prenota_spazio

Anno 6°

martedì, 18 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cronaca

In Versilia studenti a scuola di primo soccorso con le Misericordie

venerdì, 15 marzo 2019, 12:27

Una 'scuola di soccorso' per gli studenti toscani di ogni ordine e grado, dalle elementari alle superiori, che culmina con un corso avanzato di formazione all'uso del defibrillatore, riservato agli studenti dell'ultimo anno delle superiori. E' il progetto Asso (acronimo di A Scuola di SOccorso) lanciato lo scorso anno dalla Federazione regionale delle Misericordie della Toscana, che nella sua prima stagione (l'anno scolastico 2017/2018) ha visto oltre 10 mila partecipanti in tutta la regione e quest'anno sta veleggiando verso il raddoppio del numero di studenti coinvolti.

Oggi il progetto ASSO ha fatto tappa a Massarosa (LU), con una mattinata di formazione che ha coinvolto gli studenti dell'Istituto comprensivo Sforzi ed a cui hanno preso parte anche l'assessore al sociale del Comune di Massarosa Simona Barsotti e la professoressa Rosa Guerrieri, oltre alla Governatrice della Misericordia di Stiava, Serena Bonuccelli e ai responsabili della formazione delle Misericordie della Versilia e della Federazione regionale.

"Esprimo soddisfazione – ha detto la Governatrice Bonuccelli - per questo importante appuntamento che ci vede impegnati nelle scuole, una vera e propria campagna di sensibilizzazione verso le nuove generazioni che acquisendo un bagaglio informativo, potranno essere un domani i nuovi protagonisti del volontariato".

"Stiamo diffondendo il progetto ASSO sul territorio in modo che ogni istituto scolastico possa rivolgersi alla Misericordia più vicina" afferma il Coordinatore delle Misericordie della Versilia, Aldo Intaschi. "All'interno del coordinamento versiliese anche la Misericordia Lido di Camaiore -  presente già da molti anni nelle scuole con percorsi di sensibilizzazione al primo soccorso - ha già realizzato con successo due edizioni del corso ASSO presso l'Istituto Comprensivo Camaiore 2 - Giorgio Gaber."

"Sapere come comportarsi di fronte a un infortunio, a un incidente o a un malore può ridurne le conseguenze e, in certi casi, salvare delle vite, così come saper usare un defibrillatore" spiega Alberto Corsinovi, presidente delle Misericordie della Toscana. "Ci sembra un bagaglio importante da consegnare agli studenti delle scuole toscane. Per questo, come fanno da 8 secoli, le Misericordie della Toscana si mettono a servizio delle proprie comunità."

Il 'Progetto ASSO' è articolato in due moduli. Il primo è rivolto alle scuole primarie (e consiste in 2 ore di lezione) e alle scuole secondarie di primo e secondo grado (4 ore) e punta a trasmettere agli alunni conoscenze di primo soccorso e del comportamento da attuare in caso di malore ed infortuni. Per i più piccoli l'aspetto fondamentale è la gestione della paura; per medie e superiori sono previste anche alcune nozioni di base di primo soccorso.

Il secondo modulo, rivolto agli studenti delle classi quinte delle secondarie di secondo grado, rappresenta una sorta di 'maturità' del primo soccorso, con la formazione all'utilizzo del defibrillatore automatico esterno. Al termine del corso (di 5 ore) gli studenti conseguiranno la qualifica di 'esecutore' di BLS-D (Basic Life Support and Defibrillation).

In entrambi i casi i corsi sono tenuti dai formatori della Federazione delle Misericordie toscane (ente accreditato presso la Regione Toscana); tutto il percorso (formazione e certificazione come 'esecutore' di BLS-D) è svolto dalle Misericordie a titolo gratuito.

Al progetto nell'anno scolastrico 2018/2019 nel territorio del Coordinamento versiliese gli studenti coinvolti sono stati 600.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota_spazio


alfrun


autotecnica


il Panda


auditerigi


prenota_spazio


Altri articoli in Cronaca


martedì, 18 giugno 2019, 16:08

Zeffirelli come Oriana, fiorentino scomodo e anticomunista

In occasione della morte di Franco Zeffrirelli, le Gazzette pubblicano un ricordo di Marcello Mancini, collega ed ex direttore del quotidiano fiorentino La Nazione


martedì, 18 giugno 2019, 14:50

Autorità portuale regionale: sì a bilancio 2019 e pluriennale 2019/21

Il bilancio economico di previsione 2019 dell’Autorità portuale regionale risulta in equilibrio. La proposta di delibera, illustrata in commissione Ambiente, presieduta da Stefano Baccelli (Pd), ha ricevuto il parere favorevole a maggioranza con il sì del Partito democratico e l’astensione di Fratelli d’Italia , Lega e Sì-Toscana a sinistra


Prenota questo spazio!


martedì, 18 giugno 2019, 14:49

L'ospedale "Versilia" e l'AOUP insieme per i bambini: presentato il nuovo sistema di teleconsulto tra Pediatrie

La pediatria dell’ospedale “Versilia” e la Neuropediatria dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana insieme per una diagnosi sempre più tempestiva ed accurata delle patologie dei bambini.


martedì, 18 giugno 2019, 13:24

Erosione della spiaggia un male curabile? Cause, rimedi e il caso dei Paladini Apuoversiliesi

A Milano, il 19 giugno, un incontro aperto al pubblico  del comitato scientifico Plef, Planet Life Economy Foundation, con la proposta di riconversione del porto di Carrara in turistico: da colpevole a risorsa


martedì, 18 giugno 2019, 13:17

Tutta la Versilia in sei centimetri: ecco La Pochet Travel Guide

Tutta la Versilia in 6 centimetri. Arriva sulle spiagge da Viareggio a Forte dei Marmi "Versilia Pochet Travel Guide", una mini-guida nella quale il turista trova, concentrate, tutte le meraviglie della nostra terra. Sarà una delle novità dell'estate 2019, assieme all'app che ne aumenta le potenzialità


martedì, 18 giugno 2019, 10:06

I Lions donano un manichino per la rianimazione neonatale alla pediatria

Il Lions Club Viareggio Versilia Host ha donato alla pediatria dell’Ospedale Versilia un modernissimo e iper-tecnologico manichino per l’addestramento alla rianimazione neonatale