Anno X

martedì, 22 giugno 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Cronaca

I lavoratori del gioco legale si mobilitano: “Fateci riaprire in sicurezza”

venerdì, 14 maggio 2021, 18:12

In occasione della giornata di mobilitazione nazionale dei lavoratori del settore del gioco legale indetta da Filcams Cgil, Fisascat CISL e UILtucs, si è svolta un’assemblea regionale, alla quale hanno partecipato tanti lavoratori che ormai da quasi un anno non lavorano o lavorano pochissimo, continuando ad utilizzare gli ammortizzatori sociali a disposizione.

“C’è grande preoccupazione – si legge in una nota stampa congiunta delle sigle sindacali - da parte dei lavoratori e delle stesse organizzazioni sindacali per il loro futuro. Infatti, ad oggi, il Governo e le istituzioni non si sono posti il problema delle riaperture delle sale scommesse, degli ippodromi, delle sale bingo, di tutte quelle attività che fanno riferimento al gioco legale”.

“Si sta programmando la riapertura di tutte le attività, ma non di queste che occupano in Italia 150 mila lavoratori. Tutti abbiamo compreso la necessità di sospendere l’attività durante l’emergenza, e comprendiamo la necessità di avviare un percorso graduale e prudente verso la riapertura, ma proprio per questo è necessario affrontare, da subito, le problematiche di tutti i settori, compreso il gioco legale, definire gli opportuni protocolli di sicurezza e dare prospettive alle imprese ed ai lavoratori. Per questo è necessario l’impegno di tutte le Istituzioni a tutti i livelli. Diversamente si spinge il gioco verso l’illegalità consegnandolo in mano alla criminalità organizzata e si mette a rischio la continuità occupazionale di migliaia di lavoratori”.

“Il settore del gioco legale – concludono i sindacati - rappresenta un introito importante per le casse dello stato, nonostante che gran parte delle attività di gioco siano date in concessione alle imprese. Per questo facciamo appello al Governo e a tutte le Istituzioni, al fine di programmare e progettare regole certe sulle riaperture che garantiscano anche il rispetto delle norme sulla salute e sicurezza.

Siamo convinti che i lavoratori del settore debbano avere pari trattamento e dignità dalle Istituzioni, rispetto all’intero mondo del lavoro”.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

prenota_spazio

prenota_spazio

il Panda

auditerigi

prenota_spazio


Altri articoli in Cronaca


lunedì, 21 giugno 2021, 13:27

Italiano pesta marocchino colpendolo al volto con una bottiglia

Gli agenti del commissariato di Viareggio, a seguito di un’intensa attività investigativa, hanno denunciato A. I., italiano 24enne, per la rapina commessa nella notte del 20 giugno ai danni di M. I., 37enne di origine marocchina


sabato, 19 giugno 2021, 11:22

Aggredisce gli agenti dopo essere stato beccato con l'eroina nella roulotte: arrestato

Nel pomeriggio di ieri, personale della squadra volante della polizia, a seguito di un controllo, ha tratto in arresto a Massarosa un cittadino italiano, I.G. di 48 anni, per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, detenzione ai fini di spaccio di eroina


Prenota questo spazio!


venerdì, 18 giugno 2021, 16:57

Guardia Costiera, sequestrata rete a strascico a Calafuria

Una rete a strascico è stata sequestrata dagli uomini della Guardia Costiera ad un peschereccio di circa 15 metri appartenente alla marineria labronica


venerdì, 18 giugno 2021, 16:51

Asl: piano da 42 assunzioni per potenziare i servizi socio-sanitari

Dal punto di vista territoriale, le 42 nuove assunzioni a tempo indeterminato sono distribuite in maniera omogenea nelle varie zone


venerdì, 18 giugno 2021, 09:33

L'illusione della libertà e il Grande Reset: dal paradiso all'inferno

Finalmente, liberi tutti!! Forse l'incubo è finito, forse la Salvifica Iniezione ci ha restituito la libertà. Dimentichiamo Cenerentola e il coprifuoco, godiamoci di nuovo la vita! Cari Italiani, non illudetevi, presto suonerà la campanella come a scuola, per segnalare la fine della Ricreazione


giovedì, 17 giugno 2021, 13:02

Avis: un filo rosso di solidarietà unisce le spiagge della Versilia

Un ideale filo rosso unisce le spiagge della Versilia per l’estate 2021: è quello che tanti stabilimenti balneari hanno tracciato insieme ad Avis grazie alle “polo di salvataggio” che porteranno un messaggio di solidarietà in riva al mare, ospitando i volontari dell’associazione della donazione del sangue per avvicinare i bagnanti...