prenota

prenota
prenota_spazio

Anno 6°

lunedì, 18 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

Dopo tre mesi riparte l'Enoteca Marcucci: Pietrasanta torna a sorridere

domenica, 14 giugno 2020, 18:44

Tre mesi senza Enoteca Marcucci. Si può? Non esageriamo, certo che si può, ma, a nostro avviso, non si deve. E non si deve per tutta una serie di motivi a cominciare dal fatto che a Pietrasanta, nonostante i molti bei locali dove si mangia divinamente, ce n'è solamente uno in grado di dare quell'atmosfera che resta immutata nel tempo, covid o non covid, e che segna il trascorrere delle stagioni e, soprattutto, l'arrivo dell'estate.

Diranno che siamo dei leccaculo, ma non è così. Noi da Michele sbarchiamo da anni e da allora siamo sempre stati aficionados, mai un tradimento, mai una scappatella e questo non perché, da Michele, si mangi meglio che altrove, ma per il semplice motivo che soltanto qui, a Pietrasanta la piccola Atene, ci si sente immersi in un tempo infinito che non fa distinzione tra presente e passato lasciandoci l'illusione di poterci appropriare, sempre e comunque, del futuro.

Siamo, così, saliti in via Garibaldi insieme all'immancabile fotografo Cip e all'amico e avvocato Marcantonio (Jep) Gambardella che anche se non fa il giornalista come nella Grande Bellezza, è persona squisita, professionista impeccabile e personaggio gaudente e amante del buon cibo, del buon vino e della buona compagnia.

Michele Marcucci è sempre uguale a se stesso, passano i lustri e lui non cambia: forse un po' sovrappeso, ma chi non lo sarebbe dopo questa epidemia e clausura forzate?, è ancora una volta al pezzo, animato del medesimo entusiasmo e della stessa carica anno dopo anno. Ci sono delle novità questa estate, portate proprio da una emergenza sanitaria che ha costretto a rimettersi in discussione, ma nemmeno, poi, tanto: innanzitutto gli i tavoli, distanziati e tutti dello stesso colore, azzeccatissimo peraltro. Luci di candela per una strategia comunicativa ed emozionale che non hanno pari a queste latitudini. Pochi i volti vecchi, altrettanti quelli nuovi per un mix che condurrà le danze fino al termine della stagione e, probabilmente, anche oltre.

La serata è mite, è un lunedì, c'è, nell'aria, la voglia, percepibile, di tornare a vivere. Michele accetta una videointervista dove racconta i suoi mesi di lockdown e dove parla di presente e futuro: il suo ottimismo proverbiale è contagioso, non c'è spazio per i lamenti e le recriminazioni. Il covid-19 è alle spalle, almeno così sembra, e le mascherine sui volti dello staff ne sono una delle poche testimonianze rimaste. 

I commensali si scambiano conversazioni rilassanti e buone per la salute psicologica di chi, dopo tutto questo tempo di clausura, riscopre il desiderio di riprendersi la propria esistenza. Leggiamo il menu e ci gettiamo sugli sprnocchi viareggini, freschissimi. Ottima la melanzana con i pomodorini, salutare e appetitosa. Bene il baccalà, delicato e saporito allo stesso tempo. Non rinunciamo alle acciughe del mar Cantabrico unite alle fette di pane abbrustolito e, invece che al burro, alla ricotta. Slurp! Si beve Marcucci, con il suo Franciacorta dal perlage godibile e invitante: va giù come l'acqua, purtroppo, ma tanto guida Jep e, quindi, bando alle ciance e avanti tutta. Non possiamo rinunciare alle patate di Marcucci, semplicemente favolose: ne prenderemmo e mangeremmo a chili tanto sono morbide e gustose.

Con Michele ci conosciamo da tempo: lo accettiamo così com'è senza alcuna intenzione di cambiarlo. E', qui a Pietrasanta, una icona che appartiene alla città la quale, e diciamolo una volta tanto, con la sua enoteca guadagna in magia. Tempi duri per tutti, questi del post coronavirus e anche i turisti, soprattutto quelli stranieri, quest'anno faranno una capatina con un po' di ritardo. Ma che importa, in fondo? Michele Marcucci non molla e non manca mai un colpo. E' un solitario che gioca a tutto campo. Noi, come sempre, pregi e difetti, facciamo il tifo per lui.  

Al. G.

Foto e video di Ciprian Gheorghita


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Enogastronomia


domenica, 17 gennaio 2021, 22:42

Addio ad Alessandro Filomena, lo chef gentile

Lutto nel mondo della ristorazione versiliese: è morto stasera Alessandro Filomena, 52 anni. Una malattia che già inficiò la sua ultima avventura, quella al Coquus, ultima tappa di tante battaglie, di tante soddisfazioni e di tanti sacrifici ai fornelli.


mercoledì, 13 gennaio 2021, 07:50

Gelateria Modo, dalla Versilia a Dubai...il gelato italiano nel mondo

Non smetteno di crescere i maestri del gelato Ezio e Beppe Panseri, da 40 anni il gelato in Versilia, con la loro Olimpia Gelati servono molte delle più importanti attività alberghiere e ristorative della zona e non e rappresentano con il piccolo gioiello a nome Gelateria Modo


mercoledì, 6 gennaio 2021, 11:15

'Dpcm' è il nuovo gusto di gelato in tempi di Covid: l'idea di Mirko Tognetti della Cremeria Opera

Un'idea geniale, ma anche... provocatoria: un dolce acronimo degli ingredienti del gelato stesso: datteri, pinoli, curcuma e miele 


giovedì, 24 dicembre 2020, 15:30

Gaio Giannelli: "Il Segreto della mia carne si chiama..."

Gaio Giannelli, patron/oste del Pozzo di Bugia, da anni simbolo della nuova classe di giovani ristoratori versiliesi vincenti, quest'anno è riuscito, nonostante le mille difficoltà del settore legate al Covid-19, a emergere ancor di più...


mercoledì, 16 dicembre 2020, 21:13

Muore lo storico cameriere del Pozzo di Bugia: addio a Gennaro Vitale

Conosciuto da tutti come Rino, Gennaro Vitale, 53 anni, si è spento oggi all'ospedale Versilia dopo oltre un anno di silenziosa agonia. Un incidente con lo scooter e poi più niente, fino all'epilogo che lo strappa all'affetto dei famigliari


martedì, 15 dicembre 2020, 14:39

Il Panettone Gelato di Beppe Panseri, un classico del Natale

Per la quinta puntata di Resistenza Versilia, vogliamo dare un zuccheroso auspicio anche dopo le ultime news, in fatto di restrizioni e cambi di programma, parlando con Beppe Panseri, maestro..


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


directo web agency


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!