prenota

prenota
prenota_spazio

Anno 6°

sabato, 29 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

Franco Mare, un'ancora di certezza

lunedì, 6 gennaio 2020, 21:38

di aldo grandi

Può sembrare un miraggio, ma per chi, come noi, lo conosciamo da tempo, il ristorante Franco Mare sul viale a mare di Marina di Pietrasanta è una vera e confortante realtà. All'apparenza può sembrare uno dei tanti stabilimenti balneari che affollano la riviera versiliese e, in effetti, Franco Mare è anche questo, una splendida spiaggia attrezzata con tanto di piscina meravigliosa e alto livello dei servizi. Varcando la soglia d'ingresso, un ampio parcheggio con una palma in mezzo e un ingresso romantico e accattivante alla struttura. Così si entra direttamente nella reception da dove, poi, si può andare verso le cabine lungo un percorso ovattato e riservato oppure accomodarsi al ristorante. 

Abbiamo trascorso in questa sala arredata con gusto con tavoli che, pur essendo vicini, sembrano essere sospesi nel tempo e nello spazio, molte serate e anche altrettanti pranzi. Da soli o, più spesso, in compagnia, posto ideale, sinceramente, per accompagnare la propria dolce metà in un ambiente di rara raffinatezza e atmosfera. La sera si cena gourmet, con il cuoco Alessandro Ferrarini che fa di tutto e anche qualcosa di più per soddisfare la nostra curiosità gastronomica. Più che buona anche la cantina, con degli ottimi bianchi di Franciacorta e champagne.

Davide e la famiglia Stefanini hanno il merito di darsi da fare e non mollare mai affinché il loro locale sia tra i più accoglienti e appetiti da chi frequenta queste latitudini. Ci conosciamo da anni, la passione e l'attenzione alla qualità dei prodotti, tutti rigorosamente a chilometro zero e, forse, anche meno, sono la caratteristica principale di questo nucleo imprenditoriale che ha le radici nel papà e nella mamma, e che adesso trova nei due fratelli la voglia e la volontà di migliorarsi sempre.

Inverno o estate non fa differenza nel senso che comunque, ogni volta che si arriva, sembra di esserci sbarcati per la prima volta. La sera la piscina è illuminata meravigliosamente e si trova proprio di fronte alla sala dove sono sistemati i tavoli. Nella bella stagione le vetrages vengono rimosse e i tavoli sono, quasi, pieds dans l'eau. Le luci sono discrete, mai invadenti, le voci soffuse, si può tranquillamente parlare senza timore di essere ascoltati né di dover per forza ascoltare a propria volta. Foss'anche solamente per questo a nostro avviso una stella al Franco Mare gliela assegneremmo comunque, visto che, oltre al cibo e al vino, anche l'occhio - e le orecchie - vogliono la loro parte.

Considerazioni a parte, questa sera partiamo dalla fine, ossia nemmeno dal déssert, ma da un secondo che lo chef Alessandro Ferrarini ci 'sbatte' in faccia senza farci minimamente male: un branzino alla vernaccia, con capperi, olive e pomodori secchi in guazzetto. Abbiamo già degustato molto, ma di fronte a un invito del genere è impossibile ritrarsi. Il sapore è delicato e la carne tenera e saporita. Il guazzetto concede un'aggiunta irrinunciabile una volta assaggiata. E' tutta la sera che il sottoscritto, insieme a Cip, il fotografo della Gazzetta di Lucca, gode in e con tutti i sensi di ciò che vede apparire sulla tavola. Una triglia croccante cima di rapa e pomodori ci ha sorpreso per la bellezza della decorazione. Gli spaghetti alle cicale limone e aglio nero un must da no perdere.

E pensare che a pranzo Franco Mare serve ai suoi commensali una cucina tradizionale a base di pesce e non solo, ma soprattutto. Due modi di concepire la cucina che si adattano perfettamente alle circostanze e alla diversità dei momenti temporali.

Pezzo forte della serata, però, anche il gambero rosso caviale in salsa di bottarga e gelatina di cetriolo e mela verde. Alessandro Ferrarini sta per diventare nuovamente papà, ma la passione per i fornelli va di pari passo con l'attesa del nuovo evento: "Per me importante è l'utilizzo di materia prima di grande qualità a cui aggiungo la creatività per una miscela in grado di far stare bene coloro che vengono a mangiare da noi". Pochi concetti, ma semplici ed efficaci. Ferrarini sa ciò che vuole e sta facendo di tutto per ottenerlo. Franco Mare è, da tempo, in lista d'attesa per accedere alla fatidica stella Michelin sogno inconfessato di ogni chef che si rispetti.

Noi ci culliamo, pancia piena o quasi, ma leggeri come piume, in questa atmosfera d'altri evi ricordando che a queste latitudini è vietato stare male anzi, impossibile non stare bene. Ci siamo stati, ci stiamo e, siamo certi, ci staremo. In Versilia, ne siamo certi, Franco Mare è un'ancora di certezza. 

 

Foto di Ciprian Gheorghita


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Altri articoli in Enogastronomia


giovedì, 27 febbraio 2020, 11:25

Il Manifesto del Baccalà: Torcigliani e Di Gregorio per una cena epica

Sono Angelo Torcigliani de Il Merlo e Manuel Di gregorio della Trattoria Peposo, gli indiscussi protagonisti di una cena che ha tutti i crismi dell'unicità. Giovedì 19 marzo, a Il Merlo (Lido di Camaiore)


domenica, 23 febbraio 2020, 19:05

Parole in... Crociate all'Enoteca Marcucci

All'enoteca di via Garibaldi a Pietrasanta la scenografia di Michele Marcucci è dedicata ad alcuni dei 'miti' del Novecento, a cominciare dalla Settimana Enigmistica per passare alla indimenticabile e indimenticata Carmencita disegnata da Zanuso nel 1979 per Lavazza


venerdì, 21 febbraio 2020, 16:09

Metti insieme Modo e Croco e Smilace: nasce Crema Diamante

Quando nasce un capolavoro. E' quello che vedrà alla luce presso Gelateria Modo - vicino al pontile di Lido Di Camaiore - da domani. Parliamo di un gelato, di un gusto


lunedì, 10 febbraio 2020, 09:19

Cristoforo Trapani vince il Festival of Italian Cousine e vola negli States!

E' lo stellato Cristoforo Trapani, executive del ristorante “La Magnolia” dell’Hotel Byron di Forte dei Marmi (LU), il vincitore della seconda edizione del “Festival of Italian Cousine” in programma questo fine febbraio negli Stati Uniti d’America...


mercoledì, 5 febbraio 2020, 08:44

L'amore a tavola: il menu di San Valentino di Alex

Difficile trovare per la vostra lei un ambiente con un'atmosfera così: gli arredi coloniali, le piante del giardino, le luci soffuse nel cuore di Tonfano e un servizio puntuale, discreto.


martedì, 28 gennaio 2020, 13:23

Il Sogno del Salumiere di essere un cuciniere, iniziano le supercene a Il Merlo

Inizia con l'appuntamento del 20 febbraio, un prezioso ciclo di cene che, il cuciniere de Il Merlo, Angelo Torcigliani ha voluto progettare in onore allo spirito epico del cuciniere, alla sua ricerca, alle materie prime "definitive",


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


directo web agency


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!