Anno XI 
Venerdì 27 Gennaio 2023
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Economia
14 Gennaio 2023

Visite: 205

Si andrà incontro a un’autostrada fatta di soli caselli automatici? Parlando nello specifico di Salt (Società autostrada ligure-toscana) la risposta sembra sfortunatamente affermativa.

Come riportato dal comunicato congiunto di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Sla Cisal, le concessioni A12 e A10 stanno subendo un accorpamento, e Itinera, azienda del gruppo Gavio aggiudicataria del nuovo blocco di concessioni, sembra stia pensando di scaricare sul costo del lavoro i soldi spesi per l’esborso, senza dimenticare il bilancio in rosso della stessa Itinera, che ormai grava sulle casse dell’azienda per quasi 103 milioni di euro.

Le casse automatiche potrebbero prendere definitivamente il posto dei lavoratori, con una conseguente mattanza di contratti. I sindacati sottolineano poi la questione relativa a Bernardo Magrì, Ad dell’autostrada Adf Spa (ex concessione A10) e possibile nuovo Ad della concessione venutasi a creare con l’accorpamento. La figura di Magrì non rassicura per niente le varie sigle intervenute sulla questione, visto che c’è un’indagine della procura di Roma sullo stesso per la concessione di finanziamenti non supportati da idonee garanzie, e il sequestro in simultanea di fondi per 7,6 milioni di euro.

“I lavoratori Salt sono preoccupati per alcuni fatti che stanno avvenendo proprio a ridosso dell’accorpamento della concessione A12 (Salt spa) con la concessione A10 (Adf Spa). Itinera, azienda del gruppo Gavio aggiudicataria di questa nuova concessione (18-11-2020), ha costituito la Società di progetto concessioni del Tirreno, subentrata nell'aggiudicazione ad Itinera; intanto però il bilancio di Itinera del 2021 non risulta essere stato approvato dal Cda, poiché presenta un buco ufficiale di  102 milioni 900mila e 555 euro. D’altra parte – continuano i sindacati – i lavoratori ricordano che la vittoria di Itinera per la gestione della nuova concessione è stata ottenuta grazie al forte ribasso del 30percento dell’offerta, per cui è nelle cose che l’intento del gruppo sia quello di scaricarlo sul costo del lavoro con la desertificazione dei caselli (vedi il tentativo d’imposizione di ulteriori 12 casse automatiche messa in atto dall’azienda). Un altro fatto preoccupante è rappresentato dalla vicenda che ha visto protagonista l’attuale Ad dell’autostrada Adf Spa Bernardo Magrì, da molti indicato come futuro Ad della nuova concessione: secondo l’articolo apparso sul fatto quotidiano FQextra il 22 dicembre 2022: Nei giorni scorsi, il nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza di Roma, su mandato della Corte dei conti, ha sequestrato 7,6 milioni di euro a Bernardo Magrì e Stefano Granati, rispettivamente ex Ad ed ex presidente del cda di Anas international enterprise Spa (Aie), il ramo di azienda di Anas dedicato agli investimenti all’estero […] L’indagine contabile deriva da un fascicolo in capo alla procura di Roma, per il quale Magrì e Granati hanno già ricevuto l’avviso di conclusione indagini nel maggio scorso. Tra i fatti contestati, in particolare a Magrì, c’è la concessione di finanziamenti non supportati da idonee garanzie, cosa che per i pm contabili avrebbe compromesso il recupero dei crediti”.

Le magagne e i punti oscure di questa vicenda sono copiosi, ma c’è di più. I sindacati evidenziano infatti ritardi nell’accordo tra il gruppo Gavio e le organizzazioni sindacali relativamente al passaggio delle stesse concessioni, in programma dapprima per il 31 dicembre e ora a rischio slittamento nell’arco di mesi.

C’è l’intenzione, secondo Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Sla Cisal, di spostare il baricentro decisionale di Salt verso altri lidi, e depauperare con forza il tratto toscano.

“Le preoccupazioni dei lavoratori sono suffragate anche dal ritardo nell’attuazione di quanto previsto dall’accordo del 11 ottobre 2022 tra il gruppo Gavio e le Oo.Ss. Nazionali, relativamente al passaggio delle due concessioni nella società di progetto concessioni del Tirreno, lì ipotizzato per il 31 dicembre 2022, mentre attualmente voci di corridoi lo farebbero slittare di mesi. Un’ulteriore apprensione dei lavoratori Salt – rimarcano Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Sla Cisal – viene dalla latitanza della dirigenza, che non sembra avere operatività sui vari problemi aperti in azienda, non ultimo il contratto integrativo scaduto da due anni; sembra infatti che sia presente nel gruppo la volontà di svuotare il tronco ligure-toscano dei centri decisionali necessari a risolvere le problematiche aziendali, e dunque spostare il baricentro della nuova concessioni del Tirreno a Imperia. Questa volontà di mettere in un angolo il tronco Salt nella nuova concessione è una sensazione che le Oo.Ss. hanno già sperimentato alla fine di ottobre 2020. Su tali scenari sarà sicuramente necessario interessare tutte le autorità politiche del territorio, visto il forte impatto che potrebbe provocare lo spostamento del baricentro della Salt dalla regione Toscana ad altro luogo. In questa situazione molto complessa, che vede da mesi la dirigenza del gruppo dettare atteggiamenti palesemente volti a annullare ogni spazio di contrattazione, gli scioperi delle singole stazioni, iniziati ad agosto 2022, continueranno a provocare notevoli perdite, ciò almeno fino a quando non saranno ripristinate le più elementari regole delle relazioni sindacali, tali da poter garantire che i diritti economici, normativi e sindacali dei Lavoratori Salt siano assicurati anche nella nuova concessione.

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Un nuovo tentativo di truffa ai danni di un utente è stato sventato nella frazione Valdicastello Carducci…

"Il Mit ha dato il via libera alla concessionaria Salt per rendere gratuita dal 1 febbraio la bretella nel tratto…

Spazio disponibilie

Pubblicata la graduatoria per il sostegno economico straordinario a sostegno…

Si terràvenerdì 27 gennaio l’assemblea regionale che la Cna terrà a Viareggio per parlare dei balneari in merito alla direttiva…

Spazio disponibilie

Un appuntamento da non perdere quello di martedì 31 gennaio alle 21 per la presentazione in esclusiva di Lullaby, il…

"A Sinistra da capo" è il titolo del libro di Goffredo Bettini, che verrà presentato sabato 28 gennaio, alle ore…

Per tracciare i segni indicanti gli spazi assegnati ai concessionari della fiera patronale…

Secondo Silvia Noferi, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, uno strano silenzio è calato sull’attraversamento della Lecciona da parte…

Spazio disponibilie

Le temperature particolarmente rigide di questi giorni hanno messo a dura prova gli impianti di riscaldamento degli edifici scolastici,…

Prosegue su gran parte della Toscana interna il codice giallo per neve per la giornata di oggi, lunedì 23, a cui…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie