prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

martedì, 18 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

Alla Gamc presentato "Moderne Odissee" dell'ambasciatore Morabito

mercoledì, 17 aprile 2019, 09:41

Dopo Valigia diplomatica, una accorata autobiografia umana e professionale, Antonio Morabito volge lo sguardo oltre l'orizzonte per individuare i grandi problemi che più o meno occultamente feriscono la nostra era. Per quanto in esergo all'ultima fatica letteraria, Moderne Odisee, l'ambasciatore richiama il mito antichissimo di Pandora, colei che per la sua improvvida curiosità fece uscire i mali del mondo. Ma oggi sembra non esserci più spazio per i miti: i Troiani che nell'Eneide cercano di varcare il canale di Sicilia per raggiungere l'Italia, fuggendo da morte e distruzione sono diventati una atroce realtà. Ci sono troppi dispersi nelle acque cantate da Virgilio, troppi corpi esanimi che galleggiano a mezz'acqua, che impediscono di leggere i versi epici nella loro dimensione poetica. Gli eventi orrendi che si consumano nel Mediterraneo hanno inverato una delle più disperate descrizioni della mitologia classica. E a quanto pare sembra che non vi sia più una Didone volta a portare soccorso. Di immigrazione incontrollata e di molti altri grandi dilemmi del nostro tempo tormentato, come il burrascoso mare solcato da Ulisse, Antonio Morabito parla nel bel libro presentato a Viareggio grazie all'istrionico promotore di tante (tantissime!) iniziative culturali Prof. Emilio Petrini Mansi Marchese della Fontanazza che per l'occasione è stato affiancato dall'affascinante e brava, Presidente del Consiglio Comunale, Avv. Paola Gifuni. Un libro che può essere letto senza un ordine preciso ma secondo precipui gusti e professionalità. E così gli autorevoli commentatori che hanno presentato il volume di Morabito, domenica 7 aprile a Viareggio immersi nell'arte della Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani, hanno ognuno scelto un tema toccato nell'opera che era stato per loro, e per la loro sensibilità, di particolare pregnanza.

Il sindaco Giorgio Del Ghingaro ha parlato della comunità di immigrati che risiede nella splendida città liberty del litorale versiliese. Si tratta di un piccolo gruppo di immigrati (150) di diversi paesi che sono stati accolti con la dignità ed il rispetto dovuto ad ogni essere umano, riconoscendone le esigenze e lo stato di bisogno. Un atteggiamento virtuoso che come ha sottolineato il primo cittadino di Viareggio è auspicabile venga adottato anche in dimensioni metropolitane, al fine di scongiurare episodi di violenza e intolleranza.

Ha preso poi la parola il magistrato Monica Tarchi del Tribunale di Firenze, la quale ha compulsato le pagine del libro tratteggiandone un esame completo e ricco di suggestioni da vera critica letteraria. Evidenziando che il volume ci pone innanzi a questioni antiche, problemi millenari che sfogano nella modernità più che mai la loro gravità.

Un problema per l'appunto antico quello scelto per la sua relazione da Giancarlo Buccarella, avvocato di Parma, rappresentante slow food versilia, il quale ha sviscerato la tematica delle urgenze ambientali, trattate nel libro sotto più prospettive, come quella di un utilizzo incontrollato di agenti inquinanti. È stato così ricordato come oggi il pianeta sia soffocato dalla plastica, invaso dai rifiuti, a corto di risorse. Le urgenze ambientali sono sempre più pressanti e il compito di una legislazione attenta e responsabile è quello di rispondere con norme concrete, stringenti e trasparenti, che sopperiscano alle mancanze di una coscienza comune non sempre all'altezza della situazione.

Le conclusioni della presentazione del libro sono state quindi tratte dal Prof. Antonio Palma dell'Università di Napoli Federico II, il quale ha evidenziato la densità informativa che caratterizza la penna di un diplomatico di lungo corso come nel caso di Antonio Morabito. A detta dello studioso partenopeo l'approccio di Morabito ai problemi che ci circondano rifugge una antropologia pessimista per cui l'uomo è lupo per il suo simile, ma abbraccia, al contrario, una antropologia positiva per cui l'uomo è originariamente buono e lotta per ripristinare le condizioni della primigenia grandezza. Un sistema sociologico, dunque, quello dell'ambasciatore per cui l'uomo si riscatta dal male attraverso la solidarietà all'interno di un disegno provvidenziale, cui lo stesso Morabito aderisce in quanto credente. Le pagine di Moderne Odisee, dunque, ha sottolineato Palma, trasudano fiducia per una Umanità la quale non sposerà la prospettiva prometeica di un bieco individualismo ma si farà parte di un flusso solidaristico, nel quale ognuno di noi porterà il dolore degli altri e grazie al quale l'immigrato non sarà percepito come un invasore ma piuttosto un confratello con il quale edificare un nuovo futuro. L'evento culturale è stato impreziosito dall'emozionante omaggio musicale, arie di Giacomo Puccini, eseguito dal soprano Katerina Kotsou accompagnata con l'arpa dalla Prof.ssa Francesca Nardi.

Un particolare ringraziamento è stato espresso dal Presidente Gifuni alle associazioni che hanno contribuito alla diffusione del pomeriggio culturale come Lions Viareggio host, Viareggio Riviera, Pietrasanta Versilia-Storica; Ville Borbone e Dimore Storiche della Versilia, Soroptimist Viareggio-Versilia, Fidapa Versilia, Amitié Sans Frontieres, Chaine des Rotisseurs Firenze e Francigena, Amici del Festival Pucciniano ed Ente per le Ville Versiliesi.

Tra il pubblico spiccavano i Nobili Lorenzo e Grazia Puccinelli Sannini, Avv. Prof. Fausto Giumetti dell'Università di Firenze, Simone Del Bergiolo, Franca Polizzano di Sophia il Festival della Filosofia, l'immobiliarista Ing. Vincenzo Santoro, Avv. Federico Bagattini, Tina Passafaro, Maria Assunta Casaroli, Carlo Puccini e consorte, Francolino Bondi, Marilena Di Santo, Stefano e Michela Pistorozzi, Prof. Giuseppe Frisella con Avv. Elettra Giò Livreri, Avv. Lelia Parenti, Dr. Raffaele Politi e consorte, Patrizia Baroni Sodini della Croce Rossa Italiana, Dr. Roberto Ceccatelli e consorte Sig.ra Vanna, Renata Bastianelli, Gianni Royer Carfagni con Elisabetta e Cristina Strambi, Tommaso Benucci, l'esperto di moda Giorgio Fedi, Marcello Sisi, Silvia Biagioni, la fotografa Silvia Malatesta e molti altri. 

Al termine relatori ed amici accompagnati da una guida d'eccezione, il Sindaco, hanno visitato l'interessante mostra di Moses Levy. Uscendo dal palazzo delle muse, affacciato sulla splendida passeggiata a mare, sono stati folgorati dal tramonto che li ha accompagnati fino al Ristorante Ciccarelli-Esplanade dove si è tentuto il pranzo di gala, deliziato da piatti che hanno rappresentato nel modo migliore la tradizione enogastronomica versiliese, in onore dell'autore, il Ministro Plenipotenziario, Antonio Morabito. 


Questo articolo è stato letto volte.



prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


auditerigi


Altri articoli in Cultura


martedì, 18 giugno 2019, 11:34

Alessio Baldini, lo studente più bravo della Versilia

Una pagella di soli 10 e il sogno di diventare comandante di nave. Si chiama Alessio Baldini il ragazzo record di Viareggio, ha 17 anni ed ha appena concluso la classe quarta al Nautico Artiglio, nella sezione capitani


lunedì, 17 giugno 2019, 13:20

In biblioteca Marconi nasce la stanza della musica

Alla biblioteca Marconi di Viareggio nasce una sezione musicale: grazie alla collaborazione con l’associazione Amici del Festival Pucciniano, è stata allestita una sala interamente dedicata alla musica


Prenota questo spazio!


lunedì, 17 giugno 2019, 10:18

Tutto pronto per il Magione Beer Art Festival

Un evento da non perdere con sette birrifici artigianali, abbinamenti cibo - birra, wi-fi gratis, 12 disegnatori e "scontri" tra vignettisti


sabato, 15 giugno 2019, 13:30

Festival di musica da camera della Versilia, presentato il programma

Tutto pronto per la 52ª edizione del Festival di musica da camera della Versilia, il ciclo di concerti organizzato dal Comune di Massarosa e dall’Associazione Musicale Lucchese nella splendida chiesa romanica di Pieve a Elici


venerdì, 14 giugno 2019, 11:28

Canta Estate Summer Hits 2019: successo per la prima tappa

Sono Claudio Orlandi, Simona Simoni e Miranda Landi, tutti e tre con 26 punti, i vincitori della prima tappa del Canta Estate – Summer Hits 2019 andato in scena a La Baracchina di Vally a Torre del Lago.


venerdì, 14 giugno 2019, 10:11

12 disegnatori ad "A colpi di Pennarello"

Ai cinque "Cavalieri della Magione del Tau" si uniranno gli ospiti che hanno partecipato alla performance questo inverno e tre nuovi artisti


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!