prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

lunedì, 25 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Economia

Natale, Stelle per una famiglia su due

venerdì, 21 dicembre 2018, 09:25

Quest’anno quasi una famiglia su due (46 per cento) comprerà una Stella di Natale per un totale di oltre 10 milioni di piante. E’ quanto emerge da un’analisi di Coldiretti/Ixè sugli acquisti verdi degli italiani nel periodo delle feste. Una famiglia su cinque in Italia avrà una buona possibilità di acquistare una Stella di Natale (poinsettia) tricolore allevata tra la Versilia e la provincia di Massa Carrara dove se ne producono circa 4 milioni per un fatturato tra i 15 ed i 17 milioni di euro, i due terzi del totale della produzione toscana che si attesta intorno ai 5 milioni di esemplari tra piante in vaso ed in forme diverse, dalle versioni mini a quella di diametro 10 fino al cespuglio e agli alberelli. Una cinquantina le aziende specializzate in Toscana, più della metà localizzate nella Versilia dove operano realtà importanti come CoFlora Toscana, Luca Maffucci, Giampaolo Magnani oltre ai grandi fornitori della grande distribuzione organizzata e ai garden center più significativi. “La Versilia e la limitrofa costa apuana – spiega Andrea Elmi, Presidente Coldiretti Lucca – rappresentano il principale polo per la produzione di stelle di Natale che caratterizza l’attività di questi mesi. Questo è un periodo strategico per molte aziende e per molte famiglie. Per non fare errori leggete l’etichetta ed assicuratevi che si tratti di Stelle di Natale italiane, tricolori, per evitare il rischio di importazioni dall’estero che danneggiano il vero Made in Italy”. Non è certo un caso se la Basilica di San Francesco di Assisi sarà addobbata con fiori della Versilia in occasione del concerto di Natale in diretta sulla Rai il 25 dicembre. I fiori sono stati donati dai produttori della rete Coldiretti-Fdai. “Per gli addobbi i nostri produttori hanno impiegato – spiega Elmi – Stelle di Natale di colore rosso, simbolo floreale delle festività natalizie e di buon auspicio e felci, pianta famosa per la sua capacità di rimuovere le sostanze inquinanti, come la formaldeide: tutti rigorosamente coltivati tra la Versilia e la limitrofa provincia di Massa Carrara”.

L’andamento delle vendite è stabile con prezzi vanno dai 2 euro per gli esemplari più piccoli per arrivare anche ai 150 euro degli alberelli più strutturati. Le stelle di Natale – spiega Coldiretti - sono divenute protagoniste delle feste grazie al loro colore rosso intenso tipico della festa e alla disposizione delle foglie che le rendono simili ad una cometa, una forma affascinante tanto che il suo nome latino“Euphorbia pulcherrima” significa bellissima. Anche se non tutti sanno – spiega Coldiretti – che i veri fiori della stella di Natale, pianta originaria del Messico, sono quelli di colore giallo all’interno, mentre le parti di colore rosso non sono altro che foglie che assumono tale colorazione in particolari periodi dell’anno. Solitamente tali brattee sono rosse, ma possono essere anche rosa o bianche e tendono, per motivi fisiologici, a cadere dopo le feste, verso la primavera. Ma questo non vuol dire che sia morta, infatti bastano alcuni accorgimenti per averla ancora in casa l’anno dopo: quando la pianta rimane “nuda” – spiega Coldiretti - è importante mantenerla all’ombra, lontana da luoghi dove possa ricevere luce artificiale (lampadine, televisioni) perché si tratta di una pianta "brevidiurna" che fiorisce in conseguenza di un adeguato periodo trascorso con un basso numero di ore di luce. Durante il periodo primaverile – informa la Coldiretti – è opportuna una potatura e un trasloco in terrazzo per poi farla rientrare in case verso ottobre/novembre in un ambiente poco luminoso (8 ore massimo di luce al giorno) al fine di facilitare la crescita di nuovi rami e foglie che assumeranno il caratteristico colore rosso. Questa pianta – conclude Coldiretti - predilige concimazioni a base di potassio e fosforo, soprattutto nel periodo autunno invernale.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


q3


Avvocato Francesconi


prenota_spazio


essegi


Altri articoli in Economia


venerdì, 22 marzo 2019, 12:44

Yare: aziende innovative e future generazioni nello yachting

Riconoscimento al Passerelle Pitch per Razeto & Casareto grazie alla maniglia luminosa per yacht. Consegnati anche i diploma agli studenti della Fondazione Isyl


giovedì, 21 marzo 2019, 17:33

Superyacht: al Captains forum i numeri della flotta mondiale

Una flotta in costante aumento, imbarcazioni dal metraggio sempre maggiore, un trend che non solo conferma la ripresa del mercato, ma dà forti segnali di crescita e di stabilità del mercato. Bisogna partire da questi dati per capire quali saranno, nei prossimi anni, le sfide e le opportunità che si...


Prenota questo spazio!


mercoledì, 20 marzo 2019, 15:06

"Muoversi in Toscana", ecco la app rinnovata: più intuitiva, multimodale e con il controllo in tempo reale delle criticità

La app 'Muoversi in Toscana' si aggiorna. Rispetto alle versioni precedenti, sono state aggiunte ulteriori importanti funzioni, come il controllo in tempo reale dei ritardi, l'integrazione in un'unica piattaforma di tutte le comunicazioni ufficiali riguardanti la viabilità e la possibilità di accedere ai principali canali social dell'ecosistema digitale di "Muoversi...


mercoledì, 20 marzo 2019, 14:35

Consorzio: "La minoranza fa saltare il numero legale dell’assemblea, impedendo la discussione del bilancio di fine mandato"

Il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, interviene, con una sua nota ufficiale in merito al mancato numero legale all'assemblea consortile


mercoledì, 20 marzo 2019, 11:49

Accordo Cna per gli artigiani del territorio

Allo scopo di agevolare i propri iscritti, la CNA ha stipulato una convenzione con Banca Consulia di Viale Giusti a Lucca. L’accordo prevede un iter agevolato per offrire ai propri associati consigli sulle opportunità di investimento, sul passaggio generazionale, sulla gestione del patrimonio e su tutte le tematiche collegate


martedì, 19 marzo 2019, 17:58

Demanio marittimo, approvata dalla Giunta la circolare ai Comuni costieri sulle concessioni

Via libera della giunta regionale, nella sua ultima seduta, alla circolare con la quale vengono fornite a tutti i Comuni costieri le indicazioni sull'applicazione della normativa sulle concessioni demaniali marittime a seguito dell'approvazione della legge di bilancio dello Stato del 30 dicembre scorso


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio