Anno X

mercoledì, 1 dicembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Cronaca

Corsica Ferries, caos traghetti

venerdì, 6 agosto 2021, 11:36

di aldo grandi

Sono trent'anni che frequentiamo l'isola della Corsica, un paradiso a tutti gli effetti, ma mai ci era capitato di trovarci di fronte a un situazione caotica come quella di quest'anno. Premesso che abbiamo sempre viaggiato utilizzando i servizi di Corsica Ferries, una compagnia seria, affidabile, di grande prestigio e grazie alla quale non ci siamo mai trovati male per alcun motivo, dalla ristorazione ai servizi igienici dal ricovero autovetture alla puntualità delle partenze e degli arrivi. 

Mai, però, come quest'anno e senza nemmeno poterne sapere le ragioni, la compagnia di navigazione italo-francese con sede amministrativa a Bastia e sede commerciale a Vado Ligure ha manifestato tutta una serie di carenze organizzative e logistiche da far paura: orari di partenza e rientro modificati all'ultimo momento o quasi, soppressione di cabine già prenotate, annullamento di viaggi e invito a prenotare per altri giorni. Un caos, in tutti i sensi. Unica consolazione, il rimborso del biglietto, celere invero, su semplice richiesta.

Ma che cosa sta accadendo esattamente dall'inizio dell'estate? Non si sa. Si sa solo quello che gli sfortunati turisti ansiosi di raggiungere la Corsica possono raccontare. A cominciare da chi scrive. Prenotata la nave per il 29 luglio con  rientro il 5 agosto, per due persone compresa una donna di 97 anni, partenza alle 8 da Livorno e rientro alle 13.30 da Bastia, improvvisamente sul cellulare e sulla mail giunge un messaggio che recita, più o meno, così:

Per ragioni operative non dipendenti dalla nostra volontà, non possiamo garantire questo viaggio. La preghiamo di accettare le nostre scuse e le assicuriamo che ci stiamo adoperando per ridurre al minimo i suoi disagi.

Ma cosa vuol dire non possiamo garantire? Ad altri, sempre noi che avevamo prenotato anche un altro viaggio il 27 agosto, la nave è stata soppressa e senza specificare alcun motivo con l'invito a scegliere un altro giorno. Pazzesco.

Comunque non possiamo garantire vuol dire che ti attacchi e ti conviene cambiare. A noi comunicano che il viaggio è stato anticipato alle 6.30 all'andata e, più tardi, ci dicono anche che il ritorno è stato anticipato alle 11. Questo significa due levatacce allucinanti, soprattutto, per una donna così anziana. Non perdiamo tempo a contestare né a prenotare un altro viaggio, annulliamo e chiediamo il rimborso altrimenti ci rivolgeremo ad un legale. Passano 72 ore e il rimborso arriva direttamente sulla carta di credito.

Il nostro bilancio suona così: su quattro traversate, tre sono state modificate di brutto.

Ma non siamo i soli. Chi viaggiava, un'altra coppia, con  noi, stessa sorte, ma loro, più aiutanti, sono partiti sottoponendosi allo stress della sveglia mattutina pardon notturna.

Una coppia di amici di Roma, con bimbo di appena un anno, aveva prenotato andata il 20 agosto e rientro il 27 agosto con tanto di cabina proprio per le misure antiCovid e la necessità di garantire al piccolo un minimo di privacy. E' arrivato loro l'avviso con cui si comunica che la cabina è stata cancellata sia all'andata sia al ritorno. Motivo? Boh. La coppia ha chiesto il rimborso e sta aspettando.

Tutto ciò rasenta l'assurdo e sarebbe interessante che se ne occupasse anche qualche associazione di consumatori perché i disagi prodotti sono esagerati. Non un minimo di spiegazione, trattati come polli di allevamento. Questa è la efficienza gentilezza di Corsica Ferries?

Migliaia le modifiche apportate, una bella class action non sarebbe male.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

prenota_spazio

prenota_spazio

il Panda

auditerigi

prenota_spazio


Altri articoli in Cronaca


mercoledì, 1 dicembre 2021, 09:24

Viareggio-Firenze: un'odissea quotidiana

I pendolari della linea Viareggio-Firenze e l'Associazione Pendolari Toscana Nord Ovest segnalano ancora una volta i disagi registrati a causa dei disservizi sulla tratta ferroviaria


martedì, 30 novembre 2021, 18:57

Marocchino spacciava in pineta, arrestato

Nella serata di ieri gli agenti delle Volanti del commissariato di Viareggio hanno tratto in arresto N. I. , 23enne marocchino, per spaccio di sostanza stupefacente


Prenota questo spazio!


lunedì, 29 novembre 2021, 18:33

I “Progetti del Cuore” realizzano un mezzo per i cittadini di Viareggio

La cerimonia di consegna alla presenza dei cittadini col taglio del nastro. Anche la showgirl Annalisa Minetti tra i sostenitori. Per la Misericordia sarà disponibile un Fiat Doblò attrezzato per il trasporto delle persone diversamente abili


sabato, 27 novembre 2021, 14:23

Gestiva una fiorente attività di spaccio: marocchino in manette

Jarmouni Youssef, 23 anni, marocchino, senza fissa dimora, è ritenuto responsabile di aver gestito, da dicembre 2020 ad agosto 2021, una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti, prevalentemente cocaina e hashish, con numerose cessioni effettuate a Follonica


sabato, 27 novembre 2021, 12:16

Viareggio: fondi insufficienti per studenti, la storia dei "dimenticati"

La storia di Barnaba Lucchesi e dei suoi tre figli, tutti studenti liceali nel comune di Viareggio, prima esclusi dalle agevolazioni comunali a causa di differenze nella gestione delle risorse e poi beffati dalle politiche provinciali


sabato, 27 novembre 2021, 10:26

Lions, incontro sui cambiamenti climatici

Mercoledì 1 dicembre alle ore 18.45 presso il palazzo delle Muse – piazza Mazzini Viareggio, nella sala Viani, interessante conferenza organizzata dal Club Lions Viareggio Versilia-Host sul tema “Cambiamenti climatici tra paure e speranze”