prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

sabato, 20 ottobre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura : Le voci della città

Games: l'urlo di chi amava il bambino alla fermata dell'autobus

venerdì, 3 gennaio 2014, 16:15

di Marco Bellentani

Più che la sua scomparsa, ormai ridotto a rifiuto urbano solido da vari atti di vandalismo ,"Games", l'ormai celebre  bambino seduto alla fermata dell'autobus in via Garibaldi, a firma Giovanni Monreale, offre oggi lo spunto per la riflessione di chi, intenditore o semplice passante, aveva espresso un qualsiasi sentimento per il progetto di riqualificazione urbana dell'artista locale. 

Numerosi gli attestati giunti a Monreale da diversi personaggi locali, come dire: c'è il vandalismo, c'è il brutto, ma anche la riscossa di chi, in qualsiasi maniera, anche la più periferica, anela un ritorno del bello.

"Sono molto dispiaciuto, per la maleducazione che purtroppo ci circonda," - dice Marcello Giorgi (scultore) - "un gesto come quello che ha deturpato l'opera è solo frutto di stupidità, un sentimento di delusione mi coglie ogni volta che vedo l'ignoranza che ci circonda. Ma l'opera rimane una grande opera, e  sprono l'artista a rimediare il danno, per non lasciare che siano gli imbecilli a vincere..."


Philippe Delenseigne, artista, tuona: "Che tristezza! con le dita tagliate diventa un simbolo d'impotenza generale d'avanti a pochi. ..." 

L'architetto Francesco Del Greco si unisce al coro: "Notevole, era qualcosa di significativo in giro per le strade!", insieme al gallerista Claudio Francesconi: "Sulla gestione culturale dell'amministrazione preferisco non commentare... credo che le mie vicende siano già fin troppo note. Certe dimissioni note non placano certo il mio disgusto...solidarietà a Giovanni da Monreale" 

Nostalgica la musicista Lara Vecoli "Prima che fosse distrutto ho visto un tipo che ci si è fotografato insieme...e una vecchietta che lo accarezzava!"

Dopo la scomparsa dell'opera, due bambini hanno affisso alla fermata dell'autobus un disegno di Games con scritto il loro malessere per l'accaduto.

Chiude, non privo di amarezza, ma determinato l'artista stesso, Giovanni Monreale:

"
Dietro ogni "artista" c'è sempre un uomo o una donna. In un mondo imperfetto l'ego deve lasciare spazio alla consapevolezza. Non smetterò mai di esprimere i miei pensieri, cosciente del fatto di prendermi delle multe, ma anche cosciente di entrare nei cuori di tanta gente. Torino, sto arrivando."

L'arte non si ferma.


Questo articolo è stato letto volte.




prenota_spazio


prenota_spazio


Terigi auto 2014-15


Altri articoli in Cultura


sabato, 20 ottobre 2018, 11:12

"Il tuo futuro è il mare": conferenza al Museo della Marineria

«Il tuo futuro è il mare»: la conferenza che si è tenuta ieri al Museo della Marineria organizzata dall’associazione Anmi in collaborazione con la marina militare, la capitaneria di porto, il club nautico, Assonautica Lucca Versilia, Medaglia d’oro Lunga Navigazione e patrocinata dal comune, alla quale hanno preso parte gli...


venerdì, 19 ottobre 2018, 13:31

Proclamati i finalisti dell'ottava edizione del “Premio Letterario Streghe Vampiri & Co.”

Sono stati proclamati, come da bando di concorso, i finalisti della VIII edizione del Premio Letterario Streghe Vampiri & Co., organizzato da Giovane Holden Edizioni in collaborazione con l’associazione culturale I soliti ignoti


Prenota questo spazio!


venerdì, 19 ottobre 2018, 12:43

Si ampliano le attività dei musei del Carnevale di Viareggio

Si ampliano le attività dei Musei del Carnevale di Viareggio alla Cittadella. A partire dal 24 ottobre saranno aperti al pubblico dal mercoledì alla domenica dalle ore 15 alle ore 19, il sabato anche dalle 9 alle 13


venerdì, 19 ottobre 2018, 11:07

“La Baldoria”: l’opera di Maggini in piazza Viani

Verrà inaugurata sabato 20 ottobre la scultura «La Baldoria», di Libero Maggini. L’appuntamento è per le 12,30 in piazza Viani. Una festa per la Darsena e per tutta la Città che è invitata a partecipare


venerdì, 19 ottobre 2018, 10:51

Primo appuntamento autunnale dell'Anfiteatro Fabio Chiesa

Domenica 21 ottobre, il primo appuntamento autunnale dell'Anfiteatro Fabio Chiesa. Per rispondere con l'arte, la condivisione e la cultura ai recenti danni che l'Anfiteatro ha subito a causa di atti vandalici


venerdì, 19 ottobre 2018, 09:04

Presentazione del romanzo “Zena la nuda” a Viareggio

Un viaggio alla (ri)scoperta di noi stessi, per ascoltare la parte vera, spesso nascosta, di ognuno di noi, a liberarsi e a essere chi siamo realmente. Queste le tematiche affrontate in “Zena la nuda”, romanzo d’esordio di Maria Pia Michelini, insegnante lucchese e socia fondatrice dell’associazione “Nati per scrivere”


Ricerca nel sito


outlet-sport


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!