo urlato, dal suo giardino, "Pasquale, vai più piano" - da 21 a 16 anni. A Tavella, infatti, fu riconosciuta l' attenuante della provocazione e ottenne lo sconto della pena.

Oggi con la carcerazione si è chiuso un altro capitolo


 

Chi siamo

La Gazzetta di Lucca è una testata giornalistica autorizzata dal Tribunale di Lucca il 28 Ottobre 2010 al n. 919 del Registro periodici.
Direttore responsabile: Aldo Grandi.

Copyrigh


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

prenota_spazio

prenota_spazio

il Panda

auditerigi

prenota_spazio


Altri articoli in Cronaca


martedì, 27 luglio 2021, 12:52

E se l'hotel fosse sull'albero? Il progetto di Mugnaini per la Versilia

Un grande albero in acciaio, una piattaforma e un'abitazione in legno provvista di ogni comfort: questa sulla carta è l'ultimissima idea dell'artigiano


lunedì, 26 luglio 2021, 17:59

Acquista una borsa con carta di credito rubata, arrestato un giovane

Le carte di credito prontamente recuperate sono risultate essere oggetto di furto a Viareggio, presso un bar della zona, ai danni di una donna del posto


Prenota questo spazio!


lunedì, 26 luglio 2021, 11:02

Marocchino dà in escandescenze e aggredisce gli agenti dopo una lite: arrestato

Sia durante il tragitto che in ufficio J.Y., 41 anni, marocchino, ha dato in escandescenze aggredendo gli agenti. E' stato quindi arrestato per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale


domenica, 25 luglio 2021, 13:24

Nuove nomine in diocesi

Il Rev.do don Vittorio Martini, già parroco di Pieve San Paolo, Santa Margherita e Parezzana, assumerà la cura pastorale delle parrocchie del Sacro Cuore e dello Spirito Santo (con residenza al Sacro Cuore), affiancandosi al Rev.do don Angelantonio Sciarra, moderatore della Comunità, e risiedendo nella canonica del Sacro Cuore


sabato, 24 luglio 2021, 13:34

Evade dai domiciliari, arrestato

La scorsa notte, i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Viareggio, nel corso dei previsti controlli ai soggetti sottoposti a misure restrittive, hanno arrestato in flagranza del reato di evasione Gabriele Trentacoste


venerdì, 23 luglio 2021, 11:19

Confesercenti, sopralluogo sulla Marina di Levante con il nuovo presidente del Parco San Rossore

Riqualificare le “porte” del Parco lato Viareggio e Torre del Lago, migliorare l’accessibilità delle strade di collegamento al mare che partono dal viale dei Tigli, infine una segnaletica che spieghi a residenti e turisti di trovarsi in una riserva naturale