Anno X

mercoledì, 1 dicembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Economia

Al lavoro i due droni gestiti internamente dai tecnici del Consorzio

venerdì, 19 novembre 2021, 12:19

Coi droni, il Consorzio 1 Toscana Nord compie un salto di qualità in efficienza per il monitoraggio del territorio e l’effettuazione dei rilievi e delle operazioni di studio, utili alla sicurezza idraulica.

Dalla primavera di quest’anno, infatti, l’Ente consortile si è dotato due droni, che adesso sono gestiti direttamente dalla struttura, puntualmente formata per gestire al meglio gli apparecchi. In appena sei mesi di utilizzo, questi nuovi strumenti hanno subito rivoluzionato e migliorato l’approccio del Consorzio alla cura del territorio: i monitoraggi hanno per ora riguardato Fiume Serchio, Rio Certosa, Rio Contesora, Rio Leccio e Fosso Lobaco in Lucchesia; Fosso Reale a Vecchiano, nel Pisano; Fiume Versilia; Carrione, a Carrara. I tecnici, inoltre, hanno utilizzato i droni per i rilievi e le ricostruzioni digitali che era necessario effettuare propedeuticamente agli interventi di manutenzione in corso sull’argine di Campolungo del Torrente Freddana, a Camaiore, e nell’area di fitodepurazione naturale nella zona della bonifica, in Versilia.

“Il drone è uno strumento che fornisce un grande supporto alle attività dei nostri uffici tecnici, che possono effettuare più facilmente le verifiche sul campo e acquisire un archivio di immagini territoriali che implementeranno il nostro archivio cartografico. – spiega il presidente del Consorzio, Ismaele Ridolfi – Per questo abbiamo deciso di acquisire internamente questa specificità, investendo non solo nell’acquisto del drone ma anche formando i nostri operatori. Per il progetto in passato abbiamo anche collaborato con l’Università di Firenze, siglando un’apposita convenzione per un settore che come sappiamo è in rapido sviluppo, basato su tecnologie innovative, di precisione, che diventano fondamentali per lo studio di moderni progetti al servizio del territorio. Vedere, attraverso i droni, se ci sono alberi caduti che ostruisco il deflusso delle acque, frane che interessano l’alveo dei torrenti garantisce al Consorzio livelli di presidio e quindi di prevenzione più efficaci e tempestivi. Lo stesso vale anche per i rilievi, il calcolo delle quote e gli altri studi tecnici, perché ora possiamo disporre di dati più efficaci e precisi, raccolti tra l’altro in modo decisamente più rapido ed economico”.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

auditerigi

Avvocato Francesconi

prenota_spazio

essegi


Altri articoli in Economia


mercoledì, 1 dicembre 2021, 11:58

Viareggio: Poste Italiane e Mobee insieme per una mobilità sostenibile

La startup milanese, specializzata nel fleet management di veicoli elettrici leggeri, fornirà a Poste Italiane una flotta di E-Cargo Bikes che sarà impiegata per il delivery nella città


mercoledì, 1 dicembre 2021, 10:25

Cna: "Legge di bilancio, non depotenziare i bonus per l’edilizia"

La Cna ha espresso sorpresa e preoccupazione per il depotenziamento del pacchetto di incentivi per la riqualificazione del patrimonio immobiliare contenuto nella manovra approvata dal Consiglio dei Ministri che conferma l’impronta fortemente espansiva della politica di bilancio finalizzata a rafforzare la crescita economica


Prenota questo spazio!


martedì, 30 novembre 2021, 19:54

Il consiglio direttivo approva la proposta del Piano integrato del Parco

Nella riunione di lunedì 29 novembre il Consiglio Direttivo del Parco delle Alpi Apuane ha approvato la proposta del nuovo Piano integrato del Parco


martedì, 30 novembre 2021, 19:42

La produzione industriale a Lucca, Pistoia e Prato nel 3° trimestre 2021: la ripresa continua con passo regolare

Piuttosto prevedibili, ma comunque importanti come conferme del consolidarsi di una tendenza, gli ultimi dati della produzione industriale di Lucca, Pistoia e Prato raccolti ed elaborati dal Centro studi di Confindustria Toscana Nord


martedì, 30 novembre 2021, 19:20

Ambiente e sicurezza: carabinieri ed Enel insieme per la tutela del Paese

Un impegno ambizioso sottoscritto oggi dal Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri Teo Luzi e dal Presidente di Enel Italia Carlo Tamburi, focalizzato sulla protezione dell’ambiente e delle risorse naturali, la lotta ai cambiamenti climatici e il contributo per uno sviluppo economico sostenibile


martedì, 30 novembre 2021, 18:51

Inverno alle porte, Gaia spa ricorda di proteggere i contatori dal gelo

I contatori maggiormente "a rischio" sono quelli collocati all'esterno dei fabbricati, in locali non chiusi e non isolati dal freddo


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio