prenota

prenota
prenota_spazio

Anno 6°

martedì, 20 novembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia : Mi Riordo

Musciame, tradizione giustamente rivisitata

mercoledì, 21 marzo 2012, 14:43

di marco bellentani

Partivano i pescherecci dai porti versiliesi, per diventare quelle piccole luci bianche che illuminavano nella notte, l’orizzonte. Cielo e mare, unico incanto. A bordo, tradizionalmente, i marinai consumavano il cosiddetto Musciame, inzuppando delle gallette in acqua di mare e, a volte, condendolo semplicemente con olio, pepe, fagioli e cipolla. Ma che cos’era il Musciame? Delfino. Strisce di delfino messe in salamoia e fatte essiccare al sole per circa una settimana. Fortunatamente, oggi la pratica è sia proibita dalla legge che dal nostro buon senso, in un’evoluzione cerebrale che dovrebbe portare anche gli asiatici ad abbandonare certe usanze, come l’utilizzo di carne del simpatico mammifero così come, però, la pinna degli squali, a rischio d’estinzione per via di un piatto che d’afrodisiaco non può avere, ovviamente, nulla. Tuttavia, la tradizione va raccontata e semmai rivisitata. Così, oggi, il Musciame può essere riassaporato sotto forma di strisce di tonno o pesce spada fatte essiccare al forno per qualche ora, ad una temperatura di circa 30°C. Una volta ammorbidite, in acqua o vino bianco, le strisce del pesce scelto possono essere adagiate in una zuppiera, sopra fettine di pane sciapo e ricoperte con una cipolla intera tritata e 4-6 pomodori pelati ridotti a cubetti. Sale, pepe e olio, in onore della vecchia usanza. E mentre si pensano a quelle barche, dove il cibo povero è stato sostituito dal fast food, sicuramente più aberrante per la nostra salute, il musciame va fatto riposare per qualche ora, per poi esser servito con un poco di prezzemolo tritato. Ovviamente, il tonno e il pesce spada essiccati si possono anche comprare, ma l’idea è sempre quella di partire con una piccola imbarcazione, verso l’orizzonte del mare. Pescare, alle prime luci dell’alba, il pesce e, al modo dei marinai, goderne come natura vuole. Un crostino del tutto nuovo, per una tradizione passata giustamente rivisitata, che rivive nei ricordi dei nonni e nei palati dei nipoti.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Altri articoli in Enogastronomia


martedì, 20 novembre 2018, 17:13

"Gusto e salute": vincono gli studenti del "Marconi" di Viareggio

Sono stati gli studenti Francesco Fantozzi e Ivanna Kostinian, dell’istituto “Marconi” di Viareggio, accompagnati dal loro insegnante Fabio Battaglieri, ad aggiudicarsi il primo premio del concorso gastronomico per gli Istituti professionali alberghieri


martedì, 13 novembre 2018, 12:48

“Gusto e salute”: istituti alberghieri in gara a Palazzo Boccella a San Gennaro

Ad aderire all’iniziativa sono stati in particolare sei Istituti: “Brignetti” di Portoferraio (Livorno); “A. Ceccherelli” di Piombino (Livorno); “G. Minuto” di Massa; “A. Pacinotti” di Bagnone (Massa); “G. Marconi” di Viareggio (Lucca); “Pieroni” di Barga (Lucca)


sabato, 10 novembre 2018, 17:23

Aperte le iscrizioni per la Gara Giovani Chef

Torna nel programma la Gara dei Giovani chef, giunta alla sua 3^ edizione,e riservata ai giovani chef che lavorano in Toscana con età non superiore ai 35 anni, si svolgerà sabato 8 dicembre 2018dalle ore 15:30 alle ore 18:30 al Real Collegio nella Sala allestita ad area show cooking


venerdì, 9 novembre 2018, 16:13

I migliori menu di San Martino per il week end

Il week end clado di San Martino è oramai iniziato. Tepore e folklore sono assicurati così come gusto, visto i vari menu di San Martino


martedì, 30 ottobre 2018, 21:26

Il Kobe di Giannelli: l'extra-lusso della ciccia

Gaio Giannelli. Oste, macellaio, cuciniere. Da più di dieci anni il leader indiscusso della ciccia in Versilia, nel suo accogliente e intrigante, Pozzo di Bugia a Querceta (Seravezza). Sempre colmo di attrazioni:


lunedì, 29 ottobre 2018, 19:23

Arriva l'autunno anche al Basilico Fresco

Sono arrivate finalmente le prime piogge e l'estate cede il passo ai freddi dell'autunno e dell'inverno. Il Basilico Fresco con l'occasione di questo cambio di stagione ritorna al tradizionale menu invernale proponendo piatti e ricette più in tono con le uggiose ed umide giornate di pioggia


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


directo web agency


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!