prenota_spazio

Anno 6°

sabato, 20 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cronaca

Il mondo che vorrei: "Moretti, la solita arrogante demagogia"

lunedì, 11 febbraio 2019, 21:19

L'associazione Il mondo che vorrei onlus, tramite il suo portavoce e presidente Marco Piagentini, ha risposto alle dichiarazioni rilasciate durante l'udienza di appello a Firenze dall'imputato ed ex amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti:

Facciamo seguito alle dichiarazioni di Mauro Moretti nella quale ritroviamo l’arrogante demagogia che da sempre ha qualificato negativamente le difese degli imputati. Era prevedibile una sua rinuncia alla prescrizione di fronte alle sconto esiguo di pena che gli deriva da questo atto, atto che tuttavia deve essere compreso se di rinuncia alla prescrizione di tutti i reati o solo dei due reati prescritti.

La nostra richiesta di rinuncia era rivolta a tutti i manager di stato pagati con soldi pubblici, per un chiaro e dovuto principio di trasparenza. Ciò che ci offende e indigna fortemente è l’affermazione che ha fatto, in base alla quale la sua scelta sarebbe derivata dal rispetto delle vittime.

Questo è totalmente falso, mai in 10 anni il Cavalier Moretti ha avuto atteggiamenti di serio e doveroso rispetto a partire dalla non rinuncia del Cavalierato, e anche oggi nell’atteggiamento di fuga anticipata senza aspettare e rispettare la conclusione dell’udienza.

Nella sua chiusura dichiarandosi “innocente”, tuttavia non tiene conto delle enormi responsabilità emerse attraverso le migliaia di prove portate dalla Procura, atteggiamento chiaro e forte di deresponsabilizzazione del suo ruolo apicale, che per chi sa leggere attentamente le parole dette ne rivelano la continuità di arroganza e di affermazione di potere anche davanti alla morte di 32 persone bruciate vive.

Atteggiamento ancor più grave considerando che si tratta di un azienda di Stato che ad oggi non risulta aver dato seguito alle pesanti sollecitazioni in materia di sicurezza ferroviaria emerse dalla sentenza di primo grado del processo sulla strage di Viareggio.



 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota_spazio


alfrun


autotecnica


il Panda


auditerigi


prenota_spazio


Altri articoli in Cronaca


venerdì, 19 aprile 2019, 12:10

Asl: conferma per Laura Brizzi come direttrice dei servizi sociali

La Conferenza Aziendale dei Sindaci è stata positivamente sentita in merito alla proposta della direttrice generale della Asl Toscana nord ovest Maria Letizia Casani per la conferma di Laura Brizzi come direttrice dei servizi sociali per un ulteriore mandato


giovedì, 18 aprile 2019, 16:06

Sea, servizi aggiuntivi nelle festività

Nei giorni festivi di sabato 20 aprile, domenica 21 aprile, lunedì 22 aprile, giovedì 25 aprile e mercoledì 1 maggio, in aggiunta ai normali servizi, saranno previsti due operatori sulla Passeggiata di Viareggio in turno pomeridiano dalle 14 alle 18.20 e due operatori in turno serale dalle 15.40 alle 22


Prenota questo spazio!


martedì, 16 aprile 2019, 16:34

Approfittava del mercato per rubare nei negozi: arrestata

Si tratta di una 43enne, originaria di Pistoia e residente Viareggio, disoccupata e censurata, sul conto della quale era stata emessa, il 18 marzo, un’ordinanza di custodia cautelare dal G.i.p. del Tribunale di Lucca, che l’ha ritenuta responsabile delle ipotesi di reato di furto aggravato continuato in concorso con recidiva


martedì, 16 aprile 2019, 14:43

Guida il bus senza aver riposato: la polstrada interrompe la gita scolastica

La polizia stradale di Lucca ha sanzionato l’autista di un bus che stava conducendo a Grosseto una scolaresca, poiché stava guidando da troppo tempo. E’ accaduto ieri in A/12, presso l’area di servizio Versilia ovest, quando una pattuglia della sottosezione di Viareggio ha fermato il mezzo con  58 persone, tra...


martedì, 16 aprile 2019, 10:10

Orgoglio Bianconero, consegnate le ultime donazioni all'Aipd Versilia e a 'In gioco per la solidarietà onlus'

Ancora due donazioni - siamo arrivati a nove, dopo la prima all'associazione 'Il mondo che vorrei' nel gennaio scorso - grazie ai proventi del libro 'Orgoglio bianconero 1919-2019 Cento anni di calcio a Viareggio'


lunedì, 15 aprile 2019, 19:45

Guardia costiera: cinque esercizi commerciali nel mirino

Una vasta operazione di polizia sulla filiera ittica è stata portata a termine in tutta la Regione, a terra ed in mare, dagli uomini della Guardia Costiera Toscana, sotto il coordinamento della Direzione Marittima di Livorno, sede del 2° Centro Controllo Area Pesca