Anno 6°

mercoledì, 27 maggio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Cronaca

Neve e sciopero, il Corpo Guardie di Città garantisce tutti i servizi di vigilanza

venerdì, 1 febbraio 2019, 12:52

Le Guardie Particolari Giurate ed il personale non armato addetto ai Servizi Fiduciari del Corpo Guardie di Città hanno aderito alla giornata di sciopero nazionale dei lavoratori e delle lavoratrici del comparto sicurezza. La protesta è stata messa in atto per "rivendicare il diritto al rinnovo del contratto nazionale e per reclamare condizioni normative e salariali dignitose” e nessuno della dirigenza del Corpo Guardie di Città ha messo in discussione il diritto a scioperare da parte dei lavoratori. 

Mariano Bizzarri Ollandini, amministratore unico del Corpo Guardie di Città, è rimasto molto contento che, in piena autonomia, le donne e gli uomini dell’Istituto di Vigilanza hanno usato buon senso, ragionevolezza, responsabilità e rispetto verso i clienti, aderendo sì allo sciopero nazionale, ma senza causare ripercussioni all’operatività dell’azienda ed ai diversi servizi gestiti direttamente dalle stesse guardie giurate, ma soprattutto senza creare disagi per la clientela (banche, aeroporto, tribunale, stazione ferroviaria, industrie, aziende, trasporti pubblici, negozi ma anche enti pubblici e privati cittadini). 

"I servizi di vigilanza armata - spiega - ed i servizi fiduciari non armati si stanno svolgendo regolarmente senza ritardi o soppressioni dell’ultimo minuto perché, nonostante la volontà di aderire allo sciopero generale di oggi e di domani 2 febbraio, le donne e gli uomini del Corpo Guardie di Città hanno dimostrato uno straordinario attaccamento al servizio confermando la disponibilità a svolgere tutti i turni di lavoro, garantendo così le prestazioni concordate con gli utenti. Sono stati e saranno quindi garantiti tutti i servizi previsti nelle province di Pisa e di Lucca nonostante lo sciopero nazionale e nonostante le condizioni meteo avverse grazie alle auto-pattuglie equipaggiate con i pneumatici invernali, ma soprattutto grazie ad una organizzazione fatta di donne e uomini che animano ogni passo dell’attività nell’attenta e puntuale pianificazione di ogni evento con un metodo di lavoro improntato alla cura diretta di tutti gli aspetti legati ai servizi offerti, per renderli unici ed in linea con gli obiettivi dei clienti".


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

prenota_spazio

prenota_spazio

il Panda

auditerigi

prenota_spazio


Altri articoli in Cronaca


martedì, 26 maggio 2020, 19:43

Coronavirus, stabilimenti balneari o campi di concentramento?

E' il 25 di maggio e, facendo due passi sul lungomare di Viareggio, ci siamo accorti che due stabilimenti su tre non hanno ancora aperto i battenti ed uno su tre addirittura non sembra avere intenzione di farlo


martedì, 26 maggio 2020, 14:19

Casani (Asl): "Obiettivo concentrare tutta la casistica Covid in un'unica struttura"

L’andamento epidemiologico sembra favorevole ed in tutti i presidi ospedalieri si stanno riducendo le aree prima dedicate al Covid-19, con l’obiettivo di arrivare quanto prima a concentrare tutta l’attività legata al Coronavirus in specifiche strutture. Video


Prenota questo spazio!


martedì, 26 maggio 2020, 13:21

Ubriaco, aggredisce i militari e danneggia l'auto di servizio. Arrestato marocchino rimesso subito in libertà: che paese di merda!

La scorsa notte, i carabinieri della stazione di Torre del Lago e della sezione radiomobile di Viareggio hanno arrestato Kheleaine Lahcen, 30enne marocchino, già noto alle forze di polizia e senza fissa dimora, poiché responsabile dei reati di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato


martedì, 26 maggio 2020, 09:23

Si prostituiscono al tempo del Covid: allontanate due donne dal comune

Nella mattinata di ieri personale della polizia di Viareggio ha effettuato nuovi controlli finalizzati al contrasto del fenomeno della prostituzione sul Viale dei Tigli/Viale Kennedy


lunedì, 25 maggio 2020, 22:46

Coronavirus, in tre giorni un solo caso a Camaiore

Nell’area vasta dell’Azienda USL Toscana nord ovest (che comprende anche l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana) tra sabato 23 a lunedì 25 maggio si sono registrati 9 nuovi casi positivi, così suddivisi per Zona e per Comune di residenza


domenica, 24 maggio 2020, 16:02

Coronavirus, tre nuovi casi in provincia di Lucca

In Toscana sono 10.062 i casi di positività al Coronavirus, 15 in più rispetto a ieri. 5 di questi nuovi casi provengono dalla campagna di test sierologici avviata da Regione Toscana alla fine di aprile. I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente