prenota_spazio

Anno 6°

domenica, 23 settembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cronaca

Dieci anni con la garza accanto al cuore, Marchetti (FI): "Ignorate le richieste d'attenzione del paziente"

lunedì, 16 aprile 2018, 11:33

Viareggino, 46 anni, dieci dei quali trascorsi con una garza nel petto, proprio accanto al pacemaker che gli era stato impiantato presso l'ospedale di Massa nel 2007: il caso è stato portato alla luce dal legale del paziente, da cui ha ricevuto mandato a procedere con richiesta danni. «Vorrei anche vedere», sbotta il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti appresa la notizia da fonti di stampa.

«A colpirmi – sottolinea Marchetti – è certo l'errore compiuto in fase operatoria e che ha messo a grave rischio la salute del paziente, ma più ancora le sue continue richieste d'aiuto per quella protuberanza dolorosa che negli anni gli si era formata sul petto, all'altezza del cuore, e che nessuno a quanto pare ha voluto prendere in seria considerazione effettuando le necessarie verifiche diagnostiche in un paziente cardiopatico».

«Si è dovuto attendere l'esaurimento del generatore, e la conseguente presa in carico del paziente da parte della Fondazione Monasterio di Pisa per la sua sostituzione – prosegue il Capogruppo azzurro – perché venisse rinvenuto l'oggetto causa di tanto malessere. Trovo tutto questo un'aberrazione, spia di un sistema sanitario stressato che colloca la persona ai margini, anziché al centro come dovrebbe essere».

«Che adesso il paziente intenda chiedere ristoro per il danno subito è naturale e legittimo. Noi invece – conclude Marchetti – chiediamo alla Regione che si attivi un'inchiesta interna per capire chi, come e in quali circostanze non abbia posto la debita attenzione rispetto al disagio lamentato dal paziente, onde verificare se e quando si sarebbe potuto individuare il corpo estraneo, risparmiando rischi e malesseri al paziente già provato».


Questo articolo è stato letto volte.


otticaivision


sgro


alfrun


autotecnica


il Panda


Terigi auto 2014-15


vyr


Altri articoli in Cronaca


domenica, 23 settembre 2018, 12:21

Il maresciallo Sogliano lascia Viareggio

Altro trasferimento dalla capitaneria di porto di Viareggio. Nei giorni scorsi ha lasciato la sede di via Oberdan, dopo 19 anni, il primo maresciallo Cosimo Sogliano. L'incarico del maresciallo Sogliano sarà ricoperto, da oggi, da un altro sottufficiale di comprovata esperienza in arrivo da Livorno, il primo luogotenente Antonio Pisano. 


sabato, 22 settembre 2018, 14:55

Fondazione Versiliana, si riunisce il consiglio: punto su situazione economica

Il consiglio, tenuto conto che i costi della Fondazione nell'insieme delle sue attività, gravano in larga misura sul comune e di riflesso sulla collettività, ha deciso di farsi carico di valutare eventuali altri moduli gestionali della propria attività al fine di contenere quanto più possibile i costi


Prenota questo spazio!


sabato, 22 settembre 2018, 09:14

La polizia setaccia Torre del Lago: quattro denunce e due "avvisi orali"

Tre giovani viareggini sono stati trovati in possesso di involucri contenenti “cocaina” e, quindi denunciati in sede amministrativa alla prefettura di Lucca. Un motociclo risultato rubato è stato recuperato e, di conseguenza, denunciato per ricettazione il possessore.


venerdì, 21 settembre 2018, 17:49

Guardia costiera: oltre 100 chili di pesce sequestrato e sanzioni fino a 5 mila euro

In questi giorni la capitaneria di porto di Viareggio ha intensificato le attività di controllo sulle attività di pesca, sia a terra che in mare. Presso il mercato ittico ed alcune banchine del porto di Viareggio sono stati monitorati i movimenti di alcuni acquirenti di prodotti ittici


venerdì, 21 settembre 2018, 10:19

Crisi Unicoop Tirreno, Bigazzi (Filcams) e Sgrò (Uiltucs): "Giusta mobilitazione"

Continuano le vicissitudini delle lavoratrici e dei lavoratori di Unicoop Tirreno. Dopo le rinunce e i sacrifici accettati con grande senso di responsabilità, oggi si vogliono nuovi sacrifici e senza certezze


giovedì, 20 settembre 2018, 16:23

Operazione "Estate sicura": calati del 24 per cento i reati

Versilia, calano del 24 per cento i reati commessi d’estate secondo i carabinieri. Questo il principale dato che emerge dal resoconto dell’operazione ‘Estate sicura’ promossa dalla compagnia di Viareggio dell’arma