Anno X

domenica, 11 aprile 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Economia

Le Apuane in bottiglia. Arriva l'acqua del Parco

venerdì, 26 febbraio 2021, 12:48

Sulle bottiglie c'è il logo del Parco e all'interno l'acqua delle sorgenti presenti nell'area protetta. E' la scommessa del Parco delle Alpi Apuane per promuovere il consumo delle fonti in area parco e distribuite attraverso gli acquedotti controllati dai soggetti gestori e dall'ASL competente.

Sarà, dunque, acqua a chilometri (in alcuni casi addirittura metri) zero, quella che, in bottiglie di vetro, verrà fornita ai ristoratori che gestiscono attività nell'area protetta. 

"L'Acqua del Parco" è un progetto complesso, che racchiude diverse finalità, in primis quella di tutelare e promuovere le sorgenti che si trovano all'interno dell'area parco, stabilendo un forte legame con il territorio nei servizi offerti a residenti e visitatori e andando a sostituire, anche in modo progressivo, le bottiglie attualmente commercializzate, spesso provenienti da località molto distanti ed estranee alla realtà locale. 

"L'acqua delle sorgenti del Parco – spiega il Presidente del Parco Alberto Putamorsi- dovrà diventare anche un brand, fondato sull'insostituibile ricchezza ambientale che queste rappresentano e che si trovano solo qui: il nostro Parco sarà in grado così di offrire, non solo cibo e altri prodotti della terra, che già vengono confezionati e promossi grazie anche alle strutture che lavorano all'interno dell'area protetta, ma cosa ben più rara e preziosa, anche l'acqua delle nostre montagne". 

Infine, nel rispetto dell'ambiente, il consumo e la distribuzione dell'acqua del Parco, porterà a ridurre i consumi e le emissioni e la generazione di rifiuti, come quelli legati alla produzione e trasporto delle bottiglie.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

auditerigi

Avvocato Francesconi

prenota_spazio

essegi


Altri articoli in Economia


sabato, 10 aprile 2021, 11:51

Confesercenti: "Zona arancione, il commercio riparte"

Da lunedì con il ritorno in zona arancione della Toscana, ad eccezione delle aree per le quali la Regione ha mantenuto le restrizioni massime, riparte tutto il commercio sia in sede fissa che nei mercati; per bar e ristoranti, invece, rimane la possibilità solo di effettuare la vendita per asporto...


venerdì, 9 aprile 2021, 12:40

Agricoltori lucchesi in piazza. Fai-Cisl: "Più tutele per i lavoratori"

FAI-Cisl Toscana Nord è al fianco dei lavoratori del comparto agricolo. Interviente Amedeo Sabato, segretario regionale FAI CISL Toscana e responsabile per le province di Massa-Carrara, Lucca e Pistoia


Prenota questo spazio!


giovedì, 8 aprile 2021, 18:23

Centri benessere chiusi: oltre due miliardi di ricavi persi nel 2020

"Finalmente abbiamo alcuni dati dei danni che la pandemia ha causato agli operatori del benessere" dice Roberto Favilla direttore di Confartigianato Lucca


giovedì, 8 aprile 2021, 12:43

Cna: “Sette imprese su 10 non riceveranno sostegno”

Sono sette imprese su dieci quelle che rimarranno fuori dai sostegni previsti dal Governo. A sostenerlo è la Cna di Lucca dopo avere effettuato tutti i conteggi necessari per verificare a chi andranno le misure di ristoro previste dall’ultimo decreto legge


martedì, 6 aprile 2021, 15:48

Albini (Confindustria): "I trasporti sono fondamentali per la ripresa, accelerare con i vaccini"

Sono molte le leve di azione che potrebbero consentire al comparto dei trasporti di essere protagonista del rilancio del Paese, alla sua più grande scommessa


martedì, 6 aprile 2021, 15:44

Fantozzi (FdI): "Gli agricoltori attendono da mesi gli aiuti promessi"

Lo dichiara il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Vittorio Fantozzi, vicepresidente della Commissione Sviluppo economico e rurale


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio