prenota_spazio
prenota_spazio

Anno 6°

mercoledì, 27 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Economia

Regione, nuovo codice del commercio, Baccelli: “Ascolto e confronto alla base di un provvedimento completo e all’avanguardia”

venerdì, 15 marzo 2019, 17:59

Gli interventi del consigliere regionale Pd e dell’assessore all’iniziativa di questo pomeriggio nella sede della Camera di Commercio di Viareggio.

Qualificazione e valorizzazione dei luoghi del commercio, semplificazione burocratica, obbligo di applicazione dei contratti collettivi di lavoro nazionali, disciplina della somministrazione di alimenti e bevande, definizione delle sagre come manifestazioni per la promozione delle tradizioni enogastronomiche regionali e dei prodotti alimentari tipici, apposita disciplina per il commercio su area pubblica, promozione dei centri commerciali naturali. Sono solo alcuni dei tanti punti compresi nel nuovo Codice del commercio della Regione Toscana, che riorganizza tutta la normativa in materia in una disciplina organica e completa. Il provvedimento è stato al centro dell’incontro pubblico svoltosi oggi pomeriggio dalle 16 presso la Camera di commercio di Viareggio. Ne hanno parlato Stefano Baccelli, presidente commissione Ambiente, mobilità e infrastrutture in Consiglio regionale, Stefano Ciuoffo, assessore Attività produttive e Commercio della Regione Toscana, Giorgio Del Ghingaro, sindaco di Viareggio, Giorgio Bartoli, presidente Camera di Commercio, Piero Bertolani, presidente Confcommercio Viareggio, Esmeralda Giampaoli, presidente Confesercenti Versilia. Diversi gli interventi di operatori del settore, interessati a confrontarsi sulle novità e le opportunità della legge.

“Dalle sagre ai temporary store: finalmente la normativa mette mano a situazioni che ancora andavano regolate con chiarezza in modo da poterle far funzionare al meglio, aggiornando il quadro legislativo esistente e introducendo modifiche e novità. – ha introdotto Baccelli – Un provvedimento ampio e complesso che si pone come unica cornice normativa per tutte le attività legate al settore del commercio e che soprattutto nasce dall’ascolto e dal confronto con associazioni di categoria e amministratori. Perché solo con una concertazione approfondita si può approdare a leggi cogenti e coerenti con le esigenze dei cittadini. E solo così siamo riusciti a confezionare uno strumento che da un lato regola ma dall’altro valorizza e tutela il commercio in ogni suo aspetto. Ci tengo a sottolineare l’attenzione per il commercio al dettaglio, per tutte quelle attività che contraddistinguono il tessuto economico e sociale delle nostre città ma anche finalmente l’ideazione di strumenti concreti per sostenere e promuovere attività in aree comunali o di particolare interesse per valore e pregio o, viceversa, connotate da fragilità, perifericità o degrado”.

“Come Giunta prima e Consiglio poi, abbiamo lavorato a stretto contatto con chi tutti i giorni opera nel mondo che andavamo a normare, che è così variegato e pieno di situazioni che inevitabilmente avrebbe impattato sul nostro tessuto economico: questo ci ha consentito di approdare a una normativa completa.  – ha spiegato Ciuoffo - La Toscana vuole mantenere il suo ruolo di guida nella regolamentazione dell'esercizio dell'attività commerciale, lo abbiamo fatto in passato e cerchiamo di farlo ancora meglio con questo nuovo Codice, lo stiamo raccontando nei territori nel ciclo di incontri organizzati con le categorie e le amministrazioni comunali per spiegarne le novità e le opportunità per tutti. La vita delle nostre città e dei nostri borghi è fatta di quelle botteghe che animano le strade, quell’esercito silenzioso che tutti i giorni tira su il bandone  e accende l’insegna tra mille difficoltà: ecco, non spegniamo quelle luci, vogliamo incoraggiare e sostenere chi apre un’attività, con esperienze come Pop Up o i bandi per i Centri Commerciali Naturali, con la volontà di rivitalizzare quelli che soffrono situazioni di degrado prevedendo la possibilità di esenzioni o riduzioni dei costi dei servizi e della fiscalità. Il commercio, insieme ad altre attività collettive è l'anima dei nostri centri storici e dei nostri borghi, che altrimenti perderebbero la loro natura, è un valore identitario delle nostre città e quindi, della Toscana. Abbiamo inoltre messo mano alla questione delle sagre che da tempo ci veniva sollecitata da più parti e quella dei temporary store, normandoli in modo che si potesse trovare il giusto equilibrio in un contesto di parità di condizioni di libero mercato. Penso alla possibilità da parte dei Comuni di indicare regole precise per la vendita di alcolici in orari definiti o alla distribuzione di carburanti”.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


q3


Avvocato Francesconi


prenota_spazio


essegi


Altri articoli in Economia


martedì, 26 marzo 2019, 16:28

Efficienza sistema sanitario: la Toscana prima in Italia. Rossi: "Premiata la qualità del sistema"

La Toscana emerge come la prima, e di gran lunga, dai dati diffusi dal Ministero della sanità e relativi al 2017, derivati dalle schede di dimissioni ospedaliere


martedì, 26 marzo 2019, 15:16

Elezioni del Consorzio 1 Toscana Nord, nella lista "Ambiente, sicurezza e sviluppo per Ismaele Ridolfi presidente"

Più attenzione al mondo dell'agricoltura e impegno nei progetti di educazione ambientale, per i ragazzi delle scuole: che, a tutti gli effetti, rientra tra le attività istituzionali per la sicurezza idraulica, portate avanti dal Consorzio


Prenota questo spazio!


martedì, 26 marzo 2019, 10:17

MECSPE 2019: protagoniste tre aziende della provincia di Lucca

Saranno tre le aziende della provincia di Lucca che parteciperanno a MECSPE (Fiere di Parma, dal 28 al 30 marzo 2019), luogo d’innovazione e punto di riferimento della manifattura 4.0 italiana e internazionale promossa da Senaf


lunedì, 25 marzo 2019, 14:56

Turismo, nel 2018 la Toscana sfonda i 48 milioni di presenze: +3,8 per cento rispetto al 2017

Abbattuto il muro dei 48 milioni di presenze in Toscana nel 2018, +3,8 per cento rispetto al 2017. L'Ufficio regionale di statistica ha elaborato i primi dati complessivi sulle presenze turistiche in Toscana per l'anno 2018, dati che confermano un nuovo record di presenze con un incremento, rispetto al 2017,...


venerdì, 22 marzo 2019, 12:44

Yare: aziende innovative e future generazioni nello yachting

Riconoscimento al Passerelle Pitch per Razeto & Casareto grazie alla maniglia luminosa per yacht. Consegnati anche i diploma agli studenti della Fondazione Isyl


giovedì, 21 marzo 2019, 17:33

Superyacht: al Captains forum i numeri della flotta mondiale

Una flotta in costante aumento, imbarcazioni dal metraggio sempre maggiore, un trend che non solo conferma la ripresa del mercato, ma dà forti segnali di crescita e di stabilità del mercato. Bisogna partire da questi dati per capire quali saranno, nei prossimi anni, le sfide e le opportunità che si...


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio