Anno X

venerdì, 21 gennaio 2022 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Cronaca

Enrico Mentana sospeso dall'ordine dei giornalisti di Roma

venerdì, 22 ottobre 2021, 08:46

di aldo grandi

Ebbene sì, il notissimo (e bravissimo) direttore del tg La 7, Enrico Mentana, è stato sospeso dall’Ordine dei giornalisti. Lo potete verificare voi stessi andando sul sito dell’Ordine del Lazio, e digitando, alla voce “Albo”, il suo nome. Vi apparirà l’inesorabile schermata: “sospeso dal 27/09/2021”.

Ma che ha fatto di tanto grave l’Enrico nazionale? Molto banalmente non ha la pec.

La pec è obbligatoria per tutti gli iscritti agli ordini professionali dal 2008, ma solo con una legge entrata in vigore il 15 settembre 2020 sono state introdotte sanzioni per chi non ha la posta elettronica certificata. Prima però l’Ordine di appartenenza deve inviare al diretto interessato una diffida ad adempiere all’obbligo pec entro 30 giorni, e, se costui non si attiva, scatta la sospensione.

Pare che l’Ordine dei giornalisti del Lazio abbia mandato questa diffida il 30 luglio, così si legge sul suo sito, finché il 27 settembre ha deciso di sospendere gli inadempienti.

E, fra i sospesi, non c’è solo Mentana. Ci sono centinaia di nomi illustri, come il direttore del Tg5 Clemente Mimun. Ci sono Michele Cucuzza, Magdi Allam, Giorgio Forattini, Tito Stagno, Vincenzo Mollica, Giancarlo Santalmassi, Giancarlo Leone (figlio dell’ex presidente). E tantissimi altri giornalisti con ruoli di spicco in ogni testata.

Le sospensioni sono scattate non solo nel Lazio, ma in tutta Italia. I vari Ordini regionali erano obbligati ad attuare la misura punitiva entro un anno dall’entrata in vigore della legge sanzionatoria, altrimenti rischiavano di essere sciolti e commissariati.

La sospensione è una misura molto grave, anche se qui parliamo di una sospensione di carattere amministrativo e non per violazione di una qualche regola deontologica. Di fatto il giornalista sospeso non può più lavorare, non può firmare un articolo né dirigere un giornale. L’Inpgi, l’istituto di previdenza dei giornalisti, non può più incassare i suoi contributi e deve restituirli all’azienda per cui il sospeso lavora.

Insomma, un pasticcio totale. Tutti i giornalisti sospesi, in questo momento, stanno esercitando la professione abusivamente perché non più iscritti al loro albo. Questo dice la legge e l’Ordine ha eseguito, sperando vivamente che almeno abbia comunicato ai diretti interessati la sospensione tramite la vecchia raccomandata con ricevuta di ritorno.

Naturalmente tutto questo viene chiamato “misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale”. Così infatti si intitola il decreto legge poi convertito in legge a settembre 2020.

Chi non si adegua alla digitalizzazione (chiamala, se vuoi, “semplificazione”) è fuori.

Caro Enrico Mentana, ci dispiace molto, noi continueremo a seguirti in ogni caso: da sospeso o “ravveduto”.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

prenota_spazio

prenota_spazio

il Panda

auditerigi

prenota_spazio


Altri articoli in Cronaca


venerdì, 21 gennaio 2022, 15:28

Rapinano un bar, arrestati romeno e bosniaco

Un uomo di nazionalità rumena di 25 anni e l’altro di nazionalità bosniaca di 29 anni sono stati tratti in arresto a seguito di una rapina effettuata ai danni di un locale di Querceta, il Bar Pasticceria Gino


venerdì, 21 gennaio 2022, 12:41

Giorno della memoria: le iniziative in Versilia

Come ogni anno la provincia di Lucca, l'Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea in provincia di Lucca (Isrec), la Scuola per la Pace e molti comuni del territorio hanno elaborato, coordinato e promosso un articolato programma di iniziative per celebrare il Giorno della Memoria


Prenota questo spazio!


venerdì, 21 gennaio 2022, 08:32

Attenti al... lupo

Sono oramai anni che viene monitorata la presenza di lupi, o meglio dire ibridi nella zona che va dal parco Migliarino San Rossore fino alla pineta di Viareggio. Da qualche giorno però la situazione è leggermente cambiata, infatti un animale ha fatto la sua apparizione vicino alle abitazioni. Video


giovedì, 20 gennaio 2022, 12:02

Barricato in casa con il padre, i retroscena del blitz: dagli spari alla mediazione

Conferenza stampa  in commissariato a Viareggio dove sono stati spiegati i dettagli di quanto accaduto ieri a Torre del Lago dove un uomo si è barricato in casa con suo padre e un vigile del fuoco è rimasto ferito a seguito dell'esplosione di due colpi di pistola


giovedì, 20 gennaio 2022, 10:24

Smascherata organizzazione criminale dedita all'acquisizione illecita di dati personali

Gli indagati arrivavano a presentarsi telefonicamente anche come agenti della nota Enciclopedia Treccani, per promuovere in maniera subdola ai malcapitati, con la scusa di rivalutare le opere d’arte già in loro possesso, la vendita di quadri, enciclopedie e altri prodotti una volta fissato l’appuntamento


mercoledì, 19 gennaio 2022, 23:08

Arma in lutto per la scomparsa dell'ex maresciallo Reves Treglia

L'Arma dei carabinieri di Lucca è in lutto per la scomparsa del maresciallo in quiescenza Reves Treglia, 60 anni compiuti a settembre. Il militare è morto ieri mattina al nosocomio San Luca di Lucca, dove era ricoverato dalla vigilia di Natale a causa delle complicanze da Covid