Anno XI 
Venerdì 27 Gennaio 2023
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Manuela Orsini Merani
Cultura
14 Gennaio 2023

Visite: 281

Riccardo Nencini, politico, scrittore e storico insieme a Enrico Pedrelli scrittore e segretario del partito socialista sono stati indiscussi protagonisti della conferenza 1892-2022:130 anni del partito socialista italiano, che si è tenuta sabato 14 gennaio dalle ore 17 a Forte dei Marmi al Giardino d’inverno di Villa Bertelli.

La serata, tutta all’insegna di un importante periodo storico, è stata condotta brillantemente dal moderatore Duccio Checchi e ha attirato un pubblico particolarmente attento alla discussione.

Quando si deve parlare di storia sono veramente felice” ha commentato il presidente di Villa Bertelli Ermindo Tucci.

Il socialismo italiano è un legno storto fin dall’inizio, molto diverso dai socialismi europei che fioriscono negli stessi anni, la domanda che dovremmo farci a 130 anni di distanza dall’origine è perché questo partito sia un legno storto, così storto che la tempesta che si abbatte dopo il 1917/18 non ha eguali.

Tra i vari argomenti illustrati sapientemente da Riccardo Nencini ha voluto ricordare una citazione di Fëdor Dostoevskij in merito alla sua permanenza a Firenze, durante la quale definisce “la bellezza salverà il mondo” in referimento all’Italia e tiene a precisare lo scrittore russo scrive solo questo in merito al nostro Paese.

Enrico Pedrelli ha portato il pubblico a interrogarsi sul senso dell’esistenza del partito socialista. A parere di Pedrelli è nato perché aveva senso ed è un paradigma che deve far riflettere: Uno strumento di lotta per la classe lavoratrice, viviamo in un mondo basato sull’immagine, ma un tempo non era così, c’è stata una spaccatura che si basava sulle esigenze, in quegli anni i contadini volevano la terra per produrre dei prodotti, mentre gli operai non volevano le fabbriche. Una spaccatura che resisterà a lungo”.

Un evento che ha fatto emergere quanto il valore storico possa influenzare un Paese e il suo popolo, e che usare i ricordi personali è un danno per ricostruire la storia, la storia e la memoria si muovono su binari diversi come ha evidenziato Duccio Checchi.

Al termine della conferenza si sono tenuti i ringraziamenti e le foto di rito con grande soddisfazione dei presenti per il riscontro positivo dell’evento,.

Pin It
  • Galleria:
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Un nuovo tentativo di truffa ai danni di un utente è stato sventato nella frazione Valdicastello Carducci…

"Il Mit ha dato il via libera alla concessionaria Salt per rendere gratuita dal 1 febbraio la bretella nel tratto…

Spazio disponibilie

Pubblicata la graduatoria per il sostegno economico straordinario a sostegno…

Si terràvenerdì 27 gennaio l’assemblea regionale che la Cna terrà a Viareggio per parlare dei balneari in merito alla direttiva…

Spazio disponibilie

Un appuntamento da non perdere quello di martedì 31 gennaio alle 21 per la presentazione in esclusiva di Lullaby, il…

"A Sinistra da capo" è il titolo del libro di Goffredo Bettini, che verrà presentato sabato 28 gennaio, alle ore…

Per tracciare i segni indicanti gli spazi assegnati ai concessionari della fiera patronale…

Secondo Silvia Noferi, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, uno strano silenzio è calato sull’attraversamento della Lecciona da parte…

Spazio disponibilie

Le temperature particolarmente rigide di questi giorni hanno messo a dura prova gli impianti di riscaldamento degli edifici scolastici,…

Prosegue su gran parte della Toscana interna il codice giallo per neve per la giornata di oggi, lunedì 23, a cui…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie