Anno X

mercoledì, 1 dicembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Economia

Aumento dei prezzi dell'energia. Cosa sta succedendo?

lunedì, 22 novembre 2021, 12:55

Lo scorso settembre, in occasione del convegno della CGIL tenutosi a Genova, Roberto Cingolani è stato molto chiaro: sono in arrivo rincari fino al 40% per quanto riguarda le bollette dell’energia elettrica. Quello del Ministro per la Transizione Ecologica non è stato un fulmine a ciel sereno per i consumatori: da mesi ormai economisti e analisti vociferavano proprio riguardo lo stesso argomento.

Uno sguardo d’insieme

Fra giugno e agosto il prezzo dell’elettricità era aumentato del 20%, ma il Governo italiano era riuscito a correre ai ripari in tempo: aveva, infatti, stanziato €1.200.000.000 perché l’incremento fosse mantenuto sotto il 10%.

Operazioni del genere gravano non poco sui conti pubblici, pertanto non ci si può aspettare che il Governo riesca a intervenire nuovamente – anche considerando che l’aumento dei prezzi delle bollette non è un problema che riguarda solo l’Italia. Il problema, anzi, nasce da un incremento sia del costo delle materie prime (dal gas ai combustibili che derivano dal petrolio) sia delle spese sostenute dalle aziende produttrici di energia.

Nasce un’opportunità

Stiamo vivendo una crisi energetica globale? Così parrebbe. Basti pensare al crollo del prezzo del petrolio durante il secondo trimestre dello scorso anno, e alla risalita fino ai massimi (quasi) storici del 2021: $80 al barile, infatti, è una cifra che non si vedeva al 2014.

Gli esperti sono convinti che il prezzo del petrolio non farà altro che crescere ulteriormente: gli analisti di Goldman Sachs credono che si arriverà a $90 al barile, mentre quelli di JP Morgan addirittura fino a $150-200. Certo è che i prezzi del petrolio sono difficili da prevedere, inoltre l’inflazione non farà che aumentare, pertanto è importante anche dare uno sguardo alle opportunità di investimento.

 

  • Attraverso un CFD, aprire una posizione diretta sul prezzo del petrolio,

  • Investire in aziende che producono petrolio;

  • Investire in un ETF focalizzato su azioni petrolifere;

  • Investire in un portfolio correlato al petrolio su piattaforme di trading come eToro. Questo, infatti, è il portale perfetto per principianti che vogliono muovere i primi passi nel settore degli investimenti. Di fatto, gli utenti potranno trovare nozioni di base su come investire in borsa e dunque affacciarsi al trading con un’adeguata preparazione.

 

Perché i prezzi continuano a salire?

Sono diversi i fattori che hanno contribuito alla crescita dei prezzi dell’energia. La domanda per le materie prime è aumentata: esse sono diventate sempre più difficili da trovare e da trasportare. E questo discorso non riguarda solamente il già citato petrolio, ma anche il gas naturale – che in Italia è usato per produrre approssimativamente il 40% dell’energia elettrica. Ma i motivi del rincaro non finiscono qui.

Bisogna citare anche l’Emission Trading System europeo: le aziende necessitano di permessi, i quali sono limitati e devono essere rilasciati dalle autorità europee. Questi permessi, inoltre, hanno dei costi e, ovviamente, questi costi si sono alzati. L’Emission Trading System è nato circa 15 anni fa e ha come scopo la riduzione della produzione di gas inquinanti: attraverso la riduzione del numero di permessi, viene incentivato il passaggio a produzioni più green – ed è così che i prezzi aumentano.

Come conseguenza diretta dei fattori appena analizzati, le società che producono energia utilizzando i combustibili fossili subiscono dirette ripercussioni e scaricano nelle bollette parte dei costi. Ecco le dinamiche dietro l’incremento dei prezzi che tocca direttamente i consumatori.

Non è ancora chiaro come abbia intenzione di procedere il Governo. Pedro Sanchez, in Spagna, vuole imporre un costo massimo per il gas e ridurre la tassa sull’elettricità (ciò comporterebbe una diminuzione nelle entrate per i conti pubblici pari a circa €1.500.000.000).

All’incertezza legata alle iniziative del Governo, poi, si aggiungono i pensieri riguardo l’inverno: se dovesse essere particolarmente rigido, l’aumento della domanda e i maggiori consumi potrebbero far aumentare ulteriormente i prezzi dell’energia. 


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

auditerigi

Avvocato Francesconi

prenota_spazio

essegi


Altri articoli in Economia


mercoledì, 1 dicembre 2021, 11:58

Viareggio: Poste Italiane e Mobee insieme per una mobilità sostenibile

La startup milanese, specializzata nel fleet management di veicoli elettrici leggeri, fornirà a Poste Italiane una flotta di E-Cargo Bikes che sarà impiegata per il delivery nella città


mercoledì, 1 dicembre 2021, 10:25

Cna: "Legge di bilancio, non depotenziare i bonus per l’edilizia"

La Cna ha espresso sorpresa e preoccupazione per il depotenziamento del pacchetto di incentivi per la riqualificazione del patrimonio immobiliare contenuto nella manovra approvata dal Consiglio dei Ministri che conferma l’impronta fortemente espansiva della politica di bilancio finalizzata a rafforzare la crescita economica


Prenota questo spazio!


martedì, 30 novembre 2021, 19:54

Il consiglio direttivo approva la proposta del Piano integrato del Parco

Nella riunione di lunedì 29 novembre il Consiglio Direttivo del Parco delle Alpi Apuane ha approvato la proposta del nuovo Piano integrato del Parco


martedì, 30 novembre 2021, 19:42

La produzione industriale a Lucca, Pistoia e Prato nel 3° trimestre 2021: la ripresa continua con passo regolare

Piuttosto prevedibili, ma comunque importanti come conferme del consolidarsi di una tendenza, gli ultimi dati della produzione industriale di Lucca, Pistoia e Prato raccolti ed elaborati dal Centro studi di Confindustria Toscana Nord


martedì, 30 novembre 2021, 19:20

Ambiente e sicurezza: carabinieri ed Enel insieme per la tutela del Paese

Un impegno ambizioso sottoscritto oggi dal Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri Teo Luzi e dal Presidente di Enel Italia Carlo Tamburi, focalizzato sulla protezione dell’ambiente e delle risorse naturali, la lotta ai cambiamenti climatici e il contributo per uno sviluppo economico sostenibile


martedì, 30 novembre 2021, 18:51

Inverno alle porte, Gaia spa ricorda di proteggere i contatori dal gelo

I contatori maggiormente "a rischio" sono quelli collocati all'esterno dei fabbricati, in locali non chiusi e non isolati dal freddo


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio