Anno X

martedì, 27 luglio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Economia

Cna trasporti su ipotesi tunnel: “No a boutade, creiamo un tavolo di lavoro”

venerdì, 18 giugno 2021, 16:33

“Il problema infrastrutturale della provincia di Lucca, come del resto della Toscana e di tutta l'Italia, non si può affrontare a suon di boutade apparse sul giornale, ma bisogna prima di tutto ascoltare chi le Apuane le vive non sotto forma escursionistica, ma chi ci abita, chi ci lavora e chi, soprattutto, ci si deve muovere per lavoro e per lo studio in generale”.

E’ decisamente ferma la posizione della Fita Cna, la categoria dell’associazione che si occupa dei trasporti, in merito alla notizia sull’intenzione del presidente della Regione Toscana di fare dei tunnel nelle Apuane per collegare in maniera veloce la montagna con il mare.

E chiede alle istituzioni la creazione di un tavolo di lavoro cui essere presenti insieme a chi tra le Apuane ci vive, per trovare tutte le soluzioni possibili e sostenibili per favorire il collegamento fra la Garfagnana e la Versilia.

“Vogliamo ricordare – dice Alessandro Albani, presidente di Fita Cna Lucca – che già da parecchi anni la nostra associazione ha fatto notare (soprattutto alla Provincia di Lucca) le criticità che ci sono sulla via di Arni, unica strada che collega la Garfagnana alla Versilia, sia sotto l'aspetto di stabilità che dei restringimenti dovuti alla sua progettazione. Le criticità della via d'Arni si ripercuotono su chi la percorre. Si tratta di una strada piena di insidie, pericolosa per tutti gli utenti, con curve cieche dove riescono appena a scambiarsi due automobili in sicurezza e che viene percorsa nei due sensi dal traffico pesante e non di sicuro per godere del panorama”.

“Diversi anni fa – continua Albani - cercammo di affrontare il problema, ma dalla Provincia ci è sempre stato risposto che non sono disponibili finanziamenti per mettere in sicurezza la via d'Arni. Unica soluzione adottata fu quella di dimezzare le portate dei camion, con il risultato di aumentare il numero dei viaggi per trasportare gli stessi quantitativi. Al di là di queste considerazioni, che alla fine si traducono in aumenti di costi quasi mai riconosciuti, ci troviamo con un'infrastruttura fatiscente, pericolosa e, in caso di eventi calamitosi, da non poter nemmeno utilizzare come via di fuga”.

La Fita Cna ricorda anche che negli anni settanta venne iniziato un collegamento che univa Stazzema a Fornovalasco, mai terminato.

“Si consideri solo che da Palagnana per raggiungere la sede comunale del Ponte Stazzemese – conclude Albani - ci vogliono oltre due ore, mentre con la fine di quel tratto forse in mezz'ora potrebbe essere raggiunta”.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

auditerigi

Avvocato Francesconi

prenota_spazio

essegi


Altri articoli in Economia


martedì, 27 luglio 2021, 12:19

L’anno del Covid non ferma il Consorzio: disco verde al bilancio consuntivo

Il Consorzio 1 Toscana Nord supera a pieni voti l’emergenza Covid: è il dato più importante che emerge dal bilancio consuntivo dell’ente, approvato a larghissima maggioranza ieri sera dall’assemblea consortile, dove siedono gli amministratori eletti dai consorziati e i rappresentanti degli enti del comprensorio


martedì, 27 luglio 2021, 09:22

Troppo pesce straniero sulle nostre tavole, mentre flotta nostrana affonda

Il pesce sulle nostre tavole è sempre più straniero. Le importazioni in Italia registrano un +8% di aumento nei primi mesi del 2021, dato che mette in allarme la flotta nazionale che negli ultimi 35 anni ha perso quasi 4 imbarcazioni su 10, con un impatto devastante su economia e...


Prenota questo spazio!


lunedì, 26 luglio 2021, 18:14

Favilla (Confartigianato): "Green pass, molti punti critici"

Nuovo decreto legge Covid. I dubbi di Confartigianato sul ‘Green pass’ nelle parole di Roberto Favilla, direttore di Confartigianato Imprese Lucca 


venerdì, 23 luglio 2021, 13:25

Green pass, Confesercenti: "Colpiti ancora ristoranti e bar"

Non piace a Confesercenti area lucchese l’ultimo decreto del governo Draghi che introduce il certificato vaccinale per sedersi al chiuso in bar e ristoranti


giovedì, 22 luglio 2021, 16:17

'Viareggio Eco Village': la magia del riciclo a Villa Paolina

Viareggio Eco-Village: dal 20 luglio al 10 agosto la città si trasforma in un villaggio turistico eco sostenibile: spettacoli, giochi e laboratori, dalla Passeggiata alla Pineta di Ponente passando per il giardino di Villa Paolina, comune denominatore far divertire diffondendo la cultura del riciclo


giovedì, 22 luglio 2021, 14:12

Il bilancio ambientale del Consorzio “misura” gli effetti delle azioni dell’ente contro i cambiamenti climatici

L’obiettivo di lungo periodo non è solo quello di centrare le “emissioni zero”, ma diventa ancora più ambizioso: addivenire ad una “impronta positiva”, un saldo con segno più insomma, con una quantità di ossigeno prodotta dall’attività istituzionale dell’Ente, più alta di quella consumata.


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio