prenota_spazio

Anno 6°

mercoledì, 18 luglio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cronaca

'Pinocchio Rinaldi': non ci fu diffamazione, assolto Aldo Grandi

giovedì, 11 gennaio 2018, 19:44

Luca Giovanni Rinaldi, presidente della Cooperativa So & Co., aveva querelato Aldo Grandi, difeso dall'avvocato Cristiana Francesconi (nella foto), per diffamazione consumata all'interno di un articolo dell'8 giugno 2016 apparso nella pagina Economia su La Gazzetta di Lucca. Il pm aveva chiesto l'archiviazione, ma la presunta parte lesa si era opposta. Il giudice Giuseppe Pezzuti ha disposto l'archiviazione ravvisando che il linguaggio usato e le affermazioni fatte appaiono espressione di critica politica

Termina, così, con una archiviazione la vicenda che aveva preso spunto dalla querela presentata dall'avvocato difensore della presunta parte lesa in merito ad un articolo apparso in data 8 giugno 2016 in cui il direttore affrontava varie tematiche inerenti la figura del presidente della cooperativa So & Co, colosso nel settore dell'accoglienza immigrati e dei servizi sociali.

Il pubblico ministero, dopo aver attentamente esaminato la querela inoltrata dall'avvocato di Luca Giovanni Rinaldi, 56 anni, lucchese, aveva ritenuto di dover chiedere l'archiviazione non ravvisando gli estremi del reato contestato all'indagato Aldo Grandi, ossia il reato di diffamazione ai sensi dell'articolo 595 del codice penale terzo comma. Come previsto dalla legge, la difesa di Rinaldi ha presentato opposizione e il 13 dicembre, presso la camera di consiglio nel tribunale di Lucca si è tenuta l'udienza con cui il giudice Giuseppe Pezzuti ha respinto il ricorso di Rinaldi accogliendo l richiesta di archiviazione del pubblico ministero.

Il giudice, sciogliendo la riserva formulata all'udienza del 13 dicembre, esaminati gli atti, osserva la richiesta di archiviazione del P. M. appare condivisibile per i motivi in essa indicati che si devono ritenere qui riportati. Il linguaggio usato e le affermazioni fatte appaiono espressione di critica politica. Il linguaggio, certamente ruvido e, per così dire' 'antipatico', non eccede il limite della continenza, né con riferimento alla espressione "Pinocchio Rinaldi l'ha fatta fuori dal vaso", per i motivi indicati dal P. M., né con riferimento della descrizione dell'ente come 'colosso dell'accoglienza indiscriminata di clandestini', apparendo quest'ultima espressione usata non per indicare una sistematica violazione della normativa del settore ma piuttosto come manifestazione, ruvida e preconcetta, di un pregiudizio negativo verso chi si dedica alla solidarietà in favore di soggetti stranieri ed all'accoglienza degli stessi.

Le altre espressioni indicate in querela non appaiono in contrasto con il limite della verità della notizia, trattandosi di imprecisioni su dati secondari, in un contesto in cui un rapporto di collaborazione con l'ente, sia pure con modalità e tempi diversi, c'era stato.

P. Q. M.

ordina l'accoglienza del procedimento di archiviazione.

 

"Si conferma - ha commentato l'avvocato che assiste Aldo Grandi e La Gazzetta di LuccaCristiana Francesconi del foro di Lucca - che anche in questo caso la libertà di stampa è stata rispettata. Consigliamo che sempre più vengano bloccate le iniziative limitanti il diritto di cronaca e quello di critica". 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


sgro


alfrun


prenota_spazio


il Panda


Terigi auto 2014-15


Altri articoli in Cronaca


mercoledì, 18 luglio 2018, 13:20

I comitati: “Il nuovo piano della telefonia mobile non tutela la popolazione”

I Comitati “Marco Polo”, “Via Matteotti”, “Pedona Ambiente e Salute”, insieme alla Rete Ambientale della Versilia,  desiderano informare la cittadinanza di quanto è accaduto riguardo il nuovo piano della telefonia mobile


martedì, 17 luglio 2018, 19:45

Gravissimo ciclista dopo una caduta in Darsena

Un ciclista straniero, di 33 anni, è caduto nei pressi del viale Europa, in Darsena, alle 18.30, restando privo di sensi dopo l'impatto con l'asfalto. Pegaso lo ha trasportato, in codice rosso, all'ospedale di Cisanello per un grave trauma cranico commotivo


Prenota questo spazio!


martedì, 17 luglio 2018, 19:34

Materiale per la nuova banchina commerciale, Arpat: "Non è marmettola, ma semplice inerte fine di cava"

Dopo la paventata presenza di “marmettola” nell’ambito del materiale inerte stoccato sullo sterrato del “Triangolino” del porto di Viareggio, la capitaneria del porto sottolinea che le analisi effettuate dai tecnici dell’A.R.P.A.T. - Settore Versilia Massaciuccoli hanno completamente escluso la presenza di marmettola nei suddetti cumuli di materiale inerte


martedì, 17 luglio 2018, 17:08

Spiaggia libera di Torre del Lago: affidamento non perfezionato per mancanza del DURC in regola

Per procedere all’affidamento, la spiaggia di Torre del Lago è stata divisa in due lotti e sono state predisposte due gare separate. Per il primo lotto la procedura è stata completata regolarmente. Per il secondo lotto, le cose sono andate avanti in maniera più complicata


martedì, 17 luglio 2018, 13:10

I carabinieri sospendono per sette giorni l'attività di un locale a Viareggio

Oggi i carabinieri di Viareggio hanno notificato al titolare dell’esercizio pubblico "Sidney", a Viareggio in via Mazzini, il provvedimento di sospensione delle autorizzazioni amministrative per la durata di sette giorni dopo che, nel corso di diversi controlli, è stata riscontrata una reiterata presenza di avventori pregiudicati all’interno del locale


martedì, 17 luglio 2018, 12:53

La Gazzetta di Viareggio cerca collaboratori

La Gazzetta di Viareggio cerca collaboratori e commerciali da inserire nel proprio organico. Ecco a chi rivolgersi