Anno X

sabato, 18 settembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Cultura

Mario Vespasiani e "I'Italia" del Generale Umberto Nobile

venerdì, 30 luglio 2021, 18:42

Proveniente dalla grande mostra personale tenutasi nel 2017 presso gli hangar del Museo Storico dell'Aeronautica Militare di Vigna di Valle, è significativa un'opera realizzata dall'artista Mario Vespasiani, dedica al Generale Umberto Nobile di cui oggi ricorre l'anniversario della scomparsa. Una tela dal valore storico profondo, in un periodo in cui nemmeno la memoria sembra  essere più un ideale condiviso. L'arte al di sopra delle ideologie ama affacciarsi nel futuro e rileggere il passato, dando luce ad alcuni fatti che potrebbero tendere alla dimenticanza. 
L'opera realizzata da Vespasiani adotta il formato circolare, come vista da un cannocchiale dal quale appare il dirigibile Italia mentre attraversa un paesaggio fluttuante, in cui cielo e ghiacci sembrano fondersi in quell'armonia di colori che ha reso celebre l'artista. In alto compare la dedica al Generale come a sottolineare l'importanza del coraggio visionario sulla natura ostile, dell'intenzione sulla riuscita. Difatti nell'aprile del 1928 partì da Milano un spedizione da lui capitanata verso l'Artico, che fino ad ora non era ancora stato raggiunto dall'uomo.
Arrivati a destinazione il dirigibile perse improvvisamente quota e si schiantò contro la banchisa polare, Nobile e altri nove uomini finirono sul pack inclusa Titina, la cagnetta che il generale aveva deciso di portare con sé, mentre i restanti sei uomini dell'equipaggio rimasti intrappolati sulla aeronave oramai danneggiata ripresero il volo perdendosi per sempre nei ghiacci del mare Glaciale Artico. I superstiti sopravvissero nella tenda rossa, simbolo della disavventura e con scarsi ma essenziali viveri che fortunatamente caddero dal dirigibile durante l'impatto col suolo. 
I soccorsi arrivarono ad un mese dal disastro salvando i sopravvissuti, oramai disperati e allo stremo delle forze. Vespasiani affascinato dal coraggio e dall'ardire di questi pionieri che pur sfortunati hanno provato a varcare l'ignoto, ha reso immortale l'evento con questa tela, ora conservata nello studio dell'artista a Ripatransone nelle Marche.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

toyota

prenota_spazio

prenota_spazio

auditerigi


Altri articoli in Cultura


mercoledì, 15 settembre 2021, 19:26

Gianni Capolei ed i suoi “Ricordi” alla Galleria Engel

Giovedì 16 settembre alle 18.00 alla Galleria Engel, inizia la personale di Gianni Capolei “Ricordi” presenta l’artista e la mostra Lorenzo Pacini direttore di una casa d’arte a Lucca e scrittore


venerdì, 10 settembre 2021, 16:17

Cartoline al grande tenore Enrico Caruso: invito al mondo della musica

Un invito a tutto il mondo della musica a spedire una cartolina ad Enrico Caruso. È l'iniziativa "Caro amico ti scrivo" portata avanti dall'Associazione Nazionale Case della Memoria e dalla Fondazione Festival Pucciniano per celebrare il grande tenore in una data non casuale


Prenota questo spazio!


giovedì, 9 settembre 2021, 12:40

Artisti per la sostenibilità: azioni e formazioni per la cittadinanza

L’associazione di promozione sociale RecuperARTI, promotrice di un processo e una cultura in cui gli scarti vengano portati a nuova vita attraverso un percorso creativo, artistico ed educativo con la collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, propone “Artisti per la Sostenibilità: azioni e formazioni per la cittadinanza”


giovedì, 9 settembre 2021, 11:16

Alla piccola galleria Engel “La biblioteca tra le nuvole”

Venerdì 10 settembre alle 17.30 alla p.Galleria Engel, monsignor Scarabelli presenta il libro di Giovanni Braida “La biblioteca tra le nuvole”


martedì, 7 settembre 2021, 12:42

Fuori il nuovo video di Strane Radici

Finalmente disponibile sul loro canale youtube il nuovo video di Strane Radici in collaborazione con Ill Pepa, giovane rapper della scena massese


lunedì, 6 settembre 2021, 15:37

L'inedito del versiliese Simone Rossi in anteprima al festival "A Voice for Europe"

La finale nazionale del Festival “A voice for Europe” a Riccione è stato il palcoscenico del lancio del nuovo singolo del versiliese Simone Rossi “Pezzi di memoria”. Durante le serate del festival all'Opera Beach di Riccione Rossi ha interpretato in anteprima assoluta il brano scritto e musicato da Marcello Marchetti


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!