Anno XI 
Lunedì 22 Luglio 2024
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Cultura
04 Luglio 2024

Visite: 139

Mentre a Torre del Lago fervono i preparativi per l’inaugurazione del 70°  Festival Puccini “imperdibile” come lo definisce il direttore artistico Pier Luigi Pizzi, continuano gli eventi all’estero per le Celebrazioni Pucciniane. Si è svolto a Riga coronato da uno straordinario successo il Concerto che ha visto protagonisti tre artisti del Festival Puccini, il soprano Marina Medici, il tenore Vincenzo Costanzo sotto la guida esperta del Maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli. Un evento che ha lasciato il pubblico in delirio per le straordinarie interpretazioni dei due  artisti solisti e dalla raffinata direzione di Jacopo Sipari.

Il presidente Luigi Ficacci, presente al Concerto affascinato dalla straordinaria accoglienza che il pubblico ha riservato agli artisti commenta

 “Sono assolutamente entusiasta per il successo che il concerto ha ricevuto. Pur conoscendo la civiltà musicale del pubblico lettone, per me era comunque una scommessa. Franco Moretti il Direttore Generale della Fondazione  Festival Pucciniano, era invece sicuro del risultato. Aveva insistito nell’ osare una produzione di altissimo impegno, per presentarsi, nell’anno del Centenario, a un pubblico nuovo,  con un programma composito e tutt’altro che convenzionale. Dopo un lungo lavoro preparatorio con il giovane produttore lettone Kiril Kurennoy, ci ha convinti che per celebrare Giacomo Puccini all’interno del festival estivo di Jurmala, tra concerti del grande sinfonismo europeo, si dovesse portare un programma di brani tra i più significativi e meno scontati. Arie , duetti e ben tre intermezzi sinfonici, scelti con l’intento di raggiungere un complessivo spettacolo musicale che non risultasse inferiore all’allestimento di un’opera. Sono stati scelti interpreti di cui il Festival Puccini  conosce l’eccelso livello. Poteva essere tuttavia un rischio, per il suo impegno d’ascolto: è stato un trionfo

Nel Teatro, immerso nel bosco di pini dell’immenso parco naturale di Jurmala, sulla riva del golfo di Riga, nella stagione  delle notti bianche, che tiene la foresta e il panorama marino illuminato dal riverbero solare fino a quasi mezzanotte, un pubblico di circa millecinquecento persone ha seguito il concerto con attenzione impeccabile e intensa. Il giovane Kiril Kurennoy, agente teatrale fresco di studi di management musicale, è entusiasta : “Qui a Jurmala, nella dimensione del nostro teatro all’aperto, riusciamo a raggiungere tante presenze solo con i concerti rock, mai finora con la musica classica

Jurmala , è un centro estivo a circa 25 km a nord di Riga, si affaccia sul golfo che sfocia nel mare di Finlandia.  Fu una delle più rinomate località di villeggiatura termale e balneare del Baltico. Dalla seconda metà del XVIII secolo divenne la sede residenziale estiva preferita dall’aristocrazia del ducato di Curlandia, degli stati teutonici e della cosmopolita società russa. Alla Belle Epoque del secolo XIX, si deve l’edilizia in legno di gusto baltico, tedesco e russo, affogata in sterminati boschi di pini. Dopo il recupero dell’indipendenza nazionale nel 1991 e l’adesione all’Unione Europea nel 2004, Jurmala ha però perduto i vantaggi economici di sede preferita dal turismo sovietico e il suo funzionamento si è ridotto ad una dimensione interna, minima rispetto alle dimensioni espanse del suo passato anche recente. L’ambiente naturale è tuttavia molto ben conservato e curato e sono evidenti gli intenti e gli sforzi della Lettonia odierna verso il raggiungimento di una nuova vitalità turistico culturale di Jurmala.

Il direttore Jacopo Sipari di Pescasseroli ha ritrovato la sua Orchestra Nazionale Lituana, che conosce bene. La LNSO: Latvian National Symphony orchestra (Latvijas Nacionālais simfoniskais orķestris ), che quest’anno Sipari  ha già diretto in Tosca e negli anni scorsi in due produzioni del Nabucco, ma sempre nel chiuso del bellissimo teatro di Riga. L’orchestra lo ha seguito con perfetta intelligenza delle sue intenzioni interpretative e lo ha salutato con entusiasmo come “Il nostro focoso maestro”.

Ficacci : “Sipari ha fatto uno straordinario e travolgente lavoro di concertazione. Assecondando qualità e caratteristiche vocali e interpretative di Marina Medici e  Vincenzo Costanzo ha costruito una unità espressiva con l’orchestra che realizzava al meglio la complessità musicale delle partiture pucciniane. Ha messo in valore in modo ammirevole le voci dei solisti. Ne ha esaltato la qualità espressiva in un mirabile amalgama con la scrittura strumentale. Ma quello che più mi ha colpito è stata l’immediata comprensione da parte del pubblico degli intermezzi orchestrali dalle Villi, da Manon Lescaut, da Suor Angelica, meravigliosamente eseguiti dall’orchestra. E la loro continuità musicale con i brani vocali estratti da Villi, Manon, Bohème, Tosca. E’ un carattere spettacolare del concerto che il pubblico ha colto perfettamente e molto apprezzato

Straordinario successo di pubblico ha avuto l’idea della produzione di istituire una lotteria, la cui vincita comporta un buono di viaggio e la partecipazione a uno spettacolo del nostro Festival di Torre del Lago. Ficacci : “Ho dovuto estrarre il nome del vincitore tra primo e secondo tempo. Non immaginavo che questo gioco avrebbe riscosso una tale divertita e sportiva accoglienza da parte del pubblico, di tutti, quale ne fosse l’età. E non immaginavo l’effetto partecipativo che la gara ha comportato. E’ come se ne fosse derivato qualcosa come un nuovo legame affettivo tra Riga e Viareggio, Jurmala e Torre del Lago. D’altronde in un paesaggio sublime come la pineta di Jurmala era particolarmente facile raccontare cosa fosse per Puccini  la concentrazione  nella spiritualità del suo lago

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Plm in tour al Podere Lovolio a Quiesa. Mercoledì 24 luglio alle ore 18.00 la vincitrice del Premio Letterario…

"Nel contesto della seconda riunione della speciale Commissione d'inchiesta sugli eventi alluvionali dell'autunno 2023, è stato definito un ampio calendario…

Spazio disponibilie

Torna a Pietrasanta in Concerto per la grande serata conclusiva uno dei migliori quartetti d'archi del mondo, il Michelangelo, formato dai grandi…

L'Amministrazione Comunale attiverà anche per l'anno scolastico 2024/2025 i servizi integrati con finalità educativa, 

Spazio disponibilie

Per il quinto anno consecutivo, al Caffè de La Versiliana sarà ospite la Fondazione Ragghianti di Lucca. Lunedì…

Per scongiurare la sostituzione tecnica dell'IA sull'uomo serve una resistenza psicologica e culturale, supportata dalla forza dei classici della filosofia.

Alla Versiliana dei Piccoli si va di nuovo in scena! Domenica 21 luglio l'arena esclusivamente dedicata al teatro…

Domenica 21 luglio alle 18.30 "Agricoltura e ambiente: verso un'Europa sostenibile"

Spazio disponibilie

Sabato 21 Luglio alle ore 18.30 presso lo spazio…

Nell'Auditorium Simonetta Puccini di Torre del Lago proseguono le Conversazioni sull'opera, gli incontri ideati dalla Fondazione Simonetta Puccini per promuovere e…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie