Anno X

martedì, 27 luglio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Cronaca

La campana suona 32 volte la notte del 29 giugno a Viareggio

martedì, 30 giugno 2020, 13:35

di giacomo mozzi

Manca poco a mezzanotte e parecchie persone si sono compostamente disposte dietro alla stazione di Viareggio, in prossimità della casina dei ricordi. Tutta la giornata è stata caratterizzata dai fischi dei treni, dei fischi che dall'inizio del giorno fino alla notte profonda hanno ricordato a tutti che era il 29 giugno. Una giornata particolare quella in questo 2020 dove, per le restrizioni dovute al Coronavirus, non si è tenuto il corteo e neanche l'allestimento di un palco nel parcheggio davanti alla PAM. Una celebrazione della messa di commemorazione alla mattina con la presenza del ministro della giustizia Alfonso Bonafede che già da alcuni anni è presente il giorno della commemorazione proprio perché è il rappresentante dello stato di quello che chiedono i familiari delle vittime: Giustizia.

Un 29 giugno che ha visto sventolare le bandiere dell'associazione "Il mondo che vorrei" per le strade, nelle piazze e sul mare per far sentire ai familiari la vicinanza della città in questo giorno. Un giorno che sta arrivando alla fine, l'ultimo treno rallenta e fischia, fischia come se volesse farsi sentire da tutti in questa notte, le campane suonano ed anche una piccola campanella batte 32 rintocchi.

32 anime portate via in quella tragica notte che una città intera non dimentica e che non dimenticherà, che l'Italia intera non deve tralasciare perché quello che successe undici anni fa non deve succedere mai più. Una frase detta e ridetta, ma da Viareggio ogni anno, ogni mese, ogni volta che succede qualcosa sulle ferrovie si erge come un grido per cercare la sicurezza, una sicurezza per tutti coloro che viaggiano e per coloro che abitano lungo i binari o vicino ad una strada o un ponte, una sicurezza che non deve essere mai messa in secondo piano, neanche e soprattutto davanti al profitto.

Mezzanotte è arrivata, la folla silenziosa e composta si disperde per tornare nelle proprie case sapendo che già dal giorno dopo a Viareggio si continuerà a chiedere giustizia e sicurezza per creare un mondo migliore da lasciare ai più giovani. 


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

prenota_spazio

prenota_spazio

il Panda

auditerigi

prenota_spazio


Altri articoli in Cronaca


martedì, 27 luglio 2021, 12:52

E se l'hotel fosse sull'albero? Il progetto di Mugnaini per la Versilia

Un grande albero in acciaio, una piattaforma e un'abitazione in legno provvista di ogni comfort: questa sulla carta è l'ultimissima idea dell'artigiano


lunedì, 26 luglio 2021, 17:59

Acquista una borsa con carta di credito rubata, arrestato un giovane

Le carte di credito prontamente recuperate sono risultate essere oggetto di furto a Viareggio, presso un bar della zona, ai danni di una donna del posto


Prenota questo spazio!


lunedì, 26 luglio 2021, 11:02

Marocchino dà in escandescenze e aggredisce gli agenti dopo una lite: arrestato

Sia durante il tragitto che in ufficio J.Y., 41 anni, marocchino, ha dato in escandescenze aggredendo gli agenti. E' stato quindi arrestato per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale


domenica, 25 luglio 2021, 13:24

Nuove nomine in diocesi

Il Rev.do don Vittorio Martini, già parroco di Pieve San Paolo, Santa Margherita e Parezzana, assumerà la cura pastorale delle parrocchie del Sacro Cuore e dello Spirito Santo (con residenza al Sacro Cuore), affiancandosi al Rev.do don Angelantonio Sciarra, moderatore della Comunità, e risiedendo nella canonica del Sacro Cuore


sabato, 24 luglio 2021, 13:34

Evade dai domiciliari, arrestato

La scorsa notte, i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Viareggio, nel corso dei previsti controlli ai soggetti sottoposti a misure restrittive, hanno arrestato in flagranza del reato di evasione Gabriele Trentacoste


venerdì, 23 luglio 2021, 11:19

Confesercenti, sopralluogo sulla Marina di Levante con il nuovo presidente del Parco San Rossore

Riqualificare le “porte” del Parco lato Viareggio e Torre del Lago, migliorare l’accessibilità delle strade di collegamento al mare che partono dal viale dei Tigli, infine una segnaletica che spieghi a residenti e turisti di trovarsi in una riserva naturale