Anno X

venerdì, 14 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

Progetto alternanza scuola-lavoro sulla figura di Maria Luisa di Borbone

sabato, 10 aprile 2021, 08:45

Ancora qualche settimana a disposizione per gli studenti di dodici scuole superiori di Lucca e Viareggio che hanno aderito al Progetto biennale di Alternanza scuola-lavoro sulla figura di Maria Luisa di Borbone. La presentazione dei lavori  sul concorso “Maria Luisa” scade, infatti  il 30 aprile prossimo.  Tale concorso è stato promosso in occasione del Bicentenario del Ducato di Maria Luisa ed ha preso avvio nel 2017. Fu, infatti, nel dicembre 1817 che  Maria Luisa, infanta di Spagna e duchessa di Lucca, figlia  del re di Spagna Carlo IV di Borbone e  vedova di Lodovico di Parma,  entrava in Lucca. A promuovere tale concorso è la stata Fondazione Banca del Monte di Lucca, con il presidente  Oriano Landucci ed il consigliere delegato alla cultura professor Pietro Paolo Angelini, insieme al  Miur, mediante l’Ufficio scolastico territoriale di Lucca e Massa Carrara, diretto dalla professoressa Donatella Buonriposi, con la collaborazione della professoressa Catia Abbracciavento alla guida del  Gruppo coordinamento progetti nazionali e dei partner Istituzionali come  Provincia di Lucca e  Comuni di Lucca e Viareggio.  Ricordiamo poi il lavoro, in questo  progetto pluriennale Maria Luisa, delle commissioni della Fondazione Bml per il settore formazione  e per il settore storico e culturale, coordinate dal professor  Pietro Paolo Angelini  con il supporto di Elena Cosimini.   

“L’intento della Fondazione Banca del Monte – spiega il professor Angelini, che ha curato da vicino il Concorso-  è quello di arricchire la cultura degli adulti e, in particolare, di fornire ai giovani studenti e alle nuove generazioni uno strumento utile al recupero della memoria storica locale, attraverso la figura di Maria Luisa di Borbone, regina d’Etruria dal 1801 al 1807 e duchessa di Lucca dal 1817 al 1824, promotrice ed artefice  di numerose realizzazioni, molte delle quali giunte fino ai nostri giorni”.

Ricordiamo, tra queste opere,  il Liceo universitario, la gloriosa Università di Lucca attiva fino al 1847 con  La Specola e l’Orto Botanico,  Palazzo Ducale,  Villa Reale di Marlia,  l’acquedotto di Nottolini che, con le numerose fontane poste in città,  portò acqua salubre e gratuita, il recupero delle Mura, da struttura militare difensiva a cerchio urbano alberato, polmone verde della città.

“Inoltre- aggiunge Pietro Paolo Angelini-  gli alunni delle Scuole Superiori di Viareggio avevano una motivazione particolare che li ha spinti ad essere particolarmente attivi sulla loro storia, dato che proprio nel 2020, sono ricorsi  i 200 anni dalla sua “costituzione”di Viareggio  quale città, complementare e  autonoma da Lucca. Nell’anno 1820, con un veloce susseguirsi di decreti, il borgo di Viareggio viene posto  da Maria Luisa al centro di un originale piano di sviluppo che ne identifica il ruolo nel territorio del piccolo Stato quale città marittima, portuale e residenziale, lo attrezza delle infrastrutture essenziali, come il porto, la darsena, i canali e  crea un piano urbanistico moderno a rete confluente al mare. Uno sviluppo che colloca presto Viareggio in un contesto aperto e dinamico quale centro portuale rivale di Livorno e complementare a Genova nell’alto Tirreno”.   


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

toyota

prenota_spazio

prenota_spazio

auditerigi


Altri articoli in Cultura


venerdì, 14 maggio 2021, 14:45

Carnevale 2021, concorso per le scuole: i vincitori

Il progetto di quest’anno era riservato alle Scuole Primarie e Secondarie di primo grado che hanno prodotto elaborati di grande valore


venerdì, 14 maggio 2021, 10:53

Si apre la stagione musicale del Gran Teatro Puccini

Prende il via sabato 15 maggio, alle 17, il ciclo di concerti promosso da Comune di Viareggio e Istituto superiore di studi musicali “L. Boccherini” di Lucca, in collaborazione con la Fondazione Festival Pucciniano, che porterà a esibirsi nell’Auditorium Enrico Caruso del Gran Teatro Puccini di Torre del Lago i talenti del conservatorio lucchese


Prenota questo spazio!


martedì, 11 maggio 2021, 21:32

Riprese televisive a Villa Paolina per la mostra di Gualtiero Passani

Sta suscitando grande interesse la mostra allestita a Villa Bottini da Lorenzo Pacini. Il critico d'arte lucchese ha coinvolto il pubblico televisivo delle principali emittenti regionali, realizzando uno speciale  diretto dal regista Luca Martinelli. Il video di circa quindici minuti servirà a far  vedere alcune opere fondamentali del percorso artistico di...


martedì, 11 maggio 2021, 10:10

Riapre al pubblico l'Espace Gilbert per scoprire l'arte del carnevale

Da domani riapre al pubblico l’Espace Gilbert, nell’Hangar 16 della Cittadella del Carnevale di Viareggio. Lo spazio espositivo, dedicato all’arte della cartapesta, sarà visitabile dal mercoledì alla domenica dalle ore 15 alle ore 19. Il sabato è aperto sia la mattina dalle ore 9 alle ore 13, sia il pomeriggio...


lunedì, 10 maggio 2021, 13:34

"Tobino e Bologna - Tra medicina, letteratura e storia"

Venerdì 14 maggio il Dipartimento di Filologia classica e Italianistica, in collaborazione con il Centro di Medical humanities dell'Università di Bologna, la Società Medico Chirurgica e la Fondazione Mario Tobino, dedicano una giornata di studi a Mario Tobino, per riportare all'attenzione critica l'opera del medico-scrittore attraverso un'indagine letteraria, storica e critica dei...


venerdì, 7 maggio 2021, 15:31

Porte aperte alla musica: si apre al pubblico il teatro in riva al lago

Nell’anno delle Celebrazioni per Enrico Caruso l’Auditorium del teatro di Torre del Lago intitolato al grande tenore ospita in maggio una bella stagione di Concerti nata dalla collaborazione tra Comune di Viareggio e Conservatorio  Boccherini e Fondazione Festival Pucciniano


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!