prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

giovedì, 13 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

Una Tosca da applausi

lunedì, 16 luglio 2018, 09:24

di oriano de ranieri

Una Tosca passionale, drammatica più del consueto dove le passioni dominano, dal continuo incalzare degli eventi come una tragedia greca. Simbolo il colore rosso dominante, segno del sangue che scorre in questo capolavoro pucciniano, ma anche dei sentimenti sconvolgenti d'amore. Il regista Giancarlo Del Monaco ha voluto sottolineare in particolare questi aspetti drammatici. Il pubblico del grande teatro all'aperto di Torre del Lago ieri sera ha apprezzato, visti i tanti applausi.

Presente il ricordo del grande tenore Mario Del Monaco padre del regista che amò questi luoghi e qui concluse la sua brillante carriera. Al tenore è stato dedicata la sala Belvedere del teatro. Quello di Tosca è un dramma attuale che coinvolge anche oggi tante donne che reagiscono alla violenza e non accettano di essere oggetto di passioni maschiliste. Tosca è una donna libera anche nei suoi rapporti con la Divinità. Il suo sentire religioso è in un certo senso, un filo diretto col Signore. Le sue ultime parole sono: "O Scarpia, avanti a Dio!" E' Lui che la dovrà giudicare. Ha una domanda dominante che Gli pone: perchè proprio a lei tante sventure. Rivolge al Signore una preghiera disperata lei così buona: "Vissi d'arte, vissi d'amore, non feci mai male ad anima viva! Con man furtiva quante miserie conobbi, aiutai".

Tosca ama alla follia il suo Mario e per lui è disposta ad uccidere Scarpia, l'anima nera del dramma. Anche il maestro Pedro Halffter ha accentuato con l'orchestra del festival pucciniano questo vari aspetti fatti di amore, di gelosia, di passioni, ma (raramente per fortuna) si è verificato uno "scollamento" tra i cantanti e la musica. Gli interpreti principali, He Hui in Tosca e Stefano La Colla in Mario Cavaradossi hanno cantato perfettamente le arie più famose. Addirittura La Colla ha dovuto cantare "E lucean le stelle" disteso in terra. Ma a volte hanno avuto qualche défaillance nel corso dell'opera.

Carlos Almaguer si è calato completamente nel ruolo di Scarpia soprattutto da bravo attore. Ricordiamo gli altri interpreti: Cesare Angelotti: Davide Mura, il sagrestano: Claudio Ottino, Spoletta: Francesco Napoleoni, Sciarrone: Andrea De Campo, un carceriere: Massimo Schillaci, un pastorello: Gaia Niccolai. Suggestive le scene di Carlo Centolavigna essenziale e nuova quella del finale, belli i costumi di Floridia Benedettini e Diego Fiorini. Disegno luci Valerio Alfieri, assistente alla regia Elena Kalabakas, assistente alla scenografia Andrea Tocchio. Sempre bravi Il coro del festival Puccini diretto da Roberto Ardigò, e il coro delle voci bianche del festival Puccini diretto da Viviana Apicella. 


Questo articolo è stato letto volte.




prenota_spazio


prenota_spazio


Terigi auto 2014-15


Altri articoli in Cultura


giovedì, 13 dicembre 2018, 10:50

Ad Angela Gheorghiu il Premio Puccini 2018

“Sapevo fin da piccola che sarei diventata una cantante lirica” dice di se Angela Gheorghiu soprano tra i più talentuosi e brillanti del nostro tempo che domani, venerdì 14 dicembre, alle 21 sarà a Torre del Lago per ricevere dal sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro e dal presidente della...


giovedì, 13 dicembre 2018, 10:04

A La Magione del Tau due special guest per il V round di "A colpi di Pennarello": Giostri e Franco Bianco

Da Roma Giostri, allieva del Maestro dell'animazione anni '50 Carlo Monti, e Franco Bianco, che ha lavorato a serie TV come Lupo Alberto, Rat-Man e Pinocchio di Enzo Dalò


Prenota questo spazio!


giovedì, 13 dicembre 2018, 09:08

Inaugura a Villa Paolina il presepe di Gionata Francesconi

Sabato 15 dicembre, alle 17, nella bellissima Villa Paolina di Viareggio, verrà inaugurato il presepe di Gionata Francesconi preparato con i bambini del laboratorio. Una bella occasione per festeggiare insieme. Ingresso libero


mercoledì, 12 dicembre 2018, 09:29

"Orgoglio bianconero", successo per la presentazione del libro

Il debutto di 'Orgoglio bianconero 1919-2019 Cento anni di calcio a Viareggio' è stato positivo. Ma visto che a noi più che il consenso piace il confronto, crediamo che il... campionato sia ancora lungo per raggiungere l'obiettivo: devolvere l'eventuale utile dell'iniziativa all'associazione 'Il mondo che vorrei' e al volontariato viareggino


mercoledì, 12 dicembre 2018, 09:18

Corso avanzato di fotografia a Viareggio

Ingenuità visiva ed essenzialità compositiva”, questo è il titolo del corso avanzato di fotografia che organizza l’Associazione Culturale “Factory291” di Viareggio, presso la propria sede in via V. Veneto 202


martedì, 11 dicembre 2018, 22:57

"Proibire il presepe è uno dei tanti sintomi del degrado sociale e morale della società"

Da sempre il Natale è un evento caro a noi italiani, e non solo. Nel frastuono delle vie luccicanti, la domanda di molti è se la Natività riesca ancora a creare quel clima psicologico antico. Qual è oggi il senso autentico e profondo dello spirito natalizio? Ne parliamo con il...


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!